Google
SOLETTA
17.10.18 - 08:550
Aggiornamento 10:43

Sconosciuto importuna gli juniores del Soletta su Instagram

Hanno tra i 10 e i 14 anni. Il responsabile: «Non ci era mai capitato». La polizia: «Non è penalmente rilevante»

SOLETTA - C’è preoccupazione tra i responsabili del Football club Soletta (FCS). Uno sconosciuto ha infatti contattato diversi juniores su Instagram, facendo scattare una segnalazione alla polizia.

«Sono cinque o sei gli juniores che sono stati contattati via social», fa sapere il responsabile per le giovani leve Ronald Vetter. I bambini e ragazzini avvicinati online dall’uomo hanno tra i 10 e i 14 anni anni e giocano nelle selezioni dalla U12 alla U15. Lo sconosciuto li avrebbe cercati con un certo metodo: «Abitano tutti gli uni vicini agli altri», spiega il responsabile.

Il caso rappresenta una fattispecie del tutto nuova per il club: «Abbiamo già avuto degli episodi di mobbing, ma non mi è mai capitato che una persona esterna importuni i nostri juniores sui social media», confessa Vetter. Il contenuto dei messaggi inviati dall’uomo non gli è noto, precisa.

Su consiglio della polizia, l’FCS ha pubblicato un avviso rivolto ai genitori sul suo sito. Inoltre i ragazzini contattati hanno bloccato il profilo dello sconosciuto. Infine, nei prossimi giorni gli juniores del club saranno sensibilizzati dai loro allenatori all’uso dei social media, a titolo preventivo: «Devono riflettere su come si presentano sui loro profili e su che effetto questo ha sugli altri», afferma Vetter.

Per il momento non sono state presentate denunce, informa la polizia solettese. Le stesse devono infatti essere depositate direttamente dalle famiglie colpite. Tuttavia, la portavoce della cantonale Astrid Bucher sottolinea: «Non sussiste alcuna fattispecie penalmente rilevante».

Potrebbe interessarti anche
Tags
juniores
polizia
soletta
responsabile
instagram
vetter
club
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report