ZURIGO
10.08.18 - 10:480
Aggiornamento : 12:26

12 anni e prossimo all'espulsione: «Siete la mia ultima speranza»

Originario dello Sri Lanka e con un padre Tigre Tamil, Anish chiede di poter restare in Svizzera: «Laggiù verremmo divisi»

ZURIGO - «Siete la mia ultima speranza». Con queste parole il 12enne Anish Puvirathan, di Aesch (ZH), si è rivolto alla redazione zurighese di 20 Minuten, alla quale ha scritto per segnalare la sua storia. Originario dello Sri Lanka, la sua famiglia è stata informata a inizio giugno dalla Segreteria di Stato della migrazione (SEM) che dovrà lasciare la Svizzera. «Ho paura che veniamo divisi - spiega il ragazzino -. Mio padre potrebbe finire in prigione perché era una Tigre Tamil: non so se ne esca vivo».

Anish aveva 6 anni quando è arrivato in Svizzera. «Qui vado a scuola e ho tanti amici», racconta il 12enne, che ha due fratelli di 4 e di meno di un anno, Jonas e Lukas. «Nello Sri Lanka non conosciamo nessuno, non abbiamo un posto in cui vivere», si dispera.

Anche gli insegnanti del 12enne si sono spesi per il ragazzino in una lettera che hanno inviato alla SEM: «Siamo scioccati che la famiglia debba andare via», affermano. Anish è ben integrato e ligio al dovere e ha subito dei traumi per i quali sta ricevendo un sostegno professionale, aggiungono.

Gabriel Püntener, l’avvocato del ragazzino, fornisce qualche dettaglio in più: «Nel marzo del 2013 Anish ha dovuto assistere mentre un gruppo di uomini abusava sessualmente di sua madre in una camera da letto», spiega. Suo padre, al quale quegli uomini davano la caccia, era riuscito a scappare ed era poi volato in Svizzera con la famiglia facendo subito domanda di asilo. Quest’ultima era stata respinta nell’ottobre del 2015.

Disperati, i genitori di Anish si erano rivolti all’avvocato: «Il rigetto della domanda d’asilo è stato un palese errore», commenta. Secondo lui, è dimostrato che il padre era stato addestrato dalle Tigri Tamil.

Püntener aveva fatto ricorso, ma senza successo. Come la SEM, nemmeno il Tribunale amministrativo federale ha creduto che il padre di Anish fosse stato perseguitato. Per quanto riguarda Anish e i suoi fratelli, poi, ha argomentato che i tre bambini hanno un’età nella quale hanno ancora una grande capacità di adattamento e non sono così radicati in Svizzera. Un’espulsione, insomma, non sarebbe irragionevole.

Ora la famiglia aspetta in un centro richiedenti asilo di Zurigo di essere allontanata. Il suo avvocato, però, non ha intenzione di darsi per vinto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GINEVRA
11 ore
Minacce con il coltello e furti notturni, è paura in riva al lago
Diverse persone sono state derubate lo scorso mese nei pressi di un centro autogestito a Ginevra. La polizia al momento brancola nel buio
FRIBURGO
13 ore
Le donne sono considerate meno competenti degli uomini
Nessuna evoluzione in 50 anni nei campi considerati tipicamente maschili
BERNA
16 ore
Auto elettriche: un automobilista svizzero su due è interessato a comprarne una
Lo rivela un sondaggio pubblicato dal TCS. Gli interpellati sperano che l'uso di questi veicoli protegga di più l'ambiente
SVIZZERA
17 ore
«Non c'è nemmeno spazio per uno zaino»
L'associazione traffico e ambiente stima che negli ultimi anni lo spazio per i bagagli sui treni FFS sia diminuito drasticamente
SVIZZERA
19 ore
UBS: il piano di Ermotti è di rimanere in carica fino al 2021?
Completando così 10 anni da CEO. In 8 anni alla guida di Ubs il manager ha guadagnato come un ticinese in 1400 anni
SVIZZERA
20 ore
Prima disoccupati, poi precari
Una persona su due dopo la disoccupazione trova un impiego pagato peggio, a tempo parziale o su chiamata. Lo dicono i dati dell'UST
FOTO E VIDEO
SAN GALLO
21 ore
È morta la donna travolta dal Piranha dell’esercito
L’auto sulla quale si trova l’anziana si è scontrata con un blindato. Illesi invece i militari
SVIZZERA
22 ore
Se la ricerca di lavoro è lunga, ecco come farcela al meglio
Stando a uno studio recente della compagnia di recruting americana Randstad, il tempo medio di ricerca di un nuovo lavoro si attesta attorno ai 5 mesi
ZURIGO
22 ore
Guasto all'Eurocity: passeggeri evacuati e oltre 3 ore di ritardo
Il treno proveniente da Milano si è fermato poco prima delle 19.00 nei pressi di Sihlbrugg paralizzando la tratta ferroviaria tra Zugo e Thalwil
GRIGIONI
1 gior
Dramma sulle piste, grave una bimba: «Bisogna adeguare sempre la velocità»
L'incidente avvenuto sabato ad Arosa riapre il dibattito sui baby-sciatori travolti dagli adulti, l'esperto: «Divieti e limiti non servono»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile