Immobili
Veicoli
Key/20M
Corina Eichenberger-Walther (a sinistra), Fabian Molina (a destra)
+1
SVIZZERA
26.02.19 - 08:320
Aggiornamento : 10:11

La politica risponde alla "sposa dell'Isis" di Losanna prigioniera in Siria

La 29enne chiedeva il rimpatrio e «di essere trattata come una svizzera», le risposte arrivate degli schieramenti sono (ovviamente) agli antipodi

ZURIGO - La storia di Selina (29 anni), da Losanna in Siria seguendo il marito arruolatosi nell'Isis e da 14 mesi prigioniera in un campo curdo, l'abbiamo raccontata ieri sulle pagine di 20 minuti e su tio.ch.


20M/Ann Guenter
Selina è arrivata in Siria a seguito del marito nel 2015: «È stato un errore», ha confidato a 20 Minuten. Ora vorrebbe tornare: «Mi manca la pace che c'è in Svizzera».

L'appello alla Svizzera della donna, detenuta con la figlia di 2 anni, è uno solo: «Fatemi tornare a casa, non fatemi processare qui. Trattatemi come svizzera oppure riprendetevi il mio passaporto».

Un'idea alla quale, in linea di principio, si è già opposta settimana scorsa la consigliera federale Karin Keller-Sutter.


Keystone
Barbara Keller-Inhelder (Udc): «Andando in Siria ha tradito la Svizzera, qui non c'è più niente per lei».

E in diversi sono della sua stessa idea: «Andando in Siria questa donna ha tradito la sua patria, non ha più nessun diritto», sentenzia Barbara Keller-Inhelder (Udc). Contraria anche la liberale Corina Eichenberger-Walther: «Gli ex-miliziani dello Stato islamico rimpatriati rappresenterebbero un rischio per la sicurezza nazionale. Ne ha aderito di sua volontà, ora ne paghi le conseguenze».


Keystone
Fabian Molina (PS): «Qui possiamo garantire un processo equo, la Svizzera potrebbe rimpatriare una ventina di jihadisti e riformarli».

Ma non mancano le voci a suo favore: «È svizzera, quindi deve essere processata qui. Abbiamo questa responsabilità», commenta Sibel Arslan (Verdi). «I curdi non possono essere parziali, hanno sofferto troppo nella guerra contro l'Isis», spiega Fabian Molina (PS), «qui possiamo garantire che il processo sia equo. Penso che la Confederazione possa permettersi di rimpatriare una ventina di ex-jihadisti e riformarli di modo che non possano più fare del male».

20M/Ann Guenter
Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
1 ora
Un "virus" che dalla Svizzera si è diffuso in Cina
Fino al 1. maggio al Museo Alpino Svizzero di Berna saranno esposte fotografie in netto contrasto fra loro.
GRIGIONI
2 ore
Il WEF avrà luogo a fine maggio
Gli organizzatori hanno confermato che l'evento, procrastinato a causa di Omicron, si terrà nella località grigionese.
SVIZZERA
4 ore
Campagna vaccinale: nuove raccomandazioni
Le autorità sanitarie hanno aggiornato le raccomandazioni nell'ambito della campagna vaccinale.
SVIZZERA
4 ore
Omicron non cede: i nuovi casi sono 37'992
Sono 138 le persone ospedalizzate nelle ultime 24 ore. Il bollettino dell'Ufsp.
SAN GALLO
5 ore
Rubano un'auto, provocano un incidente e fuggono
Due dei tre presunti protagonisti dello scontro di Oberuzwil sono già stati arrestati dalla polizia.
SVIZZERA
7 ore
I Paesi dell'Africa australe fuori dalla lista nera
La SEM toglierà il blocco d'ingresso che era in vigore dal mese di novembre per contrastare la diffusione di Omicron.
GRIGIONI
7 ore
Ucciso un lupo, si avvicinava troppo all'uomo
Per le autorità grigionesi era "un pericolo potenziale per l'essere umano"
ZURIGO
9 ore
Una nuova variante può riportarci al punto di partenza?
Per l'epidemiologo Jürg Utzinger sono corrette le manovre del Consiglio federale decise da qui a marzo.
SVIZZERA
10 ore
Tre giorni di lavoro, salario pieno: ecco come prepararsi a una crisi sanitaria
È quanto propone un consulente professionale lucernese. Ma è una soluzione «troppo costosa»
SVIZZERA
12 ore
Divieto di sperimentazione sugli animali? Si rafforza il fronte dei contrari
Resta alto il consenso per l'iniziativa contro la pubblicità per il tabacco, secondo il sondaggio di 20 minuti e Tamedia
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile