keystone
GRIGIONI
19.07.18 - 12:040

St. Moritz: nuova casa di cura entro 4 anni

La struttura "Du Lac" avrà 60 posti. Quattordici i progetti presentati

ST. MORITZ - Entro quattro anni St. Moritz avrà la sua nuova casa di cura con 60 posti letto. A vincere il concorso bandito ad agosto 2017 dai Comuni di St. Moritz, Silvaplana e Sils è il progetto "Esplanade". I punti forti: l'attenzione data al concetto di cura, gli aspetti architettonici e urbanistici, ma anche la sostenibilità, l'aspetto energetico e i costi.

Così Regula Degiacomi, presidente della commissione giudicatrice, motiva la scelta del progetto sulle colonne del giornale locale "Engadiner Post". Il concorso invitava a presentare proposte per la nuova casa di riposo "Du Lac" che prevedessero 60 posti letto e che offrissero un'atmosfera piacevole per gli abitanti, attraverso la presenza di una sala di ricreazione e intrattenimento ed una zona adibita al movimento. Altro criterio richiesto era la garanzia di un'efficiente organizzazione per le attività lavorative.

In totale sono stati presentati 14 progetti. Quello vincitore appartiene a un team composto da diversi studi: gli architetti Mierta & Kurt Lazzarini di Samedan insieme allo studio di architettura Bob Gysin+Partner BGP, ASP Landschaftsarchitekten e lo studio di ingegneria Basler & Hofmann, tutti e tre di Zurigo.

L'aspetto urbanistico, spiega Kurt Lazzarini sul giornale engadinese, ha giocato un ruolo importante nella stesura del progetto. Particolarmente convincente è risultata la connessione a St. Moritz Bad e alla vita del paese con i suoi luoghi d'incontro e le sue possibilità di fare acquisti, spiega Degiacomi, «in modo che gli ospiti del centro che non hanno problemi di mobilità possano partecipare».

Ai 60 letti a St. Moritz si aggiungono gli altri 60 di Samedan per un totale di 120. Entro il 2022 infatti, oltre la realizzazione del centro Du Lac di St. Moritz, è previsto il rinnovo e l'ampliamento della casa di riposo di Promulins a Samedan. Resta tuttavia in dubbio se anche 120 posti letto non siano al di sotto del bisogno. Secondo Lazzarini si potrebbe aggiungere un piano all'edificio, soluzione con costi contenuti.

L'obiettivo è di sottoporre il progetto a votazione popolare in autunno inoltrato e quindi cominciare quanto prima con la realizzazione in modo da rendere possibile l'apertura del centro entro 4 anni.

In base al costo medio di un posto letto nel cantone, ovvero tra 300mila e 500mila franchi, spiega Degiacomi, si può prevedere un costo tra 25 e 30 milioni di franchi per il progetto Du Lac. Tuttavia, precisa, allo stadio attuale non si possono fare calcoli concreti e realistici per quanto concerne le spese.

Commenti
 
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore
Raiffeisen, nuove strutture per voltare pagina
Le singole banche potranno fare sentire maggiormente la loro voce presso la sede centrale. Ogni banca disporrà di un voto nelle future assemblee generali
VAUD
5 ore
In Romandia arriva il “tutor” e il web s’infiamma
La polizia ha annunciato la messa in servizio di un radar che controlla la velocità su una porzione della semi-autostrada tra Orbe e Vallorbe (VD)
SVIZZERA
9 ore
Se fai il macchinista ti diamo 10mila franchi in più
Per far fronte alla carenza di macchinisti, le FFS hanno lanciato una campagna di promozione. Che prevede ad esempio un ritocco verso l'alto della busta paga durante la formazione
FOTO E VIDEO
GINEVRA
10 ore
Attivisti per l'ambiente bloccano il terminal dei jet privati
«Vogliamo denunciare questo mezzo di trasporto assurdo», urlano a gran voce. «Un aereo privato emette CO2 per passeggero venti volte superiori a quelle di un normale aereo di linea»
SVIZZERA
12 ore
Presidenza del Nazionale, nel 2022 toccherà ai Verdi
È quanto hanno deciso ieri i capigruppo in Parlamento dei differenti partiti. Saranno i popolari-democratici a saltare il turno
ARGOVIA
13 ore
Tredici ladri arrestati, uno è scomparso nel Reno
Circa 130 agenti hanno collaborato al fermo di alcuni presunti scassinatori. A Frick gli occupanti di un'auto sono fuggiti tuffandosi nel Reno. Di uno di loro si sono perse le tracce
SVIZZERA
15 ore
Deceduto l'ex ambasciatore Benedict de Tscharner
Nato nel 1937, ha svolto una lunga carriera diplomatica che lo ha portato a Vienna e Bruxelles e infine a Parigi, dove ha rappresentato la Svizzera dal 1997 al 2002
SAN GALLO
1 gior
Auto contro un Piranha dell'esercito
I dieci militari sono rimasti illesi, mentre l'85 a bordo del veicolo è stata trasportata in ospedale in gravi condizioni
SVIZZERA
1 gior
L'invecchiamento rallenta il benessere
Quando la generazione del baby boom andrà in pensione, gli over 65 passeranno dal 30% del 2017 al 48% del 2045
BERNA
1 gior
«L'economia svizzera rallenterà»
Ne hanno preso atto i partiti di governo (Udc, Plr, Ppd e Ps) in un incontro tenutosi oggi nella capitale
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile