BREAKING NEWS
Coronavirus, in Ticino altri 104 casi e dodici decessi
20 Minuten
ARGOVIA
04.03.19 - 15:020
Aggiornamento : 16:33

Mega rissa al centro commerciale: «Non farò la spia, non sono un traditore»

Un adolescente è stato pugnalato sabato a Spreitenbach durante una bagarre che ha coinvolto una trentina di giovani. Ed ora c'è chi minaccia di vendicarsi

SPREITENBACH - Quale delle due località è la più ghettizzata? Spreitenbach (AG) o Dietikon (ZH)? È questa la ragione che ha spinto due gruppi rivali a inscenare una rissa, sabato scorso, in un centro commerciale di Spreitenbach. Durante la zuffa, un adolescente di 15 anni è stato pugnalato. Il presunto autore, un sedicenne, è stato arrestato, denunciato e poi rilasciato.

Un giornalista di "20 Minuten" si è recato all'ospedale per incontrare la vittima. L'adolescente di Dietikon non ha però voluto parlare dell'accaduto, anche a causa delle indagini in corso. «Non voglio più parlarne. Ho già detto tutto alla polizia». Assicura però di non essere un traditore: «Non voglio rivelare nessun nome, nemmeno quello dell'autore». Il giovane specifica inoltre che non sporgerà denuncia: «Per cosa? Non servirebbe a nulla». 

«Eravamo il doppio di loro» - Prima di terminare la conversazione, l'adolescente ha spiegato che il suo gruppo era composto da venti persone mentre gli argoviesi erano solo una decina. «Eravamo più di loro. Non mi sorprende che l'autore abbia estratto un coltello».

Gettando uno sguardo su internet, si può notare come diversi giovani di Dietikon abbiano intenzione di vendicare il loro amico all'ospedale. «Delle minacce circolano sui social network», conferma il fratello della vittima. Le seguenti parole sono state aggiunte a una foto che mostra la gamba insanguinata del ragazzo di 15 anni: «Ihr scheiss HS. #wartetab. Scheiss 8957» (8957 è il codice di avviamento postale di Spreitenbach).


20 Minuten

Il Bronx siamo noi - La bagarre tra i due gruppi rivali di Spreitenbach e Dietikon era iniziata circa una settimana fa su Snapchat. Il motivo? Un meme che descriveva Spreitenbach come "il Bronx della Svizzera". Sentendosi umiliati, i giovani zurighesi avevano voluto dimostrare che il vero "ghetto della Svizzera" è il loro, sostituendo Spreitenbach con Dietikon nel meme. Questa appropriazione non è piaciuta agli argoviesi ed è così che è iniziata la disputa.


20 Minuten

Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile