keystone
BERNA
07.12.18 - 18:160
Aggiornamento : 20:13

Accordo quadro: «Un successo di Cassis»

Per il PLR il risultato odierno segna la fine di un periodo di speculazioni e incertezza. Per l'UDC «andava subito respinto». Il PPD: «Si spieghi cosa è negoziabile». La Lega promette il referendum

BERNA - L'annuncio odierno dei risultati delle trattative sull'accordo quadro con l'Ue segna la fine di un periodo di speculazioni e di incertezza, secondo il PLR. La presentazione di un documento concreto, dopo ben cinque anni di discussioni, è un grande successo del consigliere federale Ignazio Cassis, aggiunge il partito in una nota.

Il Consiglio federale ha spianato la strada a un ampio dibattito sul futuro della via bilaterale. Tutte le cerchie interessate dovrebbero discutere concretamente i vantaggi e gli svantaggi del documento presentato.

L'obiettivo del PLR è quello di ottenere un accesso il più ampio possibile al mercato interno dell'Ue con una perdita di sovranità limitata. Se il prezzo in termini di sovranità dovesse risultare troppo alto, il PLR respingerà l'accordo, precisa il comunicato.

PPD: «Il governo spieghi cosa è negoziabile» - Il PPD, ora, si aspetta che il Consiglio federale comunichi chiaramente su quali punti vi sia margine di manovra nelle discussioni con l'Ue. «Solo in questo modo il dibattito politico interno può essere condotto in modo costruttivo e mirato fin dall'inizio», reagiscono i democristiani in una nota.

Il PPD analizzerà il progetto di accordo in modo approfondito, in particolare in una seduta di clausura del gruppo parlamentare alle Camere federali in gennaio, ed effettuerà una valutazione globale.

Un accordo quadro a scapito della sovranità o del mercato del lavoro svizzeri non è un'opzione praticabile e non troverà maggioranze nel Paese, avverte il partito, che insiste comunque sul suo sostegno alla via bilaterale tra Confederazione e Ue.

UDC: «Andava subito respinto» - Lapidario il commento del presidente dell'UDC, Albert Rösti, secondo cui il Consiglio federale avrebbe dovuto immediatamente respingere i risultati dei negoziati. Con la sua «non decisione odierna» il Consiglio federale vuole solo guadagnare tempo, si legge in un comunicato.

Il Consiglio federale è risultato debole nelle trattative perché non ha avuto il coraggio di dire chiaramente all'Ue che un'intesa di questo tipo non ha nessuna possibilità di venir accettata in Svizzera, ha aggiunto Rösti. L'accordo prevede ancora una ripresa automatica del diritto comunitario e sanzioni in caso di inosservanza. Rösti ha inoltre criticato il fatto che la protezione salariale non è garantita e che la clausola ghigliottina rimane in vigore.

Lega: «Una sconcezza inaccettabile» - La Lega dei Ticinesi prende atto del «contenuto catastrofico» dell’accordo quadro istituzionale che il Consiglio federale ha mandato in consultazione, un accordo «che segnerebbe la fine della nostra sovranità».

La Lega punta il dito anche contro il PLR - «come possa parlare di “successo di Cassis” è del tutto incomprensibile» - Ignazio Cassis, considerato «inadeguato»: «Non solo si è chinato a 90 gradi davanti all’UE, ma adesso scappa dalle proprie responsabilità nascondendosi dietro la consultazione».

Qualora il trattato dovesse ottenere il favore «della partitocrazia», la Lega promette il referendum.

Bruxelles: «Sull'accordo c'è il consenso di tutti» - La Commissione Ue ha fatto sapere intanto di rispettare la volontà del Consiglio federale di consultare tutte le parti sull''Institutional Framework Agreement' prima di sottoporlo formalmente al Parlamento in modo da assicurare il sostegno al testo più ampio possibile.

«Vogliamo inoltre rendere chiaro che il testo pubblicato oggi, annessi e protocolli inclusi, è stato approvato da negoziatori Ue e svizzeri dopo un lungo intenso e costruttivo negoziato», scrive la Commissione Ue in un comunicato.

«Seguiremo il processo da vicino, ci aspettiamo che le consultazioni siano rapide e speriamo che i risultati siano positivi, perché questo è necessario per mettere le relazioni tra Ue e Svizzera su un binario istituzionale solido», si legge inoltre.

«L'Ue - conclude - ha investito molto tempo, sforzo e volontà politica in questo processo». Il collegio dei commissari discuterà gli ultimi sviluppi nella riunione dell'11 dicembre.

Commenti
 
moma 1 anno fa su tio
Ci siamo messi in trappola con l'ultima votazione, votando no all'autodeterminazione. L'UE farà valere la supremazia giuridica e ci frega. Cassis dovrà cedere per forza. Chi ha votato no non se lo dimentichi.
MIM 1 anno fa su tio
Da quel che ho capito io non si è deciso proprio niente, se non di rinviare al 2020 ogni decisione, e nel frattempo di discutere. Cassis ha ottenuto il riconoscimento delle borse elvetiche fino al 2020. Signori, tanto tanto tantissimo fumo, e poco arrosto (e quel poco che c'era è sparito).
Lionello Conti 1 anno fa su fb
??????
Rosanna Valli 1 anno fa su fb
?????
Cristina Ferrari 1 anno fa su fb
Un successo??!! No...la fine della Svizzera!!!
Peppe Rivera 1 anno fa su fb
per fortuna era un successo
Mirtha Bergerhoff 1 anno fa su fb
Bravo Cassis!
Luca Bonanomi 1 anno fa su fb
Ottimo, ci sono 120 miliardi di scambi commerciali in gioco. Evidentemente la coerenza è un concetto sconosciuto a quelli che parlano di povertà e poi vogliono mandare a rotoli l'economia.
Perazzi Enrico 1 anno fa su fb
Se Macron viene cacciato è una bella botta per la UE : sperem....? !
Angela Scarpellini-Bernasconi 1 anno fa su fb
Ma non vede cosa succede attorno a noi ???
Carlo Soldati 1 anno fa su fb
Il leccaculismo è una professione che non conosce momenti di crisi
Michele Ghirlanda 1 anno fa su fb
Pora Svizzera ?? speriamo ? nella vaselina ribassata???
beta 1 anno fa su tio
Alle prossime votazioni, se ce ne saranno, leggete bene, informatevi e votate con coscienza e non per partito o peggio perché é un altro partito che lo dice . Poi , @@ grattateveli ! Buona domenica, fin che dura .
Tony15 1 anno fa su tio
E lei lo chiama negoziare?? Io lo chiamo ricatto quello che l'UE ha sempre fatto quando si tratta di ottenere qualcosa alla Svizzera
Tony15 1 anno fa su tio
E lei lo chiama negoziare?? Io lo chiamo ricatto quello che l'UE ha sempre fatto quando si tratta di ottenere qualcosa alla Svizzerea
Dzeko Bajramoski 1 anno fa su fb
Ue ha rovinato tanti paesi e adeso anche la ch.ma non dimentichiamo che in ticino ce poverta 31 %.
seo56 1 anno fa su tio
Successo!!!! Strano la maggioranza non la pensa così!!! C’è solo una parola per definire l’operato di certi nostri politici: “VERGOGNA “
Maurizio Reichlin 1 anno fa su fb
Sciacalli. Senza vergogna
Evry 1 anno fa su tio
Altro "Svenditore" della nostra SVIZZERA.
Ielena Morgan 1 anno fa su fb
Speriamo in un referendum
ugobos 1 anno fa su tio
dove sono i vostri di delle casse pensioni? i vostri risparmi? secondo me per capir le cose devono succedere. poi magari si accende la centralina
Manuele Romeo Somazzi 1 anno fa su fb
Referendum ( Cassis che delusione ???)
Nunzia Conte Iorio 1 anno fa su fb
LAMIA 1 anno fa su tio
Cassis non distruggere la nostra patria ... sta prendendo tempo solo per far passare il periodo elettorale poi ci ammazza
LAMIA 1 anno fa su tio
Cassis non distruggere la nostra patria
WGWG 1 anno fa su tio
Sta facendo il RESET !
Orso 1 anno fa su tio
Ma insomma..... io mi chiedo cosa vi aspettate. Avere i vantaggi e basta? Ma avete letto o no cosa riceviamo in cambio? Non vi è bastato che hanno fatto fuori la borsa svizzera? A già quello non era importante...... è importante solo lampaura dei frontalieri e non il fatto che le ditte chiudano in svizzera per trasferirsi poi nella ue. aprite le menti e guardate oltre ..... o per lo Meno leggete bene cosa dice l’accordo prima di sparare a 0 su tutti:)
seo56 1 anno fa su tio
@Orso Come è facile smascherare quelli di sinistra!!!
Asdo 1 anno fa su tio
Non che mi aspetti altro dal plr
MrBlack 1 anno fa su tio
Dai bene così, salari e condizioni EU e prezzi svizzeri...un Eldorado per le imprese e gli azionisti. Starà già scorrendo Champagne a fiumi nei piani alti ;-)
Daniele Lombardini 1 anno fa su fb
Telassim Alberti 1 anno fa su fb
"Gilets jaunes" presto anche da noi...
tip75 1 anno fa su tio
successo???? ahahhahaha ma per favore un accordo che avrebbe siglato a questo modo anche un bambino...che fa quel che gli dice papà (ue) certo che cosa si poteva pretendere quando eleggiamo gente che ha preso paga dallle casse malati fino a ieri?e’ solo cambiata la tasca ma l interesse del popolo qua non interessa a nessuno
Daniel Cinesi 1 anno fa su fb
Cassis....
pedrito-el-drito 1 anno fa su tio
Cambiate il titolo: un successo del cassis...
Maurizio Florio 1 anno fa su fb
??? Alla sua nomina erano tutti con lui??? cos'è cambiato?
patrick28 1 anno fa su tio
Forza Cassis. Siamo con te
seo56 1 anno fa su tio
@patrick28 ..... sei uno dei pochi... hahaha
zighi14 1 anno fa su tio
Come si può affidare un Dossier come questo a una persona che poco prima di andare a Berna aveva due passaporti? Cassis non è Svizzero!
Pepperos 1 anno fa su tio
In ogni caso è un Dossier complicato, difficile da gestire.
Brigitte Gill 1 anno fa su fb
Sono disgustata e spero che tanti la pensano così e che si faranno sentire nelle prossime votazioni
Brigitte Gill 1 anno fa su fb
Ci voleva un chiaro NO ? ?? Abbiamo veramente dei consiglieri senza palle ????
Stefano Casalinuovo 1 anno fa su fb
Brigitte Gill cosa vuol dire un chiaro no? A cosa? Ue e Svizzera stanno negoziando un accordo quadro.
Manuel Magri 1 anno fa su fb
Stefano Casalinuovo bisogna vedere cosa guadagna la Svizzera da tutto questo
Stefano Casalinuovo 1 anno fa su fb
Manuel Magri sono due entità che stanno trattando un accordo, non c'è una parte che lo impone ad un'altra
Manuel Magri 1 anno fa su fb
quello l’ho capito anche io, ma voglio sapere i benefici, sempre che c’e ne siano
Brigitte Gill 1 anno fa su fb
Stefano Casalinuovo no alla dittatura UE. Vogliono accordi di accesso al mercato elettività , libera circolazione, il tribunale
lo spiaggiato 1 anno fa su tio
Ewwai Ignazio ! ! !...
ArAcNo_J 1 anno fa su tio
Traditore della patria!
streciadalbüter 1 anno fa su tio
Ma Cassis li legge questi commenti?
tirannosaurosex 1 anno fa su tio
Un accordo del Cassis!
streciadalbüter 1 anno fa su tio
Vedendo i pollici non mi sembra che Cassis sia benvoluto dai ticinesi(forse magari dagli svizzero-tedeschi<9.
Andrea Erba 1 anno fa su fb
La nostra rovina!
clay 1 anno fa su tio
una CASSIS-NATA.....CHE BARLAFüSS
Vincenzo Surace 1 anno fa su fb
Prego signoriiiii sempre a 90... ???
Giuseppe Casartelli 1 anno fa su fb
Vincenzo Surace con tanta vaselina
gluvi 1 anno fa su tio
propri una bela CASSADA
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Solo una persona su venti naviga gratuitamente sui treni delle FFS
Secondo le cifre delle FFS, il servizio FreeSurf è utilizzato solo dal 5% dei clienti
SVIZZERA
8 ore
Le stazioni ferroviarie più comode d’Europa: Zurigo al secondo posto
La classifica è stata stilata dal Consumer Choice Center, e la Svizzera può esserne soddisfatta
URI
14 ore
In retromarcia sull'A2 per evitare controlli
Pericolosa manovra di tre autotrasportatori, che volevano sottrarsi a un controllo perché i loro veicoli presentavano difetti tecnici
FOTO
TURGOVIA
16 ore
Scoppia la polemica su questo cartellone elettorale
La decisione di una candidata al Gran Consiglio turgoviese di farsi ritrarre con un fucile d'assalto ha riportato alla mente la strage avvenuta a Zugo
VIDEO
BERNA
16 ore
Quando l'acqua anziché cascare... risale
Curioso fenomeno quello immortalato nell'Oberland bernese. Ma c'è una spiegazione
SVIZZERA
19 ore
Il cervo dello Jägermeister ha perso il suo significato cristiano
Il TAF ha stabilito che il logo del noto digestivo, un cervo con una croce, può essere commercializzato senza ferire i sentimenti religiosi
LUCERNA
20 ore
Arrestati dopo una folle sfida notturna
Gara automobilistica ad alta velocità, in pieno centro di Lucerna, fra due giovani. Uno di loro si trovava pure in stato d'ebbrezza
SVIZZERA-CINA
21 ore
Gli svizzeri in Cina: «Abbandonati da Berna»
Il DFAE afferma di essere in contatto con i confederati che si trovano nel paese asiatico. Ma molti dicono di non essere mai stati contattati
GINEVRA
21 ore
I frontalieri arrivano da sempre più lontano
Lo storico Claude Barbier mette in guardia su un possibile problema culturale: «Spesso questi lavoratori non comprendono gli usi e i costumi locali»
FOTO E VIDEO
SVIZZERA
22 ore
«Ogni tre giorni c'è un'auto in contromano sulle autostrade»
Quello avvenuto sabato nel canton Berna è solo l'ultimo caso di una lunga serie. Via Suisse: «15 conducenti contromano da inizio 2020»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile