SVIZZERA
22.12.18 - 08:080
Aggiornamento : 10:11

Studentesse decapitate, cambiano i consigli di viaggio per il Marocco

Il DFAE ha aggiornato le indicazioni per i cittadini rossocrociati che intendono recarsi nel Paese africano. «Donne, spostatevi in gruppo e comportatevi in maniera riservata»

BERNA - Dopo l’assassinio di due giovani escursioniste scandinave nel sud del Marocco, il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha aggiornato i consigli di viaggio per il Paese.

«In linea di massima il Marocco può essere considerato un Paese stabile - si legge -. Nonostante l'aumento delle misure di sicurezza, il rischio di attentati sussiste in tutto il paese».

Chi intende recarsi in vacanza in Marocco, dovrebbe informarsi tramite il sito del DFAE e i media sulla situazione sia prima di partire che durante il soggiorno nel paese. Sarà necessario «evitare gli assembramenti e le manifestazioni di qualsiasi tipo», «astenersi dal visitare i quartieri più poveri delle grandi città» e «seguire le istruzioni delle autorità locali e l’operatore turistico».

Alle donne gli Affari esteri consiglia di «spostarsi in gruppo e comportarsi in maniera riservata», nonché «evitare luoghi isolati e poco frequentati». Chi viaggia in tenda o in camper, è inoltre incoraggiato a «utilizzare campeggi controllati».

I corpi delle due vittime - una studentessa danese di 24 anni e una norvegese di 28 anni - erano stati scoperti lunedì scorso in un sito isolato nell'Alto Atlas (sud), in una zona molto frequentata dagli escursionisti. Sono state violentate e decapitate.  «Manifestazioni e proteste sono possibili in qualsiasi momento e in tutto il paese - avverte il DFAE -. Sporadici atti di violenza non sono da esludere».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VALLESE
1 ora
Alpinista morto sulla Dent Blanche
La vittima è un cittadino tedesco di 55 anni
VAUD
2 ore
Coronavirus, personale sanitario ringraziato con... una spilletta
Il gesto non è piaciuto a molti dipendenti che hanno lavorato duramente nel periodo della crisi sanitaria.
SVIZZERA
10 ore
L'app SwissCovid non convince
Il 56% della popolazione non intende installarla sul proprio cellulare. C'è chi teme per la protezione dei dati.
SVIZZERA
14 ore
Svizzera e Stati Uniti a braccetto nello sviluppo di droni
Si mira in particolare a migliorare la loro integrazione in sicurezza nello spazio aereo
FOTOGALLERY
BASILEA CITTÀ
18 ore
Otto nuovi cuccioli allo zoo
Si tratta della discendenza più numerosa registrata negli ultimi 34 anni nel parco zoologico renano.
SVIZZERA
19 ore
Un trucchetto per avere treni puntuali? «No, non inganniamo i viaggiatori»
Le FFS smentiscono che l'evoluzione positiva della puntualità dei convogli sia dovuta al nuovo modello di calcolo.
FOTOGALLERY
VAUD
19 ore
10 anni e 1'000 operai, ma ora l'Abbazia è pronta
La più grande chiesa romanica del nostro Paese riaprirà al pubblico nel weekend.
SVIZZERA
20 ore
Coronavirus: le Pmi svizzere temono la seconda ondata
Per la maggioranza degli interpellati, il rischio è grande. Cresce però l'ottimismo su andamento degli affari e finanze.
ZURIGO
20 ore
Sgominata una baby gang specializzata in furti, truffe e borseggi
La banda composta da quattordici giovani tra i 17 e i 33 anni ha commesso più di 70 reati in tre cantoni.
BERNA
20 ore
La montagna "razzista" non deve cambiare nome
Il Municipio di Grindelwald non intende cambiare il nome all'Agassizhorn.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile