Tipress
SVIZZERA
16.01.19 - 07:000
Aggiornamento : 09:34

Botta si oppone alla cementificazione

Anche l'architetto ticinese tra i duecento firmatari di una lettera aperta a favore dell'Iniziativa contro la dispersione degli insediamenti

BERNA - Sono duecento gli architetti che in una lettera aperta si dicono favorevoli all'Iniziativa contro la dispersione degli insediamenti. Tra questi si conta anche il ticinese Mario Botta. I firmatari mettono soprattutto in guardia dallo spreco del territorio. «Chi si oppone, è d'accordo con questo consumo dei terreni, semplice» scrivono.

L'architetto ticinese afferma che «è necessario costruire verso l'interno». Altrimenti si perde il contrasto tra gli insediamenti e la natura unica che offre il paese. E l'iniziativa non limiterebbe il lavoro degli architetti: «Con le nuove tecnologie, anche negli insediamenti si possono realizzare costruzioni attraenti, dove possibile si può andare verso l'alto» spiega.

Non ci sta la Società svizzera degli ingegneri e degli architetti (Sia), secondo cui già oggi sarebbero disponibili gli strumenti per limitare la cementificazione del territorio. L'iniziativa porterebbe inoltre a un aumento dei prezzi per i terreni.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pontsort 1 anno fa su tio
Non lavorare di fantasia, la non estensione delle zone edificabili non é sancito da nessuna parte, mentre la compensazione vale solo se dezoni un bosco, o un'area SAC (e per quest'ultimo solo se il cantone é sotto l'area che gli é attribuita)
Zico 1 anno fa su tio
può cementificare solo lui...per diritto divino!
sedelin 1 anno fa su tio
@Zico lui cementifica dove i commitenti vogliono!
falcodellarupe 1 anno fa su tio
Beh, credo che il principio sia sacrosanto e che nei centri abitati esistenti vi sia moltissimo da recuperare e ristrutturare. Nelle citta, anche di media grandezza in tutto il mondo, si abbatte il vecchio per ricostruire con le nuove tecnologie.
sedelin 1 anno fa su tio
bene, anzi ottimo! un bel SÌ ! un nostro rappresentante a berna continua a ripetere che l'iniziativa é pericolosa per l'economia. ma basta con l'economia! i nostri figli vorranno MANGIARE: questa é economia! scambio di merci di prima necessità. patate, cereali, legumi, frutta, verdura ... mai visti crescere sul cemento! una buona fondue... se manca il terreno per le mucche, addio anche alla raclette.
albertolupo 1 anno fa su tio
@sedelin Tutto giusto, ma attenti a non votare cose delle quali non si sa poi bene dove si va a finire. Il principio della non estensione delle zone edificabili è già sancito, come pure quello del compenso (sia delle zone agricole che del bosco. Anche la cosa delle abitazioni secondarie sembrava una bella cosa, l'attuazione un'altra...
pontsort 1 anno fa su tio
@albertolupo Non lavorare di fantasia, la non estensione delle zone edificabili non é sancito da nessuna parte, mentre la compensazione vale solo se dezoni un bosco, o un'area SAC (e per quest'ultimo solo se il cantone é sotto l'area che gli é attribuita
gabola 1 anno fa su tio
Peccato,volevo ristrutturare un rustico e volevo chiedere a lui,magari a forma di riccio in mezzo al bosco,perche lui puo
Liberopensiero 1 anno fa su tio
Lui?
albertolupo 1 anno fa su tio
Dicasi centro qualsiasi luogo dove è ubicata una costruzione di Mario Botta, come Campione d’Italia, il bosco in riva al lago a Riva San Vitale (fuori zona edificabile?), Mogno, il Monte Ceneri, il Generoso, ...
jena 1 anno fa su tio
@albertolupo quoto!!!!
Galium 1 anno fa su tio
Bravo Botta. Hai perfettamente ragione
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
La crisi affligge anche il cioccolato, licenziamenti da Läderach
La chiusura dei negozi e l'assenza di turisti hanno pesato molto sul fatturato dell'azienda
BERNA
2 ore
Duplice omicidio di Spiez: «L'autore sarà internato»
Nel 2013 l'uomo uccise barbaramente il direttore di un istituto pedagogico minorile e la sua compagna.
ZURIGO
2 ore
«Segnalare un problema non è tradimento»
Il Cda dell'ospedale universitario ha deciso di creare una struttura esterna per proteggere i dipendenti che denunciano.
SVIZZERA
4 ore
«In arrivo un'ondata di fallimenti»
È cupa la previsione di Heinz Karrer, Presidente di economiesuisse
GLARONA
4 ore
La terra trema ripetutamente nelle Alpi glaronesi
La scossa più forte è stata avvertita nella giornata di martedì
GINEVRA
5 ore
«Covid-19 come la peste, non finirà mai»
«La medicina ha fatto una figuraccia; sbagliato dare agli scienziati un credito illimitato».
VAUD
13 ore
Con l'app di tracciamento l'attenzione sulla Svizzera è alta
Il sistema decentralizzato DP-3T attira l'attenzione di molti paesi per la protezione della privacy
SVIZZERA
15 ore
Telelavoro: detective a caccia di dipendenti indisciplinati
Non mancano le aziende che chiedono ad agenzie investigative di sorvegliare i propri collaboratori
SVIZZERA
20 ore
"Mister Covid-19" esce di scena: «È un buon momento per partire»
Dopo alcuni mesi di "lavoro straordinario", Daniel Koch va in pensione «con sentimenti positivi».
ZURIGO
21 ore
Aeroporti e compagnie aeree pronti alla grande ripresa dei viaggi
Swiss ed Edelweiss intendono ricominciare a proporre numerosi collegamenti nelle prossime settimane
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile