Keystone
A Schwägalp (AR) una valanga ha ferito tre persone
SVIZZERA / CANTONE
15.01.19 - 20:000

Migliaia di case sono a rischio valanghe

La mappa dei pericoli dei cantoni mostra che migliaia di case sono in una zona minacciata dalle slavine. Il Ticino, però, è stato pioniere nella prevenzione

LUGANO - La settimana prossima, Davos accoglierà il World Economic Forum (WEF) e numerose personalità della politica e della finanza atterreranno nella località griogionese in elicottero. Ma la pista d'atterraggio si trova in una zona a rischio in caso di valanga. Proprio come migliaia di altre case.

In effetti, solo nei Grigioni più di 7000 abitazioni sono a rischio. 500 di queste sono incluse nelle cosiddette zone rosse (zone ad alto rischio), 2100 nelle zone blu (rischio medio), afferma il "Tages-Anzeiger". Va notato che ogni Cantone ha il proprio portale per i rischi e che non ci sono statistiche ufficiali sul numero di edifici minacciati a livello nazionale.

Ticino pioniere - Anche in Ticino una statistica relativa al numero esatto di case soggette a pericolo non esiste, fa sapere Marco Franzi della Sezione forestale del Dipartimento del Territorio. Tuttavia, rispetto al resto del Paese, il nostro cantone è stato il primo a dotarsi di una legge sui territori soggetti a pericoli naturali (1990), che impone di accertare le zone di pericolo di qualsiasi tipo (valanghe, smottamenti o piene). Questa "carta del pericolo" viene fatta in scala particellare per le zone edificabili e in modo indicativo per il resto del territorio.

In continua evoluzione - «Si tratta di un lavoro molto impegnativo e continuo - spiega Franzi - in quanto queste zone vengono periodicamente verificate e aggiornate in base alle nuove conoscenze». Attualmente, per le valanghe, le zone di pericolo sono state definite tecnicamente su tutti i comuni confrontati con questa problematica e vengono di norma integrate nei rispettivi piani regolatori.

La storia insegna - Essendo le valanghe un fenomeno piuttosto ricorrente, praticamente tutti i cantoni alpini hanno adottato piani di questo tipo, specie dopo l'inverno del 1999. «Questo ha permesso di ridurre il rischio per la popolazione grazie a misure organizzative e grazie alla formazione di commissioni valanghe comunali, i cui componenti si tengono regolarmente aggiornati», conclude Marco Franzi.

Commenti
 
Stefano Marotta 7 mesi fa su fb
Chi ha la casa a rischio valanghe, ha diritto di un sussidio Cantonale per costruire altrove (così dice la storia recente) ?
Max Negri 7 mesi fa su fb
Guardate bene vicino alla Valascia ad Ambri ?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SONDAGGIO
SVIZZERA
5 ore

I bus a lunga percorrenza vogliono conquistare la notte

Stentano a decollare i collegamenti nazionali introdotti nel giugno del 2018

FOTO E VIDEO
ZUGO
6 ore

Il re della lotta è Christian Stucki

Il 34enne bernese ha superato in finale il "padrone di casa" Joel Wicki. La tre giorni di Festa federale è stato un successo, anche di pubblico: oltre 420'000 gli appassionati presenti

VALLESE
12 ore

Incidente aereo sul Sempione, tre morti

Il Piper era decollato da un aeroporto vodese e avrebbe dovuto atterrare in Italia. Tra le vittime pure un neonato

SVIZZERA
12 ore

Quando i treni bruciano il rosso

Nel 2018 sono stati ignorati 363 segnali ferroviari: si tratta di un record

ZURIGO
12 ore

14enne ruba un'auto e se ne serve in piena notte

Con l'adolescente viaggiavano due 15enni. Inutile il tentativo di fuggire a un controllo di polizia

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile