Keystone
ZURIGO
12.07.18 - 07:580
Aggiornamento 09:59

Un ostacolo in meno per il nuovo stadio di calcio

Con 73 voti contro 37 e 7 astensioni, il Consiglio comunale ha dato via libera a un accordo con gli investitori privati che consentirà di edificare il nuovo stadio nell'area del vecchio Hardturm

ZURIGO - Il progetto per la realizzazione di un nuovo stadio di calcio a Zurigo sull'area dell'Hardturm ha superato un ulteriore ostacolo: il parlamento comunale ha approvato ieri sera la cessione del sito a investitori privati. Ma la costruzione di due torri alte 137 metri è contestata. L'ultima parola spetterà ai cittadini.

Con 73 voti contro 37 e 7 astensioni, il Consiglio comunale ha dato via libera a un accordo con gli investitori privati. Esso consentirà, dopo due tentativi infruttuosi quasi di venti anni, di costruire un nuovo stadio di calcio sull'area del vecchio Hardturm, raso al suolo nel 2008.

Il progetto presentato nel luglio 2016, battezzato "Ensemble", prevede la costruzione di uno stadio di calcio da 18'500 posti, due torri alte 137 metri - le più alte previste in città - in cui saranno realizzate 600 abitazioni di alto standard e uffici.

Le due torri dovrebbero permettere agli investitori di finanziare lo stadio. Come compensazione sulla stessa area dovrebbero essere realizzati 173 "appartamenti cooperativi" a pigione moderata. L'insieme degli investimenti - sostenuti dal Credit Suisse, dall'impresa generale HRS e dalla cooperativa di abitazioni ABZ - ammonta a circa 570 milioni di franchi.

Il futuro stadio, destinato ai due grandi club cittadini FC Zurigo e GrasshopperClub (GC) a partire dalla stagione 2021/2022, non costerà un centesimo alla Città. Questa si limita a mettere a disposizione degli investitori privati gratuitamente 55'000 metri quadrati in diritto di superficie.

La votazione popolare che potrebbe segnare un nuovo passo avanti in vista della realizzazione dello stadio interamente destinato al calcio si terrà probabilmente in novembre. Il risultato non è tuttavia scontato: il progetto è in effetti sostenuto dai partiti borghesi, ma la sinistra maggioritaria nella città sulla Limmat ha espresso riserve in particolare sulle due torri. PS, Verdi e Lista alternativa sono divisi sulla loro integrazione a livello paesaggistico, come pure sul numero limitato di appartamenti a pigione moderata.

Il vecchio stadio dell'Hardturm è stato raso al suolo nel 2008 e fa attualmente parte di un'area dismessa dell'ex quartiere industriale, ora ribattezzato Züri-West. Un primo progetto per la ricostruzione era stato abbandonato nel 2003, in seguito a una lunga serie di ricorsi.

Nel 2013 gli zurighesi avevano inoltre respinto di misura un credito di 210 milioni di franchi per uno stadio con 20'000 posti a sedere. La bocciatura aveva reso impossibile anche la realizzazione di un complesso con 154 appartamenti da parte di Credit Suisse.

La conseguenza è stata che il FC Zurigo e il Grasshopper giocano da ormai dieci anni nel nuovo stadio del Letzigrund, di proprietà dalla città. Ideato per il meeting internazionale di atletica e per organizzare manifestazioni popolari e grandi concerti, il nuovo Letzigrund era stato "adattato" al calcio - proprio a causa dei ritardi nella realizzazione del nuovo Hardturm - per poter disputare a Zurigo le tre partite previste nell'ambito degli europei di calcio EURO 2008.

Commenti
 
Tags
calcio
nuovo stadio
stadio
investitori
area
zurigo
hardturm
progetto
città
torri
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report