Keystone
ZURIGO
02.12.18 - 13:030

Condannato per la "quasi collisione", ricorrerà

Il TPF aveva stabilito un pena pecuniaria di 18'000 franchi (60 aliquote giornaliere di 300 franchi) con una condizionale di due anni, a cui vanno aggiunti costi di procedura per 2900 franchi

ZURIGO - Il controllore di volo di Skyguide che è stato condannato dal Tribunale penale federale (TPF) per una quasi collisione tra due aerei ("airprox") ricorre al Tribunale federale (TF) di Losanna.

Il giudice unico del tribunale con sede a Bellinzona aveva condannato il dipendente di Skyguide per perturbamento per negligenza della circolazione pubblica. Nella sentenza, pubblicata il 22 novembre, il TPF aveva stabilito un pena pecuniaria di 18'000 franchi (60 aliquote giornaliere di 300 franchi) con una condizionale di due anni, a cui vanno aggiunti costi di procedura per 2900 franchi.

Il caso riguarda una "airprox" avvenuta il 12 aprile del 2013 nello spazio aereo svizzero tra un apparecchio di Air Portugal (in volo da Lisbona a Praga) e uno di Ryanair (da Pisa a Lubecca). A causa di un comunicazione poco chiara del controllore del traffico aereo e di un conseguente malinteso, l'apparecchio della Ryanair ha iniziato a salire. L'errore ha fatto scattare il sistema di avvertimento a terra. I due aerei hanno quindi ricevuto un ordine rispettivo di aumentare e diminuire la quota di volo. La distanza minima tra loro è stata di 1,4 chilometri in orizzontale e di circa 200 metri in verticale, quando il minimo prescritto è di 9,3 chilometri in orizzontale e di circa 305 metri in verticale.

In un comunicato odierno, l'associazione dei controllori del traffico aereo Aerocontrol riferisce di aver presentato ricorso contro la sentenza del TPF. Non vi è dubbio - sottolinea - che gli atti intenzionali e di grave negligenza debbano essere puniti, ma questo caso non è uno di questi.

«Nelle operazioni altamente complesse della gestione del traffico aereo, i controllori sono sottoposti a un'enorme pressione». La sicurezza - aggiunge Aerocontrol - può essere aumentata solo se tutti i partecipanti al trasporto aereo sono incoraggiati a segnalare errori e incidenti, e quindi solo con un sistema di registrazione dei casi che non preveda sanzioni.

Il tribunale cantonale di Zurigo si sta attualmente occupando di un altro dipendente di Skyguide che nel marzo del 2011 ha dato in rapida successione il permesso di decollare a due apparecchi di Swiss (con un totale di oltre 260 persone a bordo) lungo due percorsi che si incrociano. In primo grado, il tribunale distrettuale di Bülach ha assolto il controllore. La Corte cantonale deciderà il prossimo 12 dicembre.

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
6 ore

«La Confederazione non mi vuole perché ho 51 anni»

Un'agente di sicurezza è indignata per non essere stata assunta da Securitas per lavorare in un centro federale per richiedenti l'asilo

FOTO
BERNA
6 ore

Gara di palloni aerostatici: doppia vittoria per gli svizzeri

I nuovi campioni del mondo sono atterrati dopo 83 ore e quattro notti in volo sul Mar Nero

LUCERNA
8 ore

Aggredisce un agente col coltello, viene abbattuto dal taser

L' uomo di 39 anni, che la scorsa notte ha dato in escandescenza in un appartamento di Greppen, è stato arrestato

VIDEO
ZURIGO
8 ore

Un'auto scende le scale della stazione, tra lo stupore dei presenti

L'automobilista ha tentato una manovra molto insolita alla stazione di Zurigo. La polizia ha aperto un'inchiesta

SVIZZERA
9 ore

Turismo: in crescita le vacanze autunnali

Le mete preferite sono quelle balneari, con in testa Cipro, Spagna, Grecia ed Egitto

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile