Keystone
+ 3
SVIZZERA
31.01.19 - 15:130
Aggiornamento : 16:30

L'uomo che ha immortalato ogni passo di Berset

Peter Klaunzer ha fotografato il consigliere federale durante il suo anno di presidenza. E ora arrivano un libro e una mostra

BERNA - Immortalato passo dopo passo dalla macchina fotografica: nell'anno di presidenza 2018 Alain Berset è stato seguito costantemente da un fotografo, che ha colto il capo del Dipartimento federale dell'interno in momenti non solo ufficiali, in Svizzera come nei numerosi viaggi all'estero. Ne è nato un libro, nonché una mostra.

Il fotografo si chiama Peter Klaunzer e lavora dal 2006 per l'agenzia fotografica Keystone, che l'anno scorso si è fusa con l'agenzia di notizie Ats. Il 51enne è accreditato presso Palazzo federale.

Da anni Keystone, specializzata nelle istantanee prese nei momenti ufficiali per la stampa, pensava alla possibilità di gettare uno sguardo dietro le quinte, come è d'uso in altri paesi, ha raccontato Klaunzer in una recente intervista rilasciata al Blick. L'occasione si è presentata con Berset. «La vanità non avuto alcun ruolo: Alain Berset si interessa di fotografia e offre volentieri spaccati della sua vita come consigliere federale, è per esempio molto attivo su Instagram».

Il 46enne si è mostrato fin da subito entusiasta del progetto. Ha posto solo due condizioni: nessuna foto della sua vita privata e diritto di veto sulle immagini a cui la stampa non ha normalmente accesso. Un diritto di cui però non si è mai avvalso, precisa Klaunzer.

Dall'esperienza è nata una seria di foto a cui la Svizzera non è abituata, perché contrariamente ad altri paesi non ha un vero e proprio presidente. Nella versione elvetica il presidente è infatti un primo fra pari, non un capo di stato. Nella Confederazione tale funzione non è infatti assunta da una singola persona, bensì dall'intero collegio governativo.

Questi distinguo sono chiaramente poco noti all'estero: e così una foto scattata da Klaunzer ha fatto il giro del mondo. Si tratta dell'istantanea che vede Berset seduto sul bordo di un marciapiede durante una pausa della seduta dell'Assemblea generale dell'Onu a New York. Zainetto accanto a sé, Berset era intento a leggere documenti e prendere appunti in un modo che ricorda quello di uno studente. Il contrasto con il comportamento di presidenti di altri paesi è apparso a molti stridente e la foto è diventata virale.

Non mancano però anche altri scatti notevoli, come quelli con il Papa o con Trump. Oppure le foto che documentano la visita di Berset in Bangladesh, con le strade della capitale fiancheggiate da manifesti con il volto del consigliere federale friburghese. Tutto è raccolto in una mostra al Kornhausforum di Berna (dal primo febbraio al 2 marzo) e in un libro ("Alain Berset. Bundespräsident, Président de la Confédération") edito da Stämpfli, Berna.

Keystone
Guarda tutte le 7 immagini
TOP NEWS Svizzera
BASILEA CITTÀ
22 min
La chiama un falso poliziotto, gli consegna 90'000 franchi
Le hanno detto i suoi soldi non erano al sicuro, troppi furti nel quartiere. Lei ha prelevato e ha depositato la borsa con i contanti sotto la tettoia di un parcheggio per biciclette
SVIZZERA
3 ore
Parmelin accusato di censura: «Piano con i dati sull’inquinamento»
Il consigliere federale avrebbe chiesto all’istituto svizzero sulla scienza e la tecnologia dell’acqua di “contenersi” nella pubblicazione dei dati sull’inquinamento provocato dalle attività agricole
SVIZZERA
3 ore
Cinquanta milioni di franchi di penale per Sunrise
Abbandonato definitivamente il progetto di acquisizione di UPC Svizzera, ma Liberty Global spera ancora di trovare un nuovo accordo per la sua filiale
VIDEO
SVIZZERA
13 ore
Quella montagna verde che fa storcere il naso ai puristi del rossocrociato
Presentata oggi dalla Federazione Svizzera di Calcio, la nuova maglia da trasferta della Nazionale non sembra fare l’unanimità tra i tifosi
SVIZZERA
14 ore
Berna, la città migliore in Europa in cui stare al volante
Secondo "l'indice di guida nelle città 2019" di Mister Auto, la capitale svizzera si piazza al quarto posto a livello globale
SVITTO
19 ore
Travestito da Ku Klux Klan, il politico lascia l'UDC
Il giovane attaccò con dello spray al peperoncino il partecipante a una manifestazione antirazzista post Carnevale
SVIZZERA
19 ore
«Il 9 febbraio è la sconfitta che brucia di più»
È l'iniziativa contro l'immigrazione di massa il cruccio più grande di Christian Levrat. Secondo il 49enne è stata sottovalutata dal suo partito
GRIGIONI
22 ore
Sbanda sulla neve e si ribalta
L'incidente è avvenuto questa mattina ad Andeer sull'A13. Illesi il conducente e il suo cane
APPENZELLO INTERNO
22 ore
Ex procuratore rinviato a giudizio per favoreggiamento
Herbert Brogli avrebbe condotto «in malo modo» l'indagine caduta in prescrizione nel 2017 per la morte sul lavoro di un apprendista
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile