Deposit Photos
SVIZZERA
03.02.19 - 11:590
Aggiornamento : 16:14

Lobbisti svizzeri a Bruxelles: da 45 a 60 milioni per influenzare il processo legislativo

Sono ben 259 le entità elvetiche attive in Belgio. La Svizzera occupa il decimo posto

BERNA - Come a Berna, multinazionali e organizzazioni svizzere sono ben rappresentate presso l'Ue in qualità di lobbisti. Stando al registro sulla trasparenza per il 2019, pubblicato oggi dal "SonntagsBlick", sono ben 259 le entità elvetiche - da Novartis al sindacato Travail.Suisse - attive a Bruxelles.

In questa speciale classifica, la Svizzera occupa il decimo posto, davanti a molti stati comunitari. Stando al domenicale, società e associazioni elvetiche spendono da 45 a 60 milioni di franchi l'anno per influenzare il processo legislativo europeo.

Guida la classifica dei Paesi meglio rappresentati il Belgio, con ben 2188 iscrizioni, seguito dalla Germania, dalla Gran Bretagna e dalla Francia. Arrivano poi l'Italia, la Spagna e i Paesi Bassi. Precedono la Confederazione anche gli Stati Uniti (395) e la Svezia (270).

Negli ultimi anni, l'attività di lobbismo da parte elvetica si è intensificata, secondo il settimanale zurighese. Nel gennaio 2016, la lista Ue annoverava 171 organizzazioni svizzere. Citato nel foglio domenicale, il presidente di economiesuisse, Heinz Karrer, spiega questo incremento con l'insicurezza crescente nelle relazioni tra Berna e Bruxelles, e il desiderio di queste associazioni di illustrare personalmente all'Ue il proprio punto di vista.

Questa attività dimostra anche quanto importante sia diventata la legislazione europea per la Svizzera a causa delle possibili ricadute dirette o indirette sul Paese.

Sulla base di un grafico pubblicato dal "SonnatgsBlick", su 259 entità svizzere registrare a Bruxelles, 118 rappresentano il mondo imprenditoriale. Vi sono rappresentate società come Novartis, con 14 collaboratori e spese per quasi 2,5 milioni di euro, e Roche (7 collaboratori, 1,2 milioni di euro), come anche le grandi banche UBS e Credit Suisse, o multinazionali come Philip Morris e Syngenta.

Accanto ai pesi massimi dell'economia, figurano anche le FFS, la Suva, Travail.Suisse, il Fondo nazionale svizzero per la ricerca, il Politecnico federale di Zurigo come anche associazioni religiose o umanitarie (Medici senza Frontiere per esempio).

TOP NEWS Svizzera
SONDAGGIO
BERNA
18 min

Pendolarismo: scambiarsi il lavoro per smettere di fare avanti e indietro

Lo propone un sito lanciato oltre Gottardo. E i datori di lavoro? «Lo siamo anche noi e saremmo felici se chi vuole andare via portasse un sostituto»

SVIZZERA
1 ora

Nei nostri piatti c’è troppo sale

Non fa bene alla salute, quindi la Confederazione mira a ridurre il quantitativo presente nel pane e in altri prodotti alimentari

SOLETTA
9 ore

All'alba aggredisce i suoi famigliari. «Mi hanno avvertito di un uomo pericoloso»

Il violento soffrirebbe di turbe psichiche, secondo un amico di famiglia

ARGOVIA
11 ore

Bambina aggredita dal padre, la madre: «Ha una tripla frattura al cranio»

La donna ha raccontato che tipo di rapporto aveva con l'ex compagno che ha scaraventato più volte a terra la figlia nei pressi della stazione di Brugg

GRIGIONI
13 ore

Grave incidente sull'A13, un morto e un ferito

A perdere la vita è stata una 58enne passeggera a bordo di una moto

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile