Tipress
Foto d'archivio
SVIZZERA
01.09.18 - 17:280
Aggiornamento : 19:39

Parità salariale, UNIA prepara lo sciopero

La conferenza ha inoltre chiesto misure preventive contro la violenza e i comportamenti sessisti

BERNA - Unia scende in campo per la parità salariale e contro le discriminazioni di genere: oggi a Neuchâtel oltre 100 partecipanti alla conferenza delle donne del sindacato si sono dette pronte a passare alla lotta attiva in favore dell'uguaglianza di stipendio, contro la violenza sessuale e a sostegno di un congedo parentale di 38 settimane.

Le presenti hanno deciso di preparare uno sciopero delle donne nel 2019, insieme ad altre organizzazioni, informa Unia in un comunicato odierno. Stando al sindacato le disparità salariali in Svizzera sono «scandalose»: nel corso della loro vita professionale alle donne vengono sottratti in media 300'000 franchi. Le proposte avanzate dal parlamento federale vengono definite vergognose: per fare pressione è prevista una manifestazione il 22 settembre a Berna.

La conferenza odierna ha chiesto anche misure preventive efficaci contro i comportamenti sessisti e le violenza. «Recentemente, cinque donne sono state brutalmente aggredite da uomini a Ginevra. Purtroppo, non si tratta di casi isolati. Secondo diversi studi, oltre il 40% delle donne ha già subito violenze fisiche o minacce», si legge nella nota.

Altro tema trattato è stato quello del congedo parentale, un campo in cui secondo le donne Unia la Svizzera funge da lanterna rossa in Europa: per legge gli uomini hanno a disposizione solo un giorno di libero pagato in occasione della nascita di un figlio, lo stesso lasso di tempo che hanno per un trasloco, lamenta il sindacato.

Commenti
 
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
45 min
L'e-commerce elvetico sente la pressione della concorrenza estera
I commercianti online svizzeri devono offrire sempre più servizi complementari
VIDEO
ZURIGO
1 ora
Dimissioni per l'agente che aveva dato in escandescenze
Il poliziotto che aveva insultato un conducente davanti alla figlia era stato sospeso. Ma ora ha deciso di lasciare le forze dell'ordine
SVIZZERA
3 ore
Swatch-Calvin Klein, fine della collaborazione
La decisione è stata presa dal gruppo orologiero in seguito alle recenti incertezze a livello di management presso il marchio di alta moda americano
SVITTO
3 ore
Cabina precipitata nel vuoto, colpa del vento
Riapertura prevista per venerdì
SVIZZERA
4 ore
Assegnazione Mondiali 2006, perizia medica su Beckenbauer
Visto lo stato di salute, non è chiaro se e quando sarà in grado di prendere parte a un procedimento penale. I fatti saranno prescritti nell'aprile 2020 e il tempo stringe
SVIZZERA
5 ore
Condanne penali, gli ex jugoslavi sono al primo posto
Per le infrazioni alla Legge sugli stupefacenti, 900 condanne sono state emesse a cittadini dell'Africa orientale, quasi 500 ad albanesi tra 18 e 29 anni
VIDEO
BERNA
6 ore
Pirata della strada sull'A1, sfiorato il frontale
Scena da brivido immortalata dalla dashcam di un automobilista che ha evitato per un soffio lo scontro con un SUV con rimorchio per cavalli
ARGOVIA
7 ore
Accoltellato sotto casa: in manette un parente
Il delitto risale a maggio. Da mesi la polizia era sulle tracce dell'omicida
ZURIGO
8 ore
Colpo di scena da Sunrise: annullato l'incontro per acquistare UPC
Si sarebbe dovuta tenere domani l'assemblea generale per acquisire UPC. Ma gli azionisti hanno fatto saltare il tutto
SVIZZERA
8 ore
Eccessi di velocità, vietati ma (a volte) tollerati
Un terzo della popolazione svizzera tollera gli eccessi di velocità sulle strade extraurbane, secondo uno studio dell'Upi
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile