Keystone
SVIZZERA
05.07.18 - 10:170

E-cigarette, giro di vite per la vendita ai minorenni?

Per vietare la vendita della sigaretta elettronica ai minori si potrebbe ricorrere all'autoregolazione

BERNA - L'interdizione di vendita della sigaretta elettronica ai minorenni è affidata solamente alla buona volontà dei venditori. Le autorità hanno dunque indetto per domani una tavola rotonda per trovare una soluzione comune. Tra queste, vi è la possibilità per i punti vendita di ricorrere all'autoregolazione.

«L'obiettivo è proteggere i minori», indica all'agenzia Keystone-ATS Nathalie Rochat, portavoce dell'Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (USAV).

Questa prima discussione tra USAV e attori del settore deve permettere di «colmare un vuoto giuridico» attorno alle sigarette elettroniche, o e-cigarette, dopo la decisione del Tribunale amministrativo federale (TAF). Alla fine di aprile i giudici hanno accettato un ricorso della Swiss Vape Trade Association (SVTA) contro l'interdizione di vendita, decisa nel 2015 dall'USAV, di flaconi di liquido con nicotina per sigarette elettroniche. Da allora, l'e-cigarette ristagna nell'incertezza giuridica.

Per colmare questo vuoto è stato presentato lo scorso dicembre dal Consiglio federale un progetto di legge sui prodotti del tabacco. "Siccome una modifica legislativa prende sempre molto tempo, una soluzione rapida ed efficace sarebbe l'autoregolazione", spiega la portavoce dell'USAV

Boom di vendite - In seguito alla decisione del TAF, «le vendite sono aumentate di circa il 30% in maggio», rileva Nicolas Michel, proprietario di un punto vendita di e-cigarette a Losanna e rappresentante SVTA nella Svizzera romanda, che parteciperà alla tavola rotonda di domani. Michel è confrontato ogni giorno con minorenni che entrano nel suo negozio.

«Ci rifiutiamo di vendere a ragazzi con meno di 18 anni», assicura il venditore a Keystone-ATS, precisando che il «98% degli 'svapatori' sono fumatori o vecchi fumatori». Un'autoregolazione sulla vendita ai minori sembra dunque poter essere applicabile.

La SVTA è tuttavia preoccupata per una possibile «assimilazione della sigaretta elettronica ai prodotti del tabacco», spiega Michel. Il divieto di vendita di liquidi con nicotina - sostiene - ha già fatto perdere terreno alla Svizzera in questo settore.

Secondo le prime stime, nel 2013 lo 0,4% la popolazione svizzera aveva utilizzato l'e-cigarette o prodotti simili. Nel 2016, la quota si è attestata allo 0,7%.

Stando alle conoscenze attuali, la sigaretta elettronica è meno nociva rispetto alla sigaretta tradizionale e potrebbe costituire un'alternativa per ridurre i rischi per la salute o per smettere di fumare. Oltre il 60% dei fumatori vorrebbe abbandonare il vizio e il tabacco rimane uno degli elementi responsabili della maggioranza dei decessi evitabili in Svizzera, con circa 9500 morti all'anno. Lo indicano le cifre pubblicate dall'associazione Dipendenze Svizzera.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 ore
Manifestazioni contro il razzismo in diverse città svizzere, in 5'000 a Basilea
La polizia non è intervenuta, ma ha distribuito volantini con le direttive sanitarie
SVIZZERA
11 ore
Covid-19 in Svizzera, un decesso e altri 20 casi
Per il terzo giorno consecutivo, si segnala che il numero di contagi è tornato sopra le dieci unità
BASILEA
11 ore
Art Basel salta, per quest'anno
La più importante fiera d'arte al mondo era stata dapprima rimandata a settembre. Invece non si terrà
ARGOVIA
11 ore
Arrestato un "bombarolo" dilettante
In manette un 42enne che ha fabbricato e fatto esplodere un ordigno nella campagna argoviese
SVIZZERA
14 ore
«Ogni anno perdiamo migliaia di soldati»
Non c'è una guerra in corso. Ma un'emorragia di reclute, che preoccupa non poco Berna
LUCERNA
15 ore
Maestro mezzo nudo e con la lingua di fuori invia selfie agli studenti
Polemica in una scuola media per scatti ritenuti inappropriati. Insegnante allontanato.
SVIZZERA
1 gior
Crediti e ipoteche a PostFinance: la decisione non piace a tutti
Il mondo bancario è diviso, mentre l'Unione svizzera arti e mestieri e i sindacati sono decisamente contrari.
SVIZZERA
1 gior
A novembre la SSR lancerà una piattaforma streaming
Si chiamerà Play Suisse e ospiterà produzioni svizzere doppiate o sottotitolate in tutte le lingue nazionali
SVIZZERA
1 gior
La Svizzera si tinge di blu
Con gli ulteriori allentamenti previsti per mezzanotte, il Paese entra in una nuova fase della lotta contro il Covid-19.
BERNA
1 gior
Canapa CBD: 33 milioni restituiti ai produttori
Il denaro era stato versato in tasse sul tabacco, riscosse però non legalmente
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile