fotolia
SVIZZERA
21.06.18 - 15:370

Prevenzione sul lavoro per evitare rischi psicosociali

La Seco ritiene che i datori di lavoro hanno il dovere di prevenire lo stress dei loro dipendenti

BERNA - Le ispezioni sul lavoro si rivelano efficaci nel prevenire i rischi legati a difficoltà psicosociali e hanno un effetto positivo sul modo in cui i datori di lavoro gestiscono la salute e la sicurezza del loro personale. Lo dimostra uno studio sulle attività di prevenzione nelle imprese della Segreteria di Stato dell'economia (SECO).

Quest'ultima, in una nota odierna, ritiene che i rischi psicosociali - ad esempio stress, molestie e aggressioni - costituiscono un fattore sanitario prioritario e gli interventi delle autorità sono un primo passo verso una maggiore sensibilità.

Secondo la SECO, i datori di lavoro tendono però a interpretare questi rischi come difficoltà individuali in cui il lavoro ha solo un ruolo marginale. Per questo motivo, si legge nel comunicato, la prevenzione potrebbe essere ancora più efficace se si concentrasse maggiormente sulle misure che permettono di prevenire i rischi in questione facendo leva sull'organizzazione del lavoro.

Grazie alle visite degli ispettori nelle aziende, il 47% degli interpellati ha indicato di essere stato sensibilizzato sull'argomento, mentre il 34% ha rilevato che tramite queste ispezioni è stata "indotta l'azienda ad adottare misure preventive". I risultati dello studio, sottolinea la SECO, dimostrano infatti che le imprese visitate hanno messo in atto più spesso misure volte a gestire tali rischi rispetto a quelle non visitate. Per realizzare il rapporto la SECO ha interrogato 185 stabilimenti visitati da ispettori del lavoro e altre 161 aziende.

Prevenzione: un dovere del datore di lavoro - L'intervento del datore di lavoro si basa principalmente su misure di sostegno e una gestione più o meno informale dei casi problematici. L'obiettivo è di evitare il peggioramento di una situazione, mentre alla base non vi è alcuna azione sui fattori di rischio, rileva il rapporto.

Sebbene sia difficile identificare le cause e gli effetti precisi dei rischi psicosociali, la loro prevenzione fa parte dei doveri di un datore di lavoro, ricorda la SECO, aggiungendo che lo studio effettuato ha confermato "la pertinenza delle attività di sorveglianza" di questi problemi nelle aziende.

TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report