Tipress
GRIGIONI
12.02.19 - 17:180

Stupri ripetuti, condanna confermata

Il Tribunale federale ha sottoscritto la pena di 9 anni nei confronti di un 33enne nigeriano, arrestato nel 2016

LANDQUART / LOSANNA - Il Tribunale federale (TF) ha confermato la condanna inflitta nel canton Grigioni a un 33enne nigeriano per reiterati stupri e altri reati. L'uomo era stato condannato a nove anni di carcere dal tribunale cantonale retico ma aveva fatto ricorso contro la sentenza.

Nel luglio del 2017 il tribunale regionale di Landquart (GR) aveva dichiarato l'uomo colpevole di violenza carnale, coazione sessuale, atti sessuali con fanciulli e vie di fatto, tutti reati commessi più volte. Nella sentenza aveva stabilito una pena detentiva di 12 anni.

Il tribunale cantonale dei Grigioni aveva confermato in appello la colpevolezza nel gennaio 2018 riducendo però la reclusione a 9 anni. Il condannato aveva fatto ricorso presso il TF facendo valere, in sostanza, una violazione del principio della presunzione d'innocenza.

Nella sentenza pubblicata oggi, i giudici di Losanna hanno respinto il ricorso sulla base del fatto che non soddisfa, in larga misura, i requisiti legali richiesti.

L'africano, giunto in Svizzera come richiedente asilo e che successivamente ha sposato con una donna svizzera, commise i reati di cui era accusato nelle regioni di Plessur e Landquart, in territorio grigionese. All'inizio di gennaio 2016 fu arrestato e posto in regime di carcere preventivo. Le udienze dinanzi al tribunale regionale di Landquart e al tribunale cantonale dei Grigioni si svolsero a porte chiuse.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
6 ore
Da Wuhan a Lucerna passando per il Ticino... in gennaio
Il gruppo di turisti cinesi ha attraversato la Svizzera, anche in treno. Al rientro, quattro erano positivi al tampone
SVIZZERA
7 ore
Presto faremo le tasse via computer (e senza firma)?
Il Nazionale è d'accordo ma la discussione ora va agli Stati, fra i contrari c'è l'UDC che teme per la sicurezza
BERNA
7 ore
I manifestanti pro clima devono andarsene «entro mezzogiorno»
L'ordine arriva dal Municipio di Berna, in caso contrario i poliziotti c'è la possibilità che la polizia usi la forza
ZUGO
10 ore
Invia fatture (false) per 900'000 franchi, e loro gliele saldano
La cybertruffa ha ingannato la contabilità di un'azienda zughese, è bastato spedirle con il nome e cognome del capo
FOTO
BERNA
11 ore
La protesta in Piazza Federale non ha turbato la Sessione autunnale
Gli attivisti per il clima hanno affermato che non cercano lo scontro, piazza liberata per il mercato di domani
BERNA
12 ore
Il coronavirus limita la nostra libertà?
L'emergenza sanitaria ha cambiato radicalmente le nostre vite.
SVIZZERA
12 ore
Swiss, con l'orario invernale l'attività aumenterà meno del previsto
L'obiettivo era di arrivare a circa la metà del normale programma di volo
SVIZZERA
13 ore
Scendono gli averi a vista: è la prima volta da giugno
Da allora erano stati osservati 13 aumenti consecutivi, portando il parametro a un valore record di 704,1 miliardi
SVIZZERA
13 ore
Gli attivisti «non disturbino la sessione»
La Città di Berna prende posizione sulla manifestazione non autorizzata su piazza federale.
SVIZZERA
14 ore
Abbattuto il muro dei 50'000 casi
Il 3.96% dei tamponi effettuati tra venerdì e domenica è risultato positivo al Covid-19
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile