Tipress
SVIZZERA
21.02.19 - 14:360

Richiedenti l'asilo potenzialmente pericolosi: ce ne sono 34

Il Consiglio federale ha risposto ad un'interpellanza in merito di Barbara Keller-Inhelder

BERNA - Nonostante il parere negativo, per motivi di sicurezza, formulato già nel 2017 dal Servizio delle attività informative della Confederazione (SIC) nei confronti di 38 candidati all'asilo, 34 di essi di trovano ancora in Svizzera. È quanto risulta dalla risposta del Consiglio federale a un'interpellanza Barbara Keller-Inhelder (UDC/SG).

Nella maggior parte dei casi è ancora in corso una procedura d'asilo di primo grado, di ricorso o di esecuzione dell'allontanamento, precisa il governo nella sua risposta.

Se un richiedente l'asilo mette in pericolo la sicurezza interna o esterna, la sua domanda d'asilo è respinta e in linea di principio deve lasciare la Svizzera.

Sono tuttavia fatti salvi i casi in cui l'esecuzione dell'allontanamento è inammissibile: in base al diritto internazionale nessuno può essere rinviato in uno Stato in cui rischia la tortura o un altro genere di trattamento o punizione crudele o inumano.

Secondo la consigliera nazionale, cinque di queste persone potenzialmente pericolose sarebbero state «ammesse provvisoriamente».

Per quanto attiene al potenziale pericolo costituito da queste persone, i competenti servizi federali e cantonali collaborano strettamente a diversi livelli.

Tuttavia, fa notare l'esecutivo, sebbene le autorità di sicurezza facciano tutto il possibile per impedire attentati anche con pochi mezzi logistici, rimarrà sempre un rischio residuo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GRIGIONI
7 ore
Brienz ogni anno scende a valle di un metro, il Cantone: «Vi aiuteremo»
La frazione grigionese abitata da un centinaio di anime si sposta in maniera costante, le autorità: «Situazione particolare»
SVIZZERA
7 ore
Noi i canali della Srg/Ssr sul digitale terrestre non li vediamo più, ma in Austria...
Ci riescono ancora (e pure in chiaro) grazie agli sforzi di un'emittente privata e il nullaosta dell'Ufcom: «Il blackout era dispiaciuto a tanti»
BERNA / RUSSIA
10 ore
Maurer e Putin concordano una cooperazione più stretta
Gli argomenti trattati? Relazioni bilaterali, temi economici e impegno politico della Svizzera a favore della pace
FOTO
SVIZZERA
11 ore
Prima di Rytz, le altre candidature "verdi" al Consiglio federale
La prima presentata ufficialmente fu quella di Cécile Bühlmann nel 2000 per subentrare ad Adolf Ogi
SONDAGGIO
BERNA
14 ore
Regula Rytz: «Pronta al Consiglio federale» e "punta" al posto di Cassis
La presidente dei Verdi svizzeri: «Plr? Un partito ampiamente sovrarappresentato» e propone una nuova "formula magica"
VAUD
15 ore
Assalti ai furgoni blindati: «Finché sulle strade gireranno certe somme...»
Canton Vaud nel mirino delle bande francesi: Un criminale di Lione fornisce l'identikit del rapinatore tipo: «Ha tra i 28 e i 42 ed ha un passato migratorio e spesso proviene dal Maghreb»
SVIZZERA
18 ore
Ruag International: ingresso in Borsa «probabilmente» nel 2023
Le attività di cyber-sicurezza del gruppo detenuto dalla Confederazione si trovano invece già in piena fase di cessione
FOTO
BASILEA CAMPAGNA
19 ore
Si accorge tardi del bimbo sulle strisce, bus provoca 4 feriti
L’incidente è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri a Bottmingen. Due persone sono state portate in ospedale
SVIZZERA
20 ore
Leuthard nel Cda del produttore di treni Stadler
L'ex Consigliera federale sarà eletta all'assemblea generale del 30 aprile prossimo: «Grazie alle sue competenze in materia di traffico e la sua esperienza politica rappresenta una risorsa importante»
SVIZZERA
22 ore
Quando la mamma ti stalkera sui social
E lo fa per proteggerti (dice) ma poi ti controlla anche il look. C'è chi lo trova ok, ma gli esperti sono categorici: «Piuttosto parlate con loro»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile