Depositphotos
SVIZZERA
10.03.19 - 11:320

Meno viaggi in aereo per le università

Gli atenei elvetici si stanno mobilitando per dare un ulteriore contributo alla protezione del clima

ZURIGO - Le università svizzere vogliono dare un taglio ai viaggi in aereo. In prima linea c’è il Politecnico di Zurigo, che entro il 2025 intende ridurre dell’11% la distanza percorsa in volo dai propri collaboratori. Lo scrive la Nzz am Sonntag, che parla anche dell’introduzione di un sistema di monitoraggio: in molti atenei non è infatti nemmeno noto se e quando il personale opta per la trasferta in aereo.

Analoghe misure per l’ambiente sono attualmente allo studio, stando al domenicale, anche per le università di Berna, Basilea e Losanna. In quest’ultima, tra l’altro, pure con la creazione di un gruppo di lavoro per un maggiore impiego delle videoconferenze. A San Gallo non se ne parla, per evitare di danneggiare l'apertura al mondo che distingue l'istituto.

«È da anni che il Politecnico sostiene che le emissioni di gas serra devono essere ridotte a zero, pertanto non possiamo continuare a volare in giro per il mondo» spiega Reto Knutti, esperto di clima e delegato per la sostenibilità, interpellato dal domenicale. Ma si tratta di una questione che riguarda le università di tutto il mondo, su cui già lo scorso anno si erano chinati 650 accademici in una lettera aperta che chiedeva una drastica diminuzione dei viaggi in aereo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sedelin 1 anno fa su tio
bene! visto che le emissioni di co2 provengono in modo molto rilevante dal kerosene degli aerei. è ora finalmente di invertire la rotta e di ridurre i viaggi in aria, ovunque.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 ore
Giovani, chiedetevi: «Devo veramente andare a quella festa?»
È l’appello del capo delle emergenze dell’Oms, Mike Ryan
SVIZZERA
9 ore
«Automobile al sole: una trappola mortale». Parola del TCS
Qualche consiglio utile per evitare brutte sorprese in questi giorni di canicola
OBVALDO
10 ore
Titlis: boom di turisti elvetici, ma non è sufficiente
Gli impianti di risalita sono presi d'assalto, ma manca comunque circa il 70% dei visitatori
SVIZZERA / LIBANO
11 ore
Nessun aiuto svizzero al Governo libanese
Gli aiuti andranno direttamente alla popolazione, tramite la Croce Rossa
SVIZZERA
13 ore
Anche Berna, Argovia e Turgovia chiedono le liste degli arrivi a Kloten
Il canton Zurigo ha iniziato mercoledì a raccogliere questi dati per verificare il rispetto dell'obbligo di quarantena.
SVIZZERA
13 ore
Mascherine a scuola? Le diverse soluzioni dei Cantoni
Tra obbligo di mascherina e distanze di sicurezza, i Cantoni si preparano per il rientro a scuola
SVIZZERA
14 ore
Finanziamento di due progetti per il Covid
Il primo riguarda l'analisi sierologica, il secondo è un apparecchio portatile per una rapida identificazione del virus
SVIZZERA
15 ore
Mascherine monouso o di stoffa: quali utilizzare?
L'Ufficio federale della sanità le raccomanda entrambe, a meno che si abbiano dei sintomi
SVIZZERA
16 ore
Altri 161 casi, otto ricoveri e tre decessi
Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a 36'269. I decessi sono 1'712.
SVIZZERA
17 ore
L'infrastruttura digitale «è carente» nel settore pubblico
Il problema è emerso soprattutto nel periodo di lockdown.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile