Keystone (archivio)
Un esemplare di rana freccia
GRIGIONI
06.03.19 - 16:060

Lo zoo più velenoso della Svizzera fa tappa a Landquart

Tra gli animali presenti alla mostra itinerante c'è anche un esemplare di rana freccia: un milligrammo del suo veleno può uccidere dieci persone 10'000 topi o due elefanti

LANDQUART - La mostra itinerante "Geheimnisvolle Tiere" (animali misteriosi) staziona per due mesi nei Grigioni: 200 animali esotici hanno trovato casa a Landquart dove resteranno fino alla fine di marzo in uno spazio di 1000 metri quadrati. Tra loro anche la rana freccia, un anfibio estremamente tossico: un milligrammo del suo veleno può uccidere dieci persone.

Le batracotossine presenti sulla pelle di ognuno di questi anfibi colombiani sono sufficienti ad uccidere 10 uomini adulti, 10'000 topi o due elefanti. Altre "star" della mostra sono il Mostro di Gila, i pesci pietra, vipere, ragni e scorpioni, tutti esemplari molto velenosi.

La mostra itinerante offre una grande varietà di specie e mira ad avvicinare i visitatori a questi animali rari, i cui veleni, letali, potrebbero talvolta salvare vite. In questo ambito di ricerca il proprietario degli animali, Karim Amri, collabora con vari laboratori.

Due serpenti velenosi in "dolce attesa" - Questa settimana, due dei serpenti velenosi che appartengono al pericoloso zoo itinerante sono stati portati a Sargans (SG) da un veterinario per un controllo di gravidanza: il serpente dell'albero di Blandings e il serpente Testa di rame sono in attesa dei loro piccoli. Il primo depone un uovo al giorno piuttosto che tutte in una volta mentre nel secondo le uova si schiudono ancora nel corpo della madre: solo una radiografia può dare la certezza di quante uova sono presenti in totale.

Dalla visita è emerso che entrambi i serpenti hanno ancora uova nel corpo ma per il momento si preferisce attendere che i piccoli nascano da soli piuttosto che procedere ad un trattamento.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report