Keystone
SVIZZERA
19.06.18 - 10:580

Diabetici: meno rimborsi per le strisce del controllo della glicemia

Per contro, verranno invece rimborsati i costi per i trapianti di cellule staminali ai pazienti affetti da sclerosi e di grasso effettuati nell'ambito di una ricostruzione mammaria postoperatoria

BERNA - Gli importi massimi rimborsabili (IMR) per le strisce reattive per il controllo della glicemia rimborsati dall’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS) saranno nuovamente ridotti. Il Dipartimento federale dell’interno (DFI) ha inoltre deciso che i costi per i trapianti di cellule staminali nell’ambito del trattamento di determinati pazienti affetti da sclerosi multipla saranno rimborsati. L’elenco delle analisi viene aggiornato con l’eliminazione di posizioni obsolete, mentre numerose posizioni tariffate più volte saranno semplificate.

La riduzione degli IMR per le strisce reattive per il controllo della glicemia avverrà in modo scaglionato: dal 1° luglio 2018 gli IMR, tenuto conto delle dimensioni della confezione, scenderanno del 10 per cento. Una seconda riduzione, indipendentemente dalle dimensioni della confezione, sarà applicata dal 1° gennaio 2019. Globalmente sono attesi risparmi per l’AOMS per circa 10 milioni di franchi all’anno. L’ultimo ribasso del 10 per cento degli IMR era stato effettuato il 1° gennaio 2017, nel quadro delle misure immediate.

Rimborso dei costi per i trapianti di cellule staminali e di grasso

A partire dal 1° luglio 2018, l’AOMS assumerà i costi per i trapianti di cellule staminali per il trattamento di determinati pazienti affetti da sclerosi multipla (SM), se la terapia sarà eseguita nel quadro di uno studio dell’Ospedale universitario di Zurigo. L’obbligo di prestazione è limitato fino alla fine del 2024. Entro quella data i trattamenti saranno sottoposti a valutazione. I trapianti di cellule staminali saranno presi in considerazione per i pazienti che presentano un decorso aggressivo della malattia.

Saranno sottoposti all’obbligo di rimborso a partire dal 1° luglio 2018 anche gli autotrapianti di grasso effettuati nell’ambito di una ricostruzione mammaria postoperatoria. La condizione è che i trapianti siano eseguiti da medici specializzati in chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica a seguito di una mastectomia o di una mastectomia parziale su indicazione medica. L’obbligo di rimborso è vincolato a una valutazione della prestazione e limitato fino al 30 giugno 2023.

Revisione dell’elenco delle analisi

La revisione totale dell’elenco delle analisi (EA) è entrata in vigore il 1° luglio 2009. La rapida evoluzione della diagnostica di laboratorio medica impone adeguamenti periodici dell’EA. Nel quadro della strategia Sanità2020, l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) sta procedendo a una nuova revisione dell’EA (progetto «transAL»). In una prima fase prevista per il 1° settembre 2018, il DFI ha deciso di stralciare 30 posizioni e di aggiornarne altre 89, in modo da adeguare l’elenco allo stato attuale della scienza e della tecnica di laboratorio.

Conclusi i capitoli Materiale per medicazione e Diabete

Nell’ambito della revisione dell’elenco dei mezzi e degli apparecchi (EMAp), attualmente in corso, sono stati ultimati i capitoli Materiale per medicazione e Diabete.

Ambulatoriale prima di stazionario

Il DFI aveva già deciso lo scorso febbraio che a partire dal 1° gennaio 2019 sarebbero stati rimborsati dall’AOMS sei gruppi di interventi solo se eseguiti ambulatorialmente. Le circostanze particolari che possono giustificare un intervento stazionario sono state anch’esse definite in anticipo e inserite nell’ordinanza sulle prestazioni (OPre, allegato 1a). Si chiede ora ai partner tariffali di trovare una soluzione comune per l’attuazione dei necessari processi di controllo. L’UFSP si occupa dell’accompagnamento dei lavori.

TOP NEWS Svizzera
FOTO
VALLESE
52 min
Cinquant'anni fa la valanga su Reckingen, morirono 30 persone
La neve spazzò case e accantonamenti militari nel piccolo villaggio dell'Alto Vallese
BERNA
14 ore
Doping, c'è anche un medico svizzero nello scandalo Aderlass
L'uomo avrebbe fornito una sostanza proibita tra il 2012 e il 2013
SVIZZERA
14 ore
Come proteggersi dal coronavirus
Un reminder sulle precauzioni da prendere per evitare il contagio
BERNA
18 ore
Il Coronavirus avanza, le autorità svizzere guardano
Da Berna nessuna ulteriore misura. Silenzio in Ticino. Il virologo: «Sbagliate le previsioni tranquillizzanti»
FRIBURGO
19 ore
Contro un palo con la slitta, finisce in ospedale
È accaduto a Schwarzsee. La donna ha subito gravi lesioni alla testa e alla colonna vertebrale
SONDAGGIO
SVIZZERA
20 ore
Macché data di scadenza? Lidl introduce l'etichetta "Spesso buono oltre"
Accompagnerà la dicitura "Da consumare preferibilmente entro", che non è una data di scadenza
APPENZELLO ESTERNO
20 ore
Centauro sfreccia a 147 km/h in una zona 80
Multa salatissima, ritiro patente e denuncia per un 54enne pizzicato da un controllo di velocità
FOTO
VALLESE
1 gior
Una targa per restare vigili contro gli abusi
È stata la vittima di un ex insegnante, religioso e allenatore di calcio, a chiederne la posa
SVIZZERA
1 gior
Stop alla quarantena per gli svizzeri della MS Westerdam
Un'americana che si trovava sulla nave è stata trovata infetta. Ma «non vi sono state trasmissioni del virus»
VAUD
1 gior
Che fine hanno fatto le gemelline Schepp?
La mamma delle due ragazze vodesi lancia un nuovo appello a Chi l'ha Visto
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile