Ti Press
SVIZZERA
08.01.19 - 15:450

Forfait per il mantenimento, calcolo basato sul 10% dei redditi più bassi

L'aiuto sociale in Svizzera ha il mandato di coprire il minimo vitale delle persone in condizione di povertà, di incoraggiare la loro autonomia economica e di assicurarne l'integrazione

BERNA - Il calcolo del forfait per il mantenimento alle persone in assistenza sociale si basa sul comportamento in materia di consumi del 10% di economie domestiche svizzere con il reddito più basso. Viene tenuto conto delle spese - fisse e variabili - per beni e servizi di prima necessità,

L'aiuto sociale in Svizzera ha il mandato di coprire il minimo vitale delle persone in condizione di povertà, di incoraggiare la loro autonomia economica e di assicurarne l'integrazione. Si incarica di garantire i bisogni di base: oltre al forfait per il mantenimento, i costi legati ad alloggio e cure mediche.

Questo forfait - 986 franchi al mese per una persona sola - deve assicurare varie spese. Fra quelle denominate variabili vi sono, tra le altre cose, il cibo, le bevande, il tabacco, l'abbigliamento (vestiti e scarpe) e l'igiene del corpo. Nelle fisse rientrano invece la mobilità (come gli abbonamenti ai trasporti pubblici), le comunicazioni (telefono, posta), l'energia (gas ed elettricità) e i divertimenti e la formazione (TV, radio, computer, giornali, libri). Sono esclusi del tutto ad esempio "lussi" quali l'auto e le vacanze.

Quando tale budget è stato introdotto - era il 1998 - ammontava a 1110 franchi per una persona sola ed era calcolato sulle spese del 20% di economie domestiche meno abbienti. Nel 2003, la cifra è salita a 1130 franchi, come compensazione del rincaro. Vi è poi stata una riduzione a 960 franchi, che ha però subito in seguito due aumenti, nel 2011 e nel 2013, fino a raggiungere i 986 attuali. La Conferenza delle direttrici e dei direttori cantonali delle opere sociali (CDOS) ha richiesto un adattamento a 997 franchi per il 2020.

Per calcolare il forfait vengono usati i dati dell'indagine sul budget delle economie domestiche (IBED), realizzata dal gennaio del 2000 presso 250 di esse, estratte a sorte dall'Ufficio federale di statistica (UST). Attualmente, la cifra media spesa da una persona che vive sola con reddito nella fascia più bassa è di 1082 franchi al mese, quasi 100 in più del forfait concesso.

I 986 franchi stanziati diventano 1509 per famiglie di due individui, 1834 per quelle di tre, 2110 per quelle di quattro e 2386 per quelle di cinque. Vengono poi versati altri 200 franchi supplementari per ogni eventuale ulteriore persona.

I tagli vagliati in alcuni Cantoni andrebbero inevitabilmente a pesare sulle spese variabili, quelle nell'ambito dei bisogni quotidiani. Ad esempio: una persona singola, per cibo e bevande, ha ora a disposizione 11,70 franchi al giorno. Con un'ipotetica riduzione dell'8% avrebbe 10,50 franchi, e, con una del 30%, soli 7,35 franchi.

Un'economia domestica formata invece da due genitori e due bambini al momento può spendere quotidianamente 8 franchi a testa per mangiare e bere. Ma, con una decurtazione dell'8%, il budget su cui fare affidamento passerebbe a 7,20 franchi, mentre se il risparmio fosse del 30% calerebbe a 5,05 franchi. I soldi pro capite per l'abbigliamento diminuirebbero invece dai 48 franchi mensili attuali a 43,50 o 30,60.

Commenti
 
Equalizer 6 mesi fa su tio
Per mia fortuna non ho bisogno dell'aiuto di nessuno per vivere, ma se nel 2003 l'aiuto era di 1130 CHF e nel 2019 è di 986 CHF c'è definitivamente qualcosa che non va nel sistema. Come dice Warren Buffett che di soldi ne sa qualcosa: tassate chi i soldi li ha, bisogna tassare di più i ricchi.
roma 6 mesi fa su tio
@Equalizer ...concordo.
roma 6 mesi fa su tio
@Equalizer ...concordo
Jampi 6 mesi fa su tio
@Equalizer Guarda che siamo in Svizzera dove da decenni comandano liberali e UDC
Ecthelion 6 mesi fa su tio
@Equalizer Se permetti se qualcuno deve chiedere soldi alla collettività si può pretendere che viva in maniera frugale. E questo è esattamente lo scopo dell'indagine che permette di determinare quanto spendono le persone meno abbienti. Non dimentichiamo che se sei in assistenza, oltre ai 986, ricevi fino a 1100.- di spese per l'affitto, cassa malati pagata, cure dentarie e altre spese straordinarie pagate, ecc. ecc. Ci sono persone che stanno meglio in assistenza che lavorando.
TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO
17 min

Lo salva dalle acque del lago, lui gli ruba la barca

Il 42enne, una volta a bordo, ha spinto il suo soccorritore facendolo cadere dal motoscafo. Ed è scappato

LUCERNA
2 ore

Molestie sul taxi, il tribunale: «Quanto era corta la gonna?»

Una donna molestata sessualmente si è sentita offesa dalla corte. Il Comitato dello sciopero delle donne chiede delle scuse

SVIZZERA
2 ore

Franco ai massimi da due anni sull'euro, che scende a 1,10

Ieri pomeriggio la moneta unica europea ha toccato persino quota 1,0999 franchi: «La BNS sarà costretta a intervenire»

BERNA
2 ore

Oltre 800mila svizzeri vogliono lavorare di più

In Svizzera c'è il più alto tasso di sottoccupati d'Europa. E la maggioranza sono donne

FOTO
SAN GALLO
4 ore

Tragico frontale sull'A3, muore una 25enne

La donna che ha provocato l'incidente ad Unterterzen ieri sera non si era accorta della chiusura temporanea della corsia di sinistra e della conseguente presenza di traffico in senso inverso

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile