Pompieri Zugo
ZUGO
26.09.18 - 09:000

Resta chiusa nel bagno dell'ufficio di venerdì sera (e senza cellulare)

È successo a un'impiegata di una ditta di Zugo che ha rischiato di restarci fino a lunedì, per soccorrerla sono dovuti intervenire i pompieri

ZUGO - Venerdì, prima di uscire dall'ufficio per il weekend, era andata un salto in bagno e ci è rimasta imprigionata in quello che ha finito per trasformarsi in un vero e proprio incubo di quelli da film.

Il palazzo ormai era vuoto, il cellulare sulla scrivania e la porta – malgrado i ripetuti tentativi di forzarla – risultava inammovibile. Per la donna, dipendente di un'azienda di Zugo, iniziava a prospettarsi un weekend da sola e bloccata nella toilette.

«Dopo averle provate tutte ha iniziato a urlare chiamando aiuto», ha raccontato a 20 Minuten il comandante dei pompieri Daniel Jauch, «a un certo punto gli addetti alle pulizie l'hanno sentita. La porta, in seguito ai numerosi calci e alle spallate, era definitivamente bloccata. Per questo siamo dovuti intervenire noi...».

Per estrarre l'impiegata dal bagno ci è voluta un'ora buona di lavoro: «Alla fine era davvero sollevata di essere libera», ricorda Jauch. 

Potrebbe interessarti anche
Tags
bagno
cellulare
venerdì
zugo
ufficio
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report