Tipress
SVIZZERA
16.08.18 - 10:300
Aggiornamento : 13:38

Infortuni nel tempo libero: 2400 morti ogni anno

La media annuale dei costi ammonta a quasi 12 miliardi di franchi all'anno

BERNA - Ogni anno in media, gli infortuni non professionali causano costi per 11,7 miliardi di franchi, pari a 1400 franchi per abitante. È quanto risulta da una statistica pubblicata oggi dall'upi, l'Ufficio prevenzione infortuni. Annualmente in Svizzera circa un milione di persone si fa male nel tempo libero, in 2400 casi con esito mortale.

Queste cifre calcolano i costi puramente materiali, tra cui rientrano le prestazioni medico-sanitarie, l’intervento della polizia, le spese giuridiche, i danni materiali veri e propri.

Per la prima volta l’upi ha calcolato anche i costi immateriali sulla base del nuovo metodo applicato dall’OCSE per la disponibilità a pagare; tale metodo tiene conto di quanto le persone siano disposte a investire per evitare decessi, casi di invalidità e infortuni meno gravi.

Secondo questo calcolo la fattura per gli infortuni non professionali, lievita, e di molto: 96 miliardi l’anno, ossia 11'500 franchi pro capite.

Infortuni e consumo di alcol - L'upi ha anche stimato, sulla base di un sondaggio, l'effetto dell'alcol sugli infortuni, il cui consumo è spesso corresponsabile. Ebbene, stando al comunicato, la maggior parte della popolazione rinuncia all’alcol quando pratica uno sport, svolge lavoretti fai da te o si dedica al giardinaggio.

Scendendo nei particolari, il 19% di chi pratica lo snowboard dichiara di farlo "spesso" o "occasionalmente" sotto l’influsso di alcol. Lo stesso vale per il 15% degli sciatori. Per gli escursionisti si scende all’11% e per i calciatori al 9. Il 6% degli interpellati non disdegna un bicchierino prima di tuffarsi in acqua.

In queste discipline sportive gli uomini bevono più delle donne. Gli svizzero-tedeschi ammettono tendenzialmente più spesso dei romandi o dei ticinesi di fare sport con alcol nel sangue.

Una parte della popolazione non giudica necessario rinunciare ad alzare il gomito nemmeno per il fai da te o il giardinaggio. Il 9% di chi svolge lavoretti fai da te indica di consumare alcol "spesso" o "occasionalmente" prima di mettersi al lavoro, contro l’11% di chi si dedica al giardinaggio.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
10 ore
Credit Suisse: a rischio centinaia di posti di lavoro
Lo afferma la SonntagsZeitung, secondo la quale ci sarebbero dei piani di riduzione dei costi
SVIZZERA ROMANDA
14 ore
Boom di false petizioni, la polizia mette in guardia
Finti non udenti, ma non solo. Cambiano i "beneficiari", ma la sostanza resta la stessa.
SVIZZERA
15 ore
Passi avanti... in Borsa
La società zurighese punta per l'anno prossimo a una quotazione dal valore di circa 2 miliardi di franchi.
GRIGIONI
16 ore
Esce di strada e viene sbalzato dall'abitacolo: morto un anziano
Il corpo è stato ritrovato ieri pomeriggio dal figlio nei pressi di un maggengo sopra Seewis.
BERNA
16 ore
I positivi tornano sotto i 100
Resta fortunatamente invariato il numero dei decessi.
SVIZZERA
18 ore
I pesticidi finiscono anche nell'Evian
Diversi ricercatori hanno trovato residui di clorotalonil nella famosa acqua minerale.
FOTO
SVIZZERA / BULGARIA
18 ore
La cella invece del mare greco
Un giovane vacanziero è stato bloccato all'aeroporto di Sofia perché il suo passaporto era scaduto da due settimane.
BERNA
19 ore
Scandalo pedinamenti: la polizia zurighese ha commesso negligenze
Gli investigatori coinvolti nella vicenda non sarebbero stati sentiti in maniera adeguata, secondo il TF.
SVIZZERA
20 ore
Criminalità sul web: Google sempre più chiamata in causa
La Fedpol e i Cantoni hanno inoltrato ben 1'097 richieste d'informazioni per ottenere dati di utenti svizzeri nel 2019.
CAPO VERDE
1 gior
Bloccata da 4 mesi a Capo Verde: «Riportatemi in Svizzera»
Una 50enne di Svitto era partita a marzo per due settimane di vacanza e relax. E invece sta vivendo un incubo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile