tipress
VALLESE
05.07.18 - 16:550

L'inverno è stato duro per i camosci, morti più di 760 esemplari

Il numero di capi che potrà essere abbattuto l'anno prossimo diminuirà, crescerà invece quello dei cervi

SION - L'inverno è stato particolarmente difficile per i camosci in Vallese: ne sono morti più di 760, il doppio rispetto a stagioni invernali clementi. Il numero di capi che potrà essere abbattuto l'anno prossimo diminuirà, crescerà invece quello dei cervi.

Durante l'inverno 2017/2018 sono morti esattamente 765 camosci, riferisce il Canton Vallese in un comunicato odierno. Il prossimo autunno, sarà limitato a circa 2500 (invece di 2800) il numero dei camosci che potranno essere abbattuti dai cacciatori.

Gli effettivi globali del cantone sono stabili, ma diminuzioni significative sono state registrate nelle regioni di Goms e Raron, nonché fra Conthey e Savièse, indica il responsabile del servizio vallesano della caccia Peter Scheibler.

I cervi, il cui numero è in aumento "marcato", subiranno invece una pressione venatoria superiore - principalmente nell'Alto Vallese - anche se durante la stagione della caccia 2017 sono stati abbattuti 2060 capi, mentre altri 353 sono morti durante l'inverno.

Stando al servizio vallesano della caccia, la predilezione dimostrata dai cervi per i germogli e le cortecce d'albero provoca problemi di ringiovanimento dei boschi, una diminuzione della diversità delle specie e riduce la funzione di protezione delle foreste.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
«Le accuse contro Infantino sono infondate»
È quanto ha ribadito oggi la FIFA, che non esclude il complotto
ZURIGO
2 ore
Atto di inciviltà: lancia un petardo nel tram per il primo di agosto
Dopo pochi secondi l’esplosione. Il video è stato pubblicato su Instagram.
SVIZZERA
4 ore
Operazione al timpano per Palazzo federale
L'anno prossimo verrà lanciato un concorso per decorare una delle parti più in vista dell'edificio.
LUCERNA
6 ore
Fuochi d'artificio contro un ristorante, 13 persone (leggermente) ferite
Una batteria di fuochi si è ribaltata e almeno un razzo è partito in direzione della terrazza.
SVIZZERA
7 ore
Covid-19, «gestione calamitosa»
Didier Sornette, professore all'ETH per la gestione dei rischi, deplora l'agire delle autorità svizzere.
SVIZZERA
7 ore
In Svizzera ci sono 66 nuovi casi, ma con pochi test
Il numero dei contagi complessivi da inizio febbraio sale quindi a 35'616. Non si registrano nuovi decessi.
SCIAFFUSA
7 ore
Lo picchiano in Argovia e poi lo portano con la forza fino a Sciaffusa
L'alterco fra un gruppo di persone di nazionalità afghana ha portato all'arresto di due persone
SVIZZERA
7 ore
Affitti verso l'alto nonostante la crisi, ma non in Ticino
Il coronavirus sembra non fermare l'interesse per gli alloggi in città. Lo rivela un'analisi di Homegate.
SVIZZERA
8 ore
Ricongiungimento coppie non sposate: «Servono le prove»
Da oggi la Svizzera autorizza il ricongiungimento con i partner che si trovano in Paesi terzi.
SVIZZERA
8 ore
Il colosso delle fiere si riposiziona: via libera degli azionisti
L'assemblea generale di MCH Group ha approvato l'aumento di capitale di quasi 105 milioni di franchi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile