Foto Markus Varesvuo
LUCERNA
21.02.19 - 10:300
Aggiornamento : 12:23

I primi uccelli migratori sono rientrati

Sono quelli che hanno trascorso l'inverno nel Mediterraneo. Quelli che svernano in Africa tropicale inizieranno il loro rientro tra circa un mese

SEMPACH (LU) - I primi uccelli migratori sono già di ritorno, anche se la primavera inizierà solo tra un mese. Ascoltando attentamente all'alba si può sentire cantare il merlo, che è uno dei primi messaggeri della stagione di fioritura, afferma la Stazione ornitologica svizzera di Sempach (LU) in un comunicato odierno. È normale che inizi a farsi sentire a febbraio.

Non è però l'unico, nello stesso periodo i rapaci notturni come il gufo reale e la civetta bubolano per marcare il loro territorio. Il falco pellegrino svolge invece i suoi voli nuziali e il corvo comune è impegnato a costruire il suo nido. Il più precoce è il gipeto barbuto: la deposizione del suo unico uovo avviene già da gennaio, o addirittura da dicembre.

La primavera non è però davvero così percettibile: il ritorno degli uccelli migratori avviene in modo discreto, solitamente di notte. Grazie ad un localizzatore installato sul tetto del suo centro, la Stazione ornitologica svizzera può monitorare i movimenti degli uccelli migratori di passaggio sopra a Sempach.

Nell'ultima settimana, il numero di uccelli individuati è aumentato significativamente. La loro direzione di volo a nord-est indica che si tratta dei primi migratori che hanno trascorso l'inverno nel Mediterraneo. Quelli che svernano in Africa tropicale inizieranno il loro pericoloso rientro verso la Svizzera tra circa un mese.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Economia
5 ore
Swiss riduce i voli verso l'italia
I passeggeri che hanno prenotato un volo cancellato potranno scegliere di venir trasferiti o di farsi rimborsare
SONDAGGIO
Cronaca
5 ore
Posso stare lontano dal lavoro a causa del virus?
Alcune compagnie proibiscono la stretta di mano. Gli assistenti di volo rifiutano i viaggi in Italia. Parla l'esperto
Cronaca
6 ore
Coronavirus: Coira vieta eventi a partire da 50 persone
L'obiettivo è quello di garantire la maggiore tracciabilità possibile delle persone infettate
Economia
8 ore
Coronavirus: la Borsa elvetica chiude in profondo rosso
Oggi è stato registrato un calo dello SMI pari al 3,67%. Ma per tutta la settimana si parla di un -12%
Attualita
8 ore
A Wuhan migliaia di contagi già prima della quarantena
È l'ipotesi avanzata da ricercatori del Politecnico di Zurigo: l'epidemia sarebbe partita già all'inizio di novembre
Attualita
9 ore
Brucia un negozio di animali, trenta sfollati
Il rogo è scoppiato stamani a Coira. I pompieri sono intervenuti con una settantina di uomini
Attualita
10 ore
Sciare costa di più col dynamic pricing
Le critiche dell'organizzazione dei consumatori SKS al modello tariffario introdotto in diversi comprensori invernali
Attualita
14 ore
Il coronavirus cancella il Salone dell'auto
Ma si parla anche del carnevale di Basilea e delle partite di calcio
Cronaca
16 ore
Coronavirus: 15 casi in Svizzera. Stop ai grandi eventi
Il provvedimento scatta immediatamente ed è valido almeno fino al prossimo 15 marzo. Berset: «È una situazione inedita»
Economia
17 ore
La borsa svizzera cala a picco
Tutti i principali mercati europei (ma non solo) hanno vissuto aperture da profondo rosso a causa dell'epidemia
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile