tipress
ZURIGO
06.11.18 - 15:520

Il 43% dei giovani musulmani ha una percezione negativa dell'Occidente

Secondo uno studio sui comportamenti estremisti il 25,1% dei loro coetanei di nazionalità svizzera e senza passato migratorio è xenofobo e il 21,1% è nazionalista

ZURIGO/FRIBURGO  - Il 43% dei 17enni e 18enni musulmani residenti in Svizzera ha una percezione negativa delle società occidentali e il 28,8% è ostile ai musulmani "non tradizionali". Il 25,1% dei loro coetanei di nazionalità svizzera e senza passato migratorio è xenofobo e il 21,1% è nazionalista. Tra tutti i giovani di queste due classi di età che abitano nella Confederazione il 47,1% è ostile al capitalismo e il 21,7% alla polizia e allo Stato.

Sono questi alcuni dati dello studio "Ampiezza degli atteggiamenti e comportamenti estremisti dei giovani svizzeri" pubblicato oggi. La ricerca è stata realizzata dall'Istituto per i problemi di delinquenza e per la prevenzione della criminalità della Scuola universitaria professionale zurighese di scienze applicate (ZHAW) in collaborazione con quella friburghese di lavoro sociale (HETS-FR).

Il lavoro dà un'idea dell'ampiezza dell'estremismo politico nella Confederazione. Questo è definito come l'insieme degli atteggiamenti e comportamenti caratterizzati dal rifiuto dello Stato di diritto democratico, per sopprimere il quale l'uso della violenza è tollerato.

Prudenza nell'interpretazione dei risultati

Gli autori sottolineano che i risultati vanno presi con le pinze. Il campione di giovani interrogati - 8317 in tutto - "non è rappresentativo della Svizzera": la ricerca è infatti stata realizzata in dieci cantoni prescelti, tra cui il Ticino, e le scuole interpellate non hanno sempre dato seguito alla domanda di partecipazione.

La frequenza dell'estremismo di sinistra è stata definita per rapporto all'insieme dei giovani interrogati; gli estremismi islamista e di destra solo in relazione rispettivamente ai giovani di confessione musulmana e a quelli svizzeri senza passato migratorio. La rinuncia al riferimento alla popolazione giovanile complessiva per queste due categorie di estremismo è voluta perché le variabili considerate per lo studio perderebbero efficacia, ha spiegato a Keystone-ATS la codirettrice della ricerca Sandrine Haymoz, professoressa alla HETS-FR.

Componenti estremiste più o meno condivise

Il 2,7% dei giovani musulmani (18 in cifre assolute, esclusi i giovani che hanno palesemente risposto in modo inaffidabile al questionario) risponde ai criteri che ne fanno estremisti islamisti. Alcune dimensioni ideologiche dell'estremismo islamista raccolgono tuttavia una vasta adesione tra i giovani musulmani. Così il 43% ha una percezione negativa delle società occidentali, che si spiega con la presunta oppressione dei musulmani da parte dell'Occidente, concretizzata tra l'altro con le guerre nei Paesi islamici. Il 28,8% è ostile ai musulmani "non tradizionali", il 3,7% agli svizzeri. Il 5,4% ha preso in considerazione l'attuazione di attentati terroristici e i viaggi djihadisti e il 2,6% ha commesso almeno un atto di violenza nei dodici mesi precedenti l'inchiesta.

Tra i giovani svizzeri senza passato migratorio, il 5,9% (209) è considerato estremista di destra. Anche in questo caso varie dimensioni ideologiche dell'estremismo raccolgono più o meno consensi: il 25,1% è xenofobo, il 21,1% nazionalista, il 4,8% promuove la violenza contro gli stranieri e il 5,4% una dittatura. Il 2,6% ha ammesso violenza fisica o danni materiali.

Il 7% di tutti gli interrogati (495) risponde alle caratteristiche di estremista di sinistra. Ancora una volta l'adesione alle diverse dimensioni ideologiche varia parecchio: il 47,1% dei giovani è ostile al capitalismo, il 21,7% alla polizia e allo Stato, l'8,1% è favorevole alla violenza contro le forze dell'ordine e il 4,4% ha commesso atti di violenza contro persone o cose.

Similitudini tra i tre estremismi

Tra le varie analisi compiute sui dati, che per ora hanno fornito risultati solo provvisori, gli autori rilevano anche la sovrapposizione tra i tre tipi di estremismo. Ad esempio l'ostilità nei confronti di polizia e Stato è un tratto che accomuna il 34,4% degli estremisti di destra, il 69,6% di quelli di sinistra e il 66,7% di quelli islamisti. L'anticapitalismo è un'altra dimensione pure condivisa (51,9%/87,7%/66,7%). In futuro i ricercatori cercheranno di stabilire se queste similitudini siano da attribuire a semplici correlazioni o abbiano ragioni più profonde.

Gli studiosi hanno volutamente rinunciato, dopo aver sentito il parere delle autorità, a pubblicare i risultati dei singoli cantoni analizzati. Come tutti, anche il Canton Ticino riceverà un rapporto dettagliato entro la fine dell'anno. Saranno poi i singoli Cantoni a decidere se pubblicarlo, ha detto Haymoz.

I giovani sono sinceri

I ricercatori hanno interrogato gli oltre 8000 giovani con un questionario on line nel corso del 2017. L'affidabilità delle risposte è eccellente, ha affermato Haymoz, che ha curato anche l'inchiesta tra i giovani ticinesi. La ricerca scientifica ha appurato che i giovani, contrariamente agli adulti, non sono reticenti ad ammettere delitti e comportamenti devianti, ha spiegato, aggiungendo che il questionario permette di conoscere anche una parte delle "cifre nere" inaccessibili alla polizia.

TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO
2 ore

17enne investita dal treno: «Veniva ogni giorno a comprare un panino»

La ragazza è stata operata e la sua vita non è in pericolo. L'inchiesta dovrà chiarire perché l'adolescente si trovasse sui binari

VAUD
8 ore

Tenta di salvare il suo cane, ma muore affogato

Il corpo è stato ripescato dopo un'ora di ricerche. L'animale è stato tratto in salvo

ZURIGO
8 ore

Kühne: «Un bene spostarci in Svizzera, ma non so se lo rifaremmo»

Secondo il grande azionista e presidente onorario di Kühne+Nagel, il modello basato sulla libera circolazione potrebbe avere vita breve

SVIZZERA
10 ore

Asilo, i rifugiati arrivati nel 2015 costeranno un miliardo di franchi ai comuni

Per alcuni di essi questo comporta un aumento della spesa sociale e si rischia di dover aumentare le imposte

SONDAGGIO
SVIZZERA
11 ore

«I prodotti di Wish sono pericolosi»

Lo sostiene il Forum dei consumatori sulla base di test effettuati su diversi articoli. Si rileva anche la presenza di sostanze cancerogene

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile