Immobili
Veicoli
Keystone
SVIZZERA
07.09.18 - 16:160

AutoPostale: il Consiglio federale fornirà nuove spiegazioni

Le commissioni della gestione avevano preferito attendere il rapporto sugli obiettivi strategici della Posta per il 2017

BERNA - Il Consiglio federale dovrà ancora fornire spiegazioni sulle irregolarità contabili presso AutoPostale nel suo rapporto di gestione 2018. Sulla base di documenti supplementari, le commissioni della gestione rinunciano invece a bloccare ulteriormente l'esame del rapporto 2017, e raccomandano al Parlamento di adottarlo nel corso della prossima sessione, che inizierà lunedì.

Le Camere avrebbero dovuto esaminarlo questa estate, ricordano in una nota odierna i servizi del Parlamento, ma le commissioni della gestione avevano preferito attendere il rapporto sugli obiettivi strategici della Posta per il 2017, che il governo non aveva ancora approvato a causa delle rivelazioni connesse ad AutoPostale e delle inchieste in corso.

Nel frattempo il Consiglio federale l'ha adottato e le commissioni della gestione hanno sentito la ministra dei trasporti Doris Leuthard, proprio su questo tema. L'obiettivo nel "traffico viaggiatori" non è stato raggiunto e il governo ha concesso al consiglio di amministrazione della Posta solo un discarico parziale, che esclude i casi riguardanti la riscossione indebita di sovvenzioni da parte di società del gruppo AutoPostale.

Le commissioni «hanno constatato con soddisfazione che secondo il Consiglio federale le irregolarità nell'ambito di AutoPostale Svizzera SA devono essere trattate in modo integrale e che devono essere prese misure al riguardo».

Invitano inoltre il Consiglio federale a dedicare un capitolo del rapporto di gestione 2018, previsto per gli inizi del 2019, al caso di AutoPostale e di indicarvi come l'Esecutivo intende agire al riguardo, le misure adottate e gli insegnamenti tratti per la gestione delle aziende vicine alla Confederazione.

Le irregolarità - comunicate per la prima volta al pubblico il 6 febbraio - erano venute a galla nell'ambito delle attività di revisione svolte dall'Ufficio federale dei trasporti: l'UFT ha appurato che AutoPostale tra il 2007 e il 2015 ha incassato indebitamente, attraverso manipolazioni contabili, sussidi federali e cantonali per un totale di 78,3 milioni di franchi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
2 min
È salito sulla gru perché «pensava che qualcuno lo volesse uccidere»
La sorella: «Sapevo che a un certo punto la situazione sarebbe degenerata, da tempo chiedevamo un ricovero forzato»
FOTO
ZURIGO
12 min
Manifestazione non autorizzata, chiusi i ponti della città
Secondo quanto indicato dalla polizia, il corteo si è formato in relazione al Wef di Davos. Una donna in ospedale
SVIZZERA
5 ore
Verso un "calmiere" per i premi
Il Ps chiede un tetto del 10% del reddito familiare. La Commissione sanità del Nazionale propone un controprogetto
ZURIGO
6 ore
Una ciclista si scontra con un tram
La donna è stata trasportata in ospedale in condizioni critiche
SVIZZERA
8 ore
In arrivo il farmaco Paxlovid
La Confederazione ha trovato un accordo con Pfizer per 12'000 confezioni
BERNA
10 ore
Cinesi schiavizzate sessualmente, cinque arresti nel canton Berna
La polizia bernese ha arrestato tre uomini e due donne per tratta di esseri umani e istigazione alla prostituzione.
GRIGIONI
10 ore
«La Svizzera non è un'isola di sicurezza»
Droni dell’esercito per monitorare l'intera zona del WEF. L’edizione di quest'anno costerà quattro milioni in più.
SVIZZERA
11 ore
Elettricità sempre più cara: aumenti fino al 20%
La guerra in Ucraina ha accentuato una tendenza già presente in Svizzera.
GRIGIONI
12 ore
Scontro fra treni: colpa di una disattenzione
L'incidente nel 2019 nel tunnel del Vereina. Dagli accertamenti è emerso che il macchinista non aveva visto l'halt
SVIZZERA
13 ore
Un futuro alternativo per la Patrouille Suisse
Con l'acquisto degli F-35A, non saranno mantenuti gli F-5 Tiger della pattuglia acrobatica. Amherd cerca una soluzione
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile