Depositphotos (matimix)
SVIZZERA
27.02.19 - 06:000

Un allenatore delle giovanili accettava bustarelle dai papà

Il caso avvenuto fra gli juniori del Grasshopper fa discutere. Le società: «Non stupisce». Lo psicologo: «Così gli imponiamo i nostri sogni»

ZURIGO - Stando a quanto riportato da 20 Minuten, il Grasshopper ha allontanato un allenatore delle squadre giovanili perché aveva accettato dei favori in denaro da parte di alcuni genitori in cambio di vantaggi per i loro figli. Dietro pagamento, l'uomo avrebbe offerto candidature per allenamenti di prova, posti nelle squadre juniores e anche minuti di campo.

È il climax di una tendenza in corso da anni, come confermato dal responsabile del settore giovanile Roman Hangarter: «Ogni anno che passa i ragazzi vengono spinti sempre di più, alcuni dai genitori, altri addirittura da dei procuratori».

Per Heinz Russheim, che gestisce la Academy del Fc Zurigo questo caso è «tutto fuorché sorprendente» perché «anche nel calcio giovanile l'aspetto economico sta diventando preponderante», spesso andando a discapito dei ragazzi: «Capisco che alcuni lo fanno per il loro bene. Ma la realtà è che, così, non gli si sta facendo alcun favore».

Dipinge un diverso scenario D.A.* attivo da anni fra gli juniori di diverse squadre di Super League: «È difficile che sia una pratica diffusa, soprattutto fra i più giovani c'è troppo controllo», spiega, «che qualcuno sfrutti qualche lacuna però, non si può mai escludere». 

*nome noto alla redazione

«Per molti non è altro che un semplice investimento»

Secondo lo psicologo dell'Università di Friborgo Domink Schöbi la tentazione di mettere mano al portafoglio per sostenere i propri figli, nell'ambito calcistico, «è particolarmente grande».

Questo perché si tratta di «un ambiente molto competitivo che può portare a un futuro di benessere». Per alcuni, quindi, quella bustarella non sarebbe poi molto lontana da un normale investimento.

Ma, a spingere all'illecito, potrebbero esserci motivazioni egoistiche malcelate: «I genitori spesso proiettano sui loro figli i propri desideri insoddisfatti e i loro sogni senza davvero rendersene conto», conferma Schöbi.

Julia Käser

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Led Swan 1 anno fa su fb
Mi ricordo ancora quando giocavo nelle giovanili di una squadra del locarnese; centravanti di sfondamento con piede sinistro ma all'ala sinistra avevo il figlio dell'allenatore messo in quella posizione per non provocare troppi danni. Risultato? a metâ stagione non avevo ancora segnato 1 goal con palla proveniente da quel lato di campo. Ho deciso che invece di chiedere cosa faceva in campo quel talento, ho preferito domandare di giocare come difensore centrale, meno frustrazioni...
Giorgio Ambrosone 1 anno fa su fb
La tristezza ha un nuovo volto... Mah
Charlie Oneway 1 anno fa su fb
SFICATI PARACULI SENZA PALLE E ORGOGLIO
Stefano Marotta 1 anno fa su fb
Ora si spiega la loro posizione di classifica in Super League...😁
Max Bartolini 1 anno fa su fb
La frustrazione di certi genitori non ha limiti...
Matteo Presutto 1 anno fa su fb
Che schifo
Andy Da Silva 1 anno fa su fb
Cosa c’è di male? Lo fanno in tutto il mondo calcistico 🤪😆
Erion Rejan 1 anno fa su fb
Ragazzi vogliamo parlare di allenatori che per le partite convocano il proprio figliolo, i nipoti, gli amichetti del figliolo... tutti gli altri brevi comparse occasionali?
Sylvan Rusca 1 anno fa su fb
Con i soldi si ottiene tutto. Poi a volte ci chiediamo come mai certi brocchi (che nemmeno si impegnano) sono sempre titolari. Ovvio, se il papà è sponsor come si fa a lasciarli fuori....... È un po' come la politica: io ti pago la campagna elettorale e tu mi curi gli interessi.
omar 1 anno fa su tio
Test
LAMIA 1 anno fa su tio
E vi stupite? Sicuramente quei padri non sono della valle verzasca..
Galium 1 anno fa su tio
@LAMIA E che ne sai tu? Forse sono proprio della valle verzasca.....
pulp 1 anno fa su tio
@Galium Juniori della Valle Verzasca a Zurigo? No guarda.... mi sa che ti sbagli di grosso. Ed a parte questo, vai a farti un giretto sui campi di calcio, poi magari capisci meglio il commento di LAMIA.
Manuela Quattropani 1 anno fa su fb
tanti genitori pensano di avere dei figli prodigio in fatto di sport!!!!
roma 1 anno fa su tio
...che tristezza. E poveri i figli dei corruttori. Che faranno i loro padri quando cresceranno? Pagheranno bustarelle anche ai maestri di scuola e/o ai professori universitari? Ripeto, CHE TRISTEZZA!
Elia Cattaneo 1 anno fa su fb
secondo me non serve andare oltre cantone ..
Susy Scolari 1 anno fa su fb
Cosa non si fa per pensare di avere i figli migliori..🤨🤔
Angela Croci 1 anno fa su fb
Susy Scolari migliori ,ma in cosa 🤔🤔
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
19 min
Il lato salutare del lockdown
I dati in possesso della Suva evidenziano un calo degli infortuni, soprattutto nel tempo libero, fra marzo e maggio.
ZURIGO
26 min
Due anziani ritrovati senza vita nella loro casa
Una 78enne e un 75enne sono stati rinvenuti morti ieri pomeriggio a Wiesendangen.
SVIZZERA / CINA
1 ora
ABB fornisce caricabatterie in Cina
Sono stati consegnati allo stabilimento di Dongfeng Honda a Wuhan, che produce vetture elettriche.
SVIZZERA
2 ore
Il ceo di Alpiq si dimette con effetto immediato
Schnidrig era attivo per il gruppo energetico dal 2010, ma lo dirigeva solo da inizio 2020. Lascia per motivi di salute.
SVIZZERA
3 ore
Criminalità al Nazionale, ricerca e cooperazione agli Stati
Il plenum dovrà anche affrontare il progetto per rendere più difficile l'accesso a determinate sostanze chimiche
FOTO
BERNA
4 ore
Il "campo climatico" lascia posto al mercato
Alcune tende sono state temporaneamente spostate dai manifestanti. Ma hanno l'ultimatum a mezzogiorno
SVIZZERA
13 ore
Da Wuhan a Lucerna passando per il Ticino... in gennaio
Il gruppo di turisti cinesi ha attraversato la Svizzera, anche in treno. Al rientro, quattro erano positivi al tampone
SVIZZERA
14 ore
Presto faremo le tasse via computer (e senza firma)?
Il Nazionale è d'accordo ma la discussione ora va agli Stati, fra i contrari c'è l'UDC che teme per la sicurezza
BERNA
14 ore
I manifestanti pro clima devono andarsene «entro mezzogiorno»
L'ordine arriva dal Municipio di Berna, in caso contrario c'è la possibilità che la polizia usi la forza
ZUGO
17 ore
Invia fatture (false) per 900'000 franchi, e loro gliele saldano
La cybertruffa ha ingannato la contabilità di un'azienda zughese, è bastato spedirle con il nome e cognome del capo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile