SVIZZERA
22.12.18 - 08:080
Aggiornamento : 10:11

Studentesse decapitate, cambiano i consigli di viaggio per il Marocco

Il DFAE ha aggiornato le indicazioni per i cittadini rossocrociati che intendono recarsi nel Paese africano. «Donne, spostatevi in gruppo e comportatevi in maniera riservata»

BERNA - Dopo l’assassinio di due giovani escursioniste scandinave nel sud del Marocco, il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha aggiornato i consigli di viaggio per il Paese.

«In linea di massima il Marocco può essere considerato un Paese stabile - si legge -. Nonostante l'aumento delle misure di sicurezza, il rischio di attentati sussiste in tutto il paese».

Chi intende recarsi in vacanza in Marocco, dovrebbe informarsi tramite il sito del DFAE e i media sulla situazione sia prima di partire che durante il soggiorno nel paese. Sarà necessario «evitare gli assembramenti e le manifestazioni di qualsiasi tipo», «astenersi dal visitare i quartieri più poveri delle grandi città» e «seguire le istruzioni delle autorità locali e l’operatore turistico».

Alle donne gli Affari esteri consiglia di «spostarsi in gruppo e comportarsi in maniera riservata», nonché «evitare luoghi isolati e poco frequentati». Chi viaggia in tenda o in camper, è inoltre incoraggiato a «utilizzare campeggi controllati».

I corpi delle due vittime - una studentessa danese di 24 anni e una norvegese di 28 anni - erano stati scoperti lunedì scorso in un sito isolato nell'Alto Atlas (sud), in una zona molto frequentata dagli escursionisti. Sono state violentate e decapitate.  «Manifestazioni e proteste sono possibili in qualsiasi momento e in tutto il paese - avverte il DFAE -. Sporadici atti di violenza non sono da esludere».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
TCS: «Tassare i veicoli in base alle emissioni di CO2»
Il Touring Club ginevrino deve raccogliere 5300 firme
SVIZZERA
4 ore
«La libera circolazione è vitale per l'economia»
Dopo i sindacati, contro l'iniziativa dell'UDC oggi sono scese in campo anche le piccole e medie imprese
SVIZZERA
6 ore
L'inverno rientra dalla porta sul retro
Caldo da record ad inizio settimana, ma da mercoledì l'asticella dei gradi si abbasserà nuovamente, con neve in vista
SONDAGGIO
SVIZZERA
6 ore
Ci piacciono le carte di credito, ma non ci fidiamo del contactless
Il mezzo di pagamento è comunque sempre più apprezzato dagli svizzeri, come mostra l'annuale indagine di bonus.ch
VALLESE
7 ore
La truffa online che passa dalla carta prepagata
Dall'inizio dell'anno dei cybercriminali si sono intascati almeno 16'800 franchi ingannando diversi venditori privati
SVIZZERA
8 ore
Assistenti di volo in protesta: «Non vogliamo pernottare in Italia»
Il personale di cabina svizzero che si trova giornalmente a dover dormire a Milano non gradisce più questa situazione
SVIZZERA
8 ore
Il 2019? Per il vino elvetico è un'annata eccezionale
Ma il raccolto è stato più basso rispetto al 2018, che era stato da record
ZURIGO
20 ore
Dirigenti delle aziende cantonali: no al tetto da 1 milione di franchi all'anno
Il Gran Consiglio ha bocciato la richiesta del PS
GRIGIONI
23 ore
Coronavirus: guardia alta in vista della maratona di sci
Le istituzioni grigionesi sono pronte ad adottare le opportune misure in caso di diffusione della malattia nel cantone
BERNA
1 gior
Si rompe un cornicione di neve, muore un 25enne
Il giovane e un accompagnatore si trovavano nella Regione del Susten e si stavano preparando a scendere
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile