ETHZ / Keystone
ZURIGO / ITALIA
25.09.18 - 17:160

Crollo del ponte Morandi: uno dei periti proviene dall'ETH

I tre periti nominati dalla giudice sono Giampaolo Rosati dell'Università di Milano, Massimo Losa dell'ateneo di Pisa e Bernhard Elsener del Politecnico federale (ETH) di Zurigo

GENOVA - Avranno 60 giorni di tempo i tre periti della giudice per le indagini preliminari (gip) di Genova Angela Nutini per le operazioni di sopralluogo, repertazione e catalogazione dei resti dei monconi del ponte Morandi a Genova, il viadotto autostradale di Genova crollato lo scorso 14 agosto causando la morte di 43 persone.

Lo ha deciso la stessa gip, al termine dell'udienza dell'incidente probatorio nell'ambito delle indagini sul crollo del ponte.

I tre periti nominati lo scorso 13 settembre dalla giudice sono Giampaolo Rosati dell'Università di Milano, Massimo Losa dell'ateneo di Pisa e Bernhard Elsener del Politecnico federale (ETH) di Zurigo. Tutti e tre sono esperti di ingegneria delle costruzioni e della conservazione dei materiali.

Bernhard Elsener, nato nel 1952, è dal 2007 professore titolare all'ETH, dove aveva conseguito il dottorato nel 1983. Dal 1998 è anche professore associato di scienza e tecnologia dei materiali alla facoltà di ingegneria dell'Università di Cagliari, si legge sul sito web di quest'ultima. Dal 1986 - indica ancor il sito - si occupa della durabilità delle strutture in cemento armato. Elsener è stato invitato a presentare le sue ricerche a numerose conferenze internazionali. Il professore è anche titolare di finanziamenti della Regione Autonoma della Sardegna per la ricerca "Armature resistenti alla corrosione".

Il primo sopralluogo dei periti, insieme ai consulenti dei 20 indagati e dei familiari delle vittime, è stato fissato per il due ottobre.

Tags
eth
genova
ponte
elsener
professore
crollo
morandi
giudice
bernhard elsener
ponte morandi
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report