Keystone
BASILEA CITTÀ
01.10.18 - 14:390

Gli studenti non vogliono più la Weltwoche in università

Un'istanza chiede al rettorato di rimuovere le copie gratuite a disposizione degli alunni per via dei contenuti «razzisti» e «islamofobi»

BASILEA - Bandire la Weltwoche dall'università di Basilea: il consiglio degli studenti dell'ateneo ha chiesto al rettorato di provvedere affinché non vengano più lasciate copie gratuite del settimanale a disposizione degli alunni. Questo a causa dei contenuti della pubblicazione, ritenuta «razzista, islamofoba e populista di destra», riferisce 20 Minuten.

«Siamo a conoscenza dell'istanza», ha indicato alla testata un portavoce dell'ateneo. Al dossier non è stato comunque dato il massimo grado di priorità perché la Weltwoche è distribuita da anni all'interno dell'università. I vertici decideranno comunque in materia nelle prossime settimane.

Fondata nel 1933, la Weltwoche ha oggi come editore e caporeredattore Roger Köppel, che nel 2015 è stato eletto in Consiglio nazionale nelle file dell'UDC zurighese, quale deputato elvetico più votato di tutti i tempi. Sotto la guida di Köppel - arrivato nel 2001 - il settimanale ha acquisito uno spiccato carattere liberale, anti-statalista e anti-Ue, trovandosi spesso in controtendenza nei confronti degli altri media.

In queste settimane l'attenzione nei confronti di Köppel è particolarmente intensa per via della pubblicazione di "In Badehosen nach Stalingrad" (In costume verso Stalingrado), una biografia scritta da Daniel Ryser, giornalista per anni presso il settimanale Wochenzeitung - rivale storico della Weltwoche - e ora presso il magazine online Republik. Il ritratto che ne esce è risultato secondo taluni troppo positivo e non è mancato il dibattito in materia.

Intanto la proposta di mettere al bando la Weltwoche dall'università renana - la più antica della Svizzera: è stata fondata nel 1460 - ha già provocato i primi sussulti politici. In un comunicato congiunto le sezioni dei giovani UDC di Basilea Città e Basilea Campagna si dicono scioccate per quello che ritengono essere un segnale di intolleranza.

La richiesta del consiglio degli studenti è «un atto di intolleranza verso coloro che la pensano diversamente». «È scioccante, in quanto presentata da giovani istruiti: ci si può aspettare che possano confrontarsi con opinioni diverse dalla propria», continua la nota. «L'università è un luogo d'istruzione e non di censura», concludono i giovani democentristi.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
siska 1 anno fa su tio
Infatti la svizzera é li da "leggere" tutti i giorni fra poco i cittadini e cittadine meno abbienti arriveranno a comperare il prima possibile doppi schlafsack. La sinistra é come tutti gli altri le piace mangiar bene ma razzola male.
MIM 1 anno fa su tio
Ecco la libertà di stampa tanto acclamata dalla sinistra: o scrivi quello che voglio, o ti brucio tutto. Complimenti.
siska 1 anno fa su tio
Poi i partiti di destra o tendenti a desta si contraddicono all'occasione ma vanno avanti a dirti che difendono l'onorabilità svizzera. Ma quale onore poi? Un paese capitalista oramai allo sbando che si riempie sempre di più di persone povere e sempre più povere. E l'Udc cosa fa? Fa come tutti gli altri partiti compresi i sinistroidi che sono furbi anche loro sotto sotto.
siska 1 anno fa su tio
L'Udc praticamente é intollerante su tutto anche sulla povertà dei propi compaesani svizzeri e residenti sono poi colori che in maggioranza in parlamento hanno firmato per le liste nere dei morosi (ma non solo loro) quelli che hanno votato contro alla cassa malati unica etc. etc. Già questo mi basta che per tutta la mia vita non filerò mai il partito ultra borghese. Bravissimi gli studenti forse in tanti hanno capito chi sono quelli che acquistano come il pane la Weltwoche.
streciadalbüter 1 anno fa su tio
@franco1951:L`UDC é l`unico partito che difende la Svizzera da un` aggressiva unione europea.
streciadalbüter 1 anno fa su tio
Chi non é socialista a vent`anni non ha cuore,ma chi lo é ancora a quarante non ha testa(Jean Jaurès)
Mattiatr 1 anno fa su tio
@streciadalbüter Oppure è un docente che si lamenta degli assurdi turni da 25 ore settimanali
franco1951 1 anno fa su tio
Sentire l'UDC parlare di intolleranza fa un po' (tanto) ridere!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore
Denaro sporco, riciclaggio in diverse grandi banche
Lo rivelano le conclusioni di una ricerca effettuata dal Consorzio internazionale dei giornalisti investigativi
FRIBURGO
6 ore
Tre giovani in fuga dalla polizia su un'auto rubata
I ladri hanno commesso diverse infrazioni prima di abbandonare la vettura. Sono stati fermati a Cugy
FOTO
SVIZZERA
7 ore
Cleanup Day: raccolti 5262 kg di rifiuti
1114 chilogrammi potranno essere riciclati
SVIZZERA
11 ore
UBS si prepara ad acquisire una grande banca europea?
Secondo la "SonntagsZeitung" sarebbe in cantiere un'operazione di assoluto profilo
SOLETTA
12 ore
In motorino in autostrada e senza casco
Il 21enne ha spiegato di avere imboccato per sbaglio l'entrata dell'A1
FRIBURGO
14 ore
Litiga con alcuni giovani e spara con un fucile da caccia
L'uomo di 78 anni, che ha esploso un unico colpo per terra, è stato arrestato dalla polizia. Nessuno è rimasto ferito.
SVIZZERA
14 ore
Giovedì 12 marzo? «Il giorno in cui le cose sono davvero cambiate»
Un libro mostra i retroscena della pandemia, e del lockdown, nel nostro paese
GRIGIONI
15 ore
Contro il guardrail in moto, 30enne in ospedale
Il centauro stava viaggiando sul passo dello Julier con un gruppo di altri motociclisti.
SVIZZERA
16 ore
«Ora stiamo usando un bisturi, a marzo ci voleva un'ascia»
Il capo della Task force Covid-19 della Confederazione sostiene la strategia finora adottata da Berna.
SVIZZERA
17 ore
Un salario minimo di 23 franchi all'ora? Si vota a Ginevra
Non solo nazionali: anche a livello cantonale sono previste settimana prossima delle votazioni rilevanti
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile