Keystone
BERNA
02.11.18 - 10:190

Una terapia innovativa contro leucemia e linfomi

Dall'inizio della settimana, l'Inselspital di Berna è il primo ospedale elvetico ad offrire cure con le cellule immunitarie dei pazienti interessati

BERNA - Il 22 ottobre scorso è stata approvata in Svizzera un'innovativa immunoterapia, che potrà essere usato per trattare le recidive di leucemia e tumori linfonodali. Dall'inizio della settimana, l'Inselspital di Berna è il primo ospedale elvetico ad offrire cure con le cellule immunitarie dei pazienti interessati.

Si tratta di un importante passo avanti in oncologia, scrive oggi in una nota l'ospedale universitario bernese: per la prima volta in Svizzera è possibile offrire un'immunoterapia personalizzata contro le ricadute di leucemie aggressive o il cancro dei linfonodi.

I pazienti che possono essere trattati sono giovani adulti con leucemia linfatica acuta recidivante e pazienti adulti con linfomi aggressivi.

«Le attuali immunoterapie stimolano generalmente il sistema immunitario. Non sono quindi particolarmente mirate», spiega l'oncologo Urban Novak dell'Inselspital, citato nella nota. «Il nuovo approccio terapeutico permette alle cellule immunitarie delle persone interessate di trovare ed eliminare in modo mirato le cellule tumorali che in precedenza erano riuscite a sfuggire al sistema immunitario. È un passo verso un trattamento specifico e personalizzato».

Nei pazienti con leucemia recidivante, le cellule staminali leucemiche sono resistenti alla maggior parte delle terapie oncologiche esistenti. Questi approcci terapeutici, in cui il sistema immunitario dei pazienti stessi combatte il cancro, suscitano dunque grandi speranze, si rallegra l'ospedale bernese.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
streciadalbüter 1 anno fa su tio
Nella fotografia si vede l`immagine di un ossimetro:cosa c`entra questo aggeggio coi tumori del sangue?
TOP NEWS Svizzera
BERNA
29 min
Kuster: «Morto il primo bambino contagiato da Coronavirus»
I dati odierni: «32 nuovi casi. Il numero più alto della settimana»
SVIZZERA
2 ore
La crisi affligge anche il cioccolato, licenziamenti da Läderach
La chiusura dei negozi e l'assenza di turisti hanno pesato molto sul fatturato dell'azienda
BERNA
3 ore
Duplice omicidio di Spiez: «L'autore sarà internato»
Nel 2013 l'uomo uccise barbaramente il direttore di un istituto pedagogico minorile e la sua compagna.
ZURIGO
3 ore
«Segnalare un problema non è tradimento»
Il Cda dell'ospedale universitario ha deciso di creare una struttura esterna per proteggere i dipendenti che denunciano.
SVIZZERA
5 ore
«In arrivo un'ondata di fallimenti»
È cupa la previsione di Heinz Karrer, Presidente di economiesuisse
GLARONA
5 ore
La terra trema ripetutamente nelle Alpi glaronesi
La scossa più forte è stata avvertita nella giornata di martedì
GINEVRA
6 ore
«Covid-19 come la peste, non finirà mai»
«La medicina ha fatto una figuraccia; sbagliato dare agli scienziati un credito illimitato».
VAUD
14 ore
Con l'app di tracciamento l'attenzione sulla Svizzera è alta
Il sistema decentralizzato DP-3T attira l'attenzione di molti paesi per la protezione della privacy
SVIZZERA
16 ore
Telelavoro: detective a caccia di dipendenti indisciplinati
Non mancano le aziende che chiedono ad agenzie investigative di sorvegliare i propri collaboratori
SVIZZERA
22 ore
"Mister Covid-19" esce di scena: «È un buon momento per partire»
Dopo alcuni mesi di "lavoro straordinario", Daniel Koch va in pensione «con sentimenti positivi».
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile