Tipress
SVIZZERA
16.01.19 - 07:000
Aggiornamento : 09:34

Botta si oppone alla cementificazione

Anche l'architetto ticinese tra i duecento firmatari di una lettera aperta a favore dell'Iniziativa contro la dispersione degli insediamenti

BERNA - Sono duecento gli architetti che in una lettera aperta si dicono favorevoli all'Iniziativa contro la dispersione degli insediamenti. Tra questi si conta anche il ticinese Mario Botta. I firmatari mettono soprattutto in guardia dallo spreco del territorio. «Chi si oppone, è d'accordo con questo consumo dei terreni, semplice» scrivono.

L'architetto ticinese afferma che «è necessario costruire verso l'interno». Altrimenti si perde il contrasto tra gli insediamenti e la natura unica che offre il paese. E l'iniziativa non limiterebbe il lavoro degli architetti: «Con le nuove tecnologie, anche negli insediamenti si possono realizzare costruzioni attraenti, dove possibile si può andare verso l'alto» spiega.

Non ci sta la Società svizzera degli ingegneri e degli architetti (Sia), secondo cui già oggi sarebbero disponibili gli strumenti per limitare la cementificazione del territorio. L'iniziativa porterebbe inoltre a un aumento dei prezzi per i terreni.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pontsort 1 anno fa su tio
Non lavorare di fantasia, la non estensione delle zone edificabili non é sancito da nessuna parte, mentre la compensazione vale solo se dezoni un bosco, o un'area SAC (e per quest'ultimo solo se il cantone é sotto l'area che gli é attribuita)
Zico 1 anno fa su tio
può cementificare solo lui...per diritto divino!
sedelin 1 anno fa su tio
@Zico lui cementifica dove i commitenti vogliono!
falcodellarupe 1 anno fa su tio
Beh, credo che il principio sia sacrosanto e che nei centri abitati esistenti vi sia moltissimo da recuperare e ristrutturare. Nelle citta, anche di media grandezza in tutto il mondo, si abbatte il vecchio per ricostruire con le nuove tecnologie.
sedelin 1 anno fa su tio
bene, anzi ottimo! un bel SÌ ! un nostro rappresentante a berna continua a ripetere che l'iniziativa é pericolosa per l'economia. ma basta con l'economia! i nostri figli vorranno MANGIARE: questa é economia! scambio di merci di prima necessità. patate, cereali, legumi, frutta, verdura ... mai visti crescere sul cemento! una buona fondue... se manca il terreno per le mucche, addio anche alla raclette.
albertolupo 1 anno fa su tio
@sedelin Tutto giusto, ma attenti a non votare cose delle quali non si sa poi bene dove si va a finire. Il principio della non estensione delle zone edificabili è già sancito, come pure quello del compenso (sia delle zone agricole che del bosco. Anche la cosa delle abitazioni secondarie sembrava una bella cosa, l'attuazione un'altra...
pontsort 1 anno fa su tio
@albertolupo Non lavorare di fantasia, la non estensione delle zone edificabili non é sancito da nessuna parte, mentre la compensazione vale solo se dezoni un bosco, o un'area SAC (e per quest'ultimo solo se il cantone é sotto l'area che gli é attribuita
gabola 1 anno fa su tio
Peccato,volevo ristrutturare un rustico e volevo chiedere a lui,magari a forma di riccio in mezzo al bosco,perche lui puo
Liberopensiero 1 anno fa su tio
Lui?
albertolupo 1 anno fa su tio
Dicasi centro qualsiasi luogo dove è ubicata una costruzione di Mario Botta, come Campione d’Italia, il bosco in riva al lago a Riva San Vitale (fuori zona edificabile?), Mogno, il Monte Ceneri, il Generoso, ...
jena 1 anno fa su tio
@albertolupo quoto!!!!
Galium 1 anno fa su tio
Bravo Botta. Hai perfettamente ragione
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 ore
Abuso di crediti Covid: oltre un miliardo sotto la lente
Il Controllo federale delle finanze ha trasmesso alla SECO 4'646 garanzie per ulteriori approfondimenti
ZURIGO
10 ore
Super ricchi: immutata la classifica dei top 3 svizzeri
In testa sempre la famiglia erede del gruppo Roche.
SVIZZERA
10 ore
Il vaccino? «Dapprima alle coppie “internazionali”»
La proposta: le persone non sposate con una relazione a distanza dovrebbero avere un accesso prioritario al vaccino
SVIZZERA
11 ore
La Svizzera è sempre più l'Eldorado ferroviario d'Europa
In media, ogni anno, prendiamo 74 volte il treno percorrendo 2'505 chilometri.
SVIZZERA
13 ore
«In Svizzera si potrà andare a sciare»
Lo assicura il consigliere federale Alain Berset durante un odierno incontro coi media
FOTO
ZURIGO
13 ore
Zurigo ricorda il suo Köbi con una targa
Nel primo anniversario della sua morte, la Città ha posto la placca commemorativa sulla casa in cui è cresciuto.
SVIZZERA
13 ore
Un'app impedisce ai minori di acquistare alcol
Si chiama Jack ID-Scan e permette di determinare velocemente l'età dell'acquirente
SVIZZERA
14 ore
Che batosta per la Posta
Il Covid ha affossato i ricavi nei primi tre trimestri. Ma si vede una luce in fondo al tunnel
BERNA
14 ore
Polemiche su come la Procura federale ha gestito il dossier della 28enne
Fra chi pensa che ci siano stati errori e leggerezza e chi è convinto che abbia agito correttamente, la politica divisa
SVIZZERA
16 ore
Covid, in Svizzera altri 4'509 casi e 79 decessi
Nelle ultime ventiquattro ore sono stati effettuati 28'740 test, con un tasso di positività del 15,7%
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile