Swissmint
SVIZZERA
24.01.19 - 10:040
Aggiornamento : 10:37

Una moneta per il centenario del Knie

Quella dedicata al circo più famoso del Paese è una delle tre monete commemorative emesse oggi dalla zecca federale. Le altre due celebrano il Blümlisalp e il capriolo

BERNA - Circa 100 anni fa, in un nuovo tendone montato per l'occasione, la famiglia Knie presentava per la prima volta il suo spettacolo davanti a migliaia di persone a Berna. Per celebrare la lunga storia della famiglia circense elvetica, una delle più celebri al mondo, la Zecca federale Swissmint ha emesso una moneta commemorativa.

In una nota odierna, Swissmint ricorda che le origini del Circo Knie risalgono all'inizio del XIX secolo, quando Friedrich Knie si unì a un gruppo di artisti dando di fatto il via alla storia circense della dinastia.

Ma è di 100 anni fa l'evento determinante che assicurò alla famiglia Knie un successo senza precedenti: il capostipite chiese un prestito per acquistare il tendone in cui il 14 giugno 1919 fu messo in scena il primo spettacolo di fronte a 3000 persone alla Schützenmatte di Berna. Questa prima rappresentazione riscosse un enorme successo di pubblico e costituì il punto di partenza per una delle compagnie circensi più celebri e importanti al mondo.

Per celebrare questa ricorrenza la Zecca federale ha emesso una moneta commemorativa del valore di 20 franchi: per la prima volta nella sua storia Swissmint ha deciso di ricorrere a un motivo colorato impresso su un disco d'argento. La figura a colori raffigura il celebre clown realizzato nel 1956 dal grafico pubblicitario Herbert Leupin. Il pagliaccio è rappresentato mentre fa il giocoliere con le lettere K, N, I, E, disposte una sopra l'altra.

Altre due monete commemorative - Sempre oggi la Zecca ha presentato altre due monete commemorative. Una è dedicata al vapore "Blümlisalp": salpato la prima volta nel luglio 1906, il natante superava tutte le altre imbarcazioni del lago di Thun e di Brienz per grandezza, prestazioni ed eleganza. Il battello a doppio ponte risalente alla Belle Époque deve il suo nome al massiccio "Blümlisalp" dell’Oberland bernese. La moneta d'argento ritrae l'imbarcazione frontalmente, mentre sullo sfondo si intravvede una ruota a pale. Con essa si conclude la serie di tre monete dedicata ai battelli a vapore svizzeri.

Al capriolo - animale molto diffuso nel nostro Paese, principalmente nell'Altopiano e nelle Prealpi - è invece dedicata la la prima moneta bimetallica della nuova serie "Animali della foresta svizzeri". La figura che compare sulla moneta da 10 franchi è opera della grafica e designer Naomi Andrea Giewald.

Swissmint
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
TOP NEWS Svizzera
BERNA
2 ore

Limitare immigrazione, l'iniziativa UDC non fa breccia

Anche se per conoscere la raccomandazione di voto del Nazionale bisognerà attendere il 25 settembre la bocciatura è certa

ZURIGO
7 ore

Lui pubblica le foto porno. Lei si suicida. Pena ridotta per lui

Aveva pubblicato foto di nudo di una minorenne finlandese con la quale chattava. Condannato inizialmente a 42 mesi di carcere, ne dovrà scontare 28 in una struttura di recupero

FOTO
GINEVRA
9 ore

«Solo insieme l'umanità riuscirà ad affrontare le sfide del futuro»

Due mani che si afferrano i polsi. "Beyond Walls" è il nome scelto dall'artista francese Saype per le sue due opere visibili a Ginevra

SVIZZERIA
9 ore

Gli automobilisti svizzeri sono molto restii a cambiare assicurazione

Anche se i prezzi sono in calo e potrebbero guadagnarci ogni anno. Un assicurato su due non l'ha mai cambiata in vita sua

SVIZZERA
14 ore

Salt: nessuna fretta nella realizzazione della rete 5G

Il ceo: «Vogliamo aspettare fino a quando la domanda sul mercato sarà più forte»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile