Tipress
SVIZZERA
27.08.18 - 10:420

Caritas critica il Governo: «Servono misure urgenti contro la povertà»

Malgrado l'eccellente situazione economica e la disoccupazione ai minimi storici, la povertà continua ad aumentare in particolare fra i bambini: «600'000 vivono in condizioni precarie»

BERNA - Servono misure urgenti di politica familiare e formazione per lottare contro la povertà. È quanto sostiene Caritas, che in una presa di posizione odierna critica l'atteggiamento troppo passivo del Consiglio federale e lo invita ad agire assumendo un ruolo di leader in questo campo.

Malgrado l'eccellente situazione economica e la disoccupazione ai minimi storici, il tasso di povertà in Svizzera continua ad aumentare, in particolare fra i bambini, sottolinea l'organizzazione. Secondo sue stime sono 615'000 le persone toccate e altre 600'000 vivono in condizioni precarie.

In questo contesto, secondo Caritas è «incomprensibile» che il Consiglio federale abbia recentemente rinunciato a monitorare il fenomeno. E ciò dopo aver lanciato nel 2014 un programma di prevenzione e di lotta alla povertà e dopo aver preso atto la scorsa primavera dei risultati di questo progetto, che sottolineano l'urgenza di agire, ricorda l'organizzazione.

Secondo Hugo Fasel, direttore di Caritas, citato in una nota, la Confederazione affida ai Cantoni la responsabilità di combattere la povertà. «Possiamo dire che il Consiglio federale si accontenti di incrociare le braccia osservando da lontano l'evoluzione della povertà in Svizzera».

Nella sua presa di posizione, Caritas non punta semplicemente il dito contro il governo, ma formula anche raccomandazioni per allestire una politica di lotta efficace. La Confederazione, assieme ai comuni e al mondo economico, deve fissare un obiettivo vincolante per ridurre di metà la povertà in Svizzera. Questo impegno è già stato adottato dalla Svizzera nell'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, ma ora «deve essere rapidamente attuato».

Secondo Caritas, il minimo vitale deve inoltre essere garantito da una legge quadro federale ed è necessario introdurre prestazioni complementari per famiglie in tutto il Paese, come hanno fatto con successo alcuni cantoni. Per l'organizzazione è fondamentale investire nella formazione continua obbligatoria e adottare misure per meglio conciliare vita professionale e familiare.

Occorre cambiare prospettiva politica, rileva infine Caritas. Il governo continua a credere che la povertà debba essere combattuta con l'assistenza sociale ed è quindi compito dei cantoni e dei comuni, ma questo fenomeno deve essere prevenuto con investimenti specifici a livello di formazioni, di politica familiare e del mercato dell'alloggio, conclude.

Commenti
 
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore
L'ex ceo della Posta Susanne Ruoff è passata ad Ascom
Sarà membro esterno di un gruppo di lavoro incaricato di accelerare la trasformazione del gruppo tecnologico zughese
GRIGIONI
5 ore
Nei Grigioni toccato il record: 71 cm a Müstair
Bisogna andare indietro fino al novembre del 1959 quando la nevicata di novembre si fermò a 65 centimetri
GRIGIONI
7 ore
Scontro sugli sci, grave una bambina di cinque anni
L'incidente è avvenuto sulle piste di Arosa e ha coinvolto anche un 57enne
SVIZZERA
7 ore
«Voglio restare agli affari esteri altri 10 anni»
Un cambio di dipartimento non è nei pensieri di Ignazio Cassis, ma nemmeno (a suo dire) in seno all'esecutivo federale. Ma il fatto di essere ticinese lo sfavorisce
SVIZZERA
19 ore
Raiffeisen, nuove strutture per voltare pagina
Le singole banche potranno fare sentire maggiormente la loro voce presso la sede centrale. Ogni banca disporrà di un voto nelle future assemblee generali
VAUD
21 ore
In Romandia arriva il “tutor” e il web s’infiamma
La polizia ha annunciato la messa in servizio di un radar che controlla la velocità su una porzione della semi-autostrada tra Orbe e Vallorbe (VD)
SVIZZERA
1 gior
Se fai il macchinista ti diamo 10mila franchi in più
Per far fronte alla carenza di macchinisti, le FFS hanno lanciato una campagna di promozione. Che prevede ad esempio un ritocco verso l'alto della busta paga durante la formazione
FOTO E VIDEO
GINEVRA
1 gior
Attivisti per l'ambiente bloccano il terminal dei jet privati
«Vogliamo denunciare questo mezzo di trasporto assurdo», urlano a gran voce. «Un aereo privato emette CO2 per passeggero venti volte superiori a quelle di un normale aereo di linea»
SVIZZERA
1 gior
Presidenza del Nazionale, nel 2022 toccherà ai Verdi
È quanto hanno deciso ieri i capigruppo in Parlamento dei differenti partiti. Saranno i popolari-democratici a saltare il turno
ARGOVIA
1 gior
Tredici ladri arrestati, uno è scomparso nel Reno
Circa 130 agenti hanno collaborato al fermo di alcuni presunti scassinatori. A Frick gli occupanti di un'auto sono fuggiti tuffandosi nel Reno. Di uno di loro si sono perse le tracce
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile