Deposit Photos
SVIZZERA
03.02.19 - 11:590
Aggiornamento : 16:14

Lobbisti svizzeri a Bruxelles: da 45 a 60 milioni per influenzare il processo legislativo

Sono ben 259 le entità elvetiche attive in Belgio. La Svizzera occupa il decimo posto

BERNA - Come a Berna, multinazionali e organizzazioni svizzere sono ben rappresentate presso l'Ue in qualità di lobbisti. Stando al registro sulla trasparenza per il 2019, pubblicato oggi dal "SonntagsBlick", sono ben 259 le entità elvetiche - da Novartis al sindacato Travail.Suisse - attive a Bruxelles.

In questa speciale classifica, la Svizzera occupa il decimo posto, davanti a molti stati comunitari. Stando al domenicale, società e associazioni elvetiche spendono da 45 a 60 milioni di franchi l'anno per influenzare il processo legislativo europeo.

Guida la classifica dei Paesi meglio rappresentati il Belgio, con ben 2188 iscrizioni, seguito dalla Germania, dalla Gran Bretagna e dalla Francia. Arrivano poi l'Italia, la Spagna e i Paesi Bassi. Precedono la Confederazione anche gli Stati Uniti (395) e la Svezia (270).

Negli ultimi anni, l'attività di lobbismo da parte elvetica si è intensificata, secondo il settimanale zurighese. Nel gennaio 2016, la lista Ue annoverava 171 organizzazioni svizzere. Citato nel foglio domenicale, il presidente di economiesuisse, Heinz Karrer, spiega questo incremento con l'insicurezza crescente nelle relazioni tra Berna e Bruxelles, e il desiderio di queste associazioni di illustrare personalmente all'Ue il proprio punto di vista.

Questa attività dimostra anche quanto importante sia diventata la legislazione europea per la Svizzera a causa delle possibili ricadute dirette o indirette sul Paese.

Sulla base di un grafico pubblicato dal "SonnatgsBlick", su 259 entità svizzere registrare a Bruxelles, 118 rappresentano il mondo imprenditoriale. Vi sono rappresentate società come Novartis, con 14 collaboratori e spese per quasi 2,5 milioni di euro, e Roche (7 collaboratori, 1,2 milioni di euro), come anche le grandi banche UBS e Credit Suisse, o multinazionali come Philip Morris e Syngenta.

Accanto ai pesi massimi dell'economia, figurano anche le FFS, la Suva, Travail.Suisse, il Fondo nazionale svizzero per la ricerca, il Politecnico federale di Zurigo come anche associazioni religiose o umanitarie (Medici senza Frontiere per esempio).

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
20 min

No all'export di materiali "sensibili"

Il gruppo di controllo delle esportazioni della Confederazione o la SECO temevano che i materiali sarebbero stati utilizzati per lo sviluppo di armi nucleari e hanno rifiutato le richieste

ZURIGO
41 min

Disordini dopo il match tra Zurigo e San Gallo

I tifosi ospiti sono stati portati alla stazione di Altstetten mediante autobus cittadini. Sono stati danneggiati diversi finestrini. E hanno lanciato pietre, bottiglie e petardi ai poliziotti

ZUGO
1 ora

Spionaggio cinese, multato il dipendente che ha venduto i dati

Aziende asiatiche avrebbero assunto due "agenti" per rubare «piani di costruzione di attrezzature e segreti commerciali protetti da brevetti» dalla BESI Switzerland

SVIZZERA
1 ora

Sperma "scadente", l'Ufficio della sanità pubblica corre ai ripari

Al via in autunno un progetto di ricerca per verificare se e in quale misura la popolazione presenta sostanze dannose nel proprio organismo e come intervenire

BERNA
2 ore

Ferita da colpi di arma da fuoco, arrestato un uomo

La vittima, indica una nota odierna delle autorità cantonali, è stata ricoverata all'ospedale

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report