Tipress
SVIZZERA
01.02.19 - 07:520

Crollo delle richieste d'asilo: «Punto più basso degli ultimi 11 anni»

Nel 2018 sono state 15'255: il 15% in meno rispetto all'anno prima. Il direttore del SEM: «La Svizzera è sempre meno ambita perché decidiamo molto velocemente sulle domande»

BERNA - Le domande d'asilo in Svizzera sono calate anche l'anno scorso: sono state 15'255, il 15% in meno dell'anno precedente, afferma in un'intervista al Blick il direttore della Segreteria di Stato per la migrazione (SEM) Mario Gattiker. Si tratta del livello più basso degli ultimi undici anni.

Secondo l'alto funzionario la Svizzera sta diventando sempre meno un Paese di destinazione per i richiedenti asilo che non hanno diritto alla protezione nel Paese. «Soprattutto perché decidiamo molto velocemente sulle domande e le persone devono lasciare rapidamente la Svizzera».

Inoltre un numero molto inferiore di rifugiati arriva in Italia attraverso il Mediterraneo: la rotta d'aggiramento passa per il Marocco e la Spagna. Questi richiedenti asilo non arrivano nella Confederazione.

La maggior parte delle richieste presentate nel 2018 proveniva da cittadini eritrei, siriani e afghani. In forte calo è in particolare il numero di domande dall'Eritrea: dei 2825 dossier solo 492 concernevano rifugiati, tutti gli altri casi erano nascite e ricongiungimenti familiari.

La SEM prevede che il numero di richiedenti asilo nel 2019 rimarrà invariato rispetto al 2018, con circa 15'500 nuove domande. Tuttavia, la situazione è ancora volatile e la pressione migratoria internazionale rimane elevata, ha osservato Gattiker. In Turchia vivono oltre tre milioni di siriani: il numero di domande d'asilo potrebbe aumentare rapidamente.

Riguardo ai 3400 eritrei accolti provvisoriamente e sul loro possibile ritorno in patria, Gattiker ha spiegato che l'ammissione provvisoria potrebbe probabilmente essere revocata in meno del 10% dei casi. Le autorità devono infatti attenersi alla giurisprudenza. Nel caso di persone vulnerabili o che sono a lungo in Svizzera e si sono integrate bene di solito non è possibile annullare l'ammissione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Covid detector in aeroporto: perché non con i cani
I risultati non sarebbero ancora sufficienti per permettere l'addestramento e l'impiego su larga scala
BASILEA CAMPAGNA
4 ore
Auto fuori strada, 18enne in ospedale
Le altre due persone presenti nell'auto hanno riportato solo ferite lievi
SVIZZERA
5 ore
La seconda ondata ha "steso" un giovane su tre
Depressione e stress in aumento tra gli svizzeri dai 14 ai 24 anni. Lo dice uno studio dell'Università di Basilea
SVIZZERA
8 ore
Berset ai ferri corti con Chiesa
Il ticinese e il consigliere federale si sono incontrati per un chiarimento. Ma le posizioni restano «inconciliabili»
BERNA
10 ore
Coronavirus: più controlli alle frontiere e più test
Sono alcune delle previsioni in merito alle decisioni di mercoledì del Consiglio federale.
FOTO
SVIZZERA
10 ore
Oggi il suffragio femminile a livello federale compie 50 anni
Ed è impossibile non domandarsi: come mai così tardi? Ma ci sono cantoni che l'hanno introdotto prima e altri dopo
SVIZZERA / ITALIA
21 ore
I figli alla scuola privata di Zurigo, ma vogliono le norme italiane
Un gruppo di genitori si è rivolto a Repubblica per denunciare l'applicazione delle misure del Cantone anziché del Dpcm
FOTO
VALLESE
1 gior
Si stacca una valanga sopra Nendaz: un morto e un ferito
La grossa slavina ha travolto una guida alpina e uno dei suoi clienti. Stavano sciando fuori-pista.
FOTO
BERNA
1 gior
Corona-scettici scacciati dalla polizia
Un centinaio di persone si è ritrovato su Piazza federale per protestare contro le misure imposte dal Governo.
VIDEO
ZUGO
1 gior
Attorno alla polizia che balla "Jerusalema" scoppia la querelle
C'è chi ha accusato la Cantonale di non avere i diritti per la clip diventata virale
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile