ARGOVIA
24.05.18 - 18:040

Quindicenne affetta da leucemia: si cerca un donatore

In assenza di trattamento, il decorso della malattia è talmente rapido che può portare alla morte in poche settimane o mesi. La ragazza ora si trova ricoverata a Basilea in «condizioni stabili»

LEUGGERN - «Una situazione disperata». È così che il dottor Manfred Gartner, internista e cardiologo, descrive la situazione che si è trovato davanti lo scorso 9 aprile al pronto soccorso di Leuggern, nel canton Argovia. Una situazione, come racconta l'Aargauer Zeitung, che l’ha toccato particolarmente e che lo ha portato a lanciare una campagna per trovare un donatore di cellule staminali del sangue.

La paziente ha 15 anni ed è stata ricoverata in condizioni gravi. La situazione è apparsa sin da subito molto seria e la diagnosi non ha lasciato spazio a dubbi: la ragazza è affetta da leucemia mieloide acuta. È una malattia tumorale del sangue che progredisce velocemente. Inizia quando i precursori emopoietici (cellule staminali) che si trovano nel midollo osseo - normalmente in grado di maturare e differenziarsi in globuli bianchi, rossi e piastrine - in seguito a mutazioni genetiche si trasformano e diventano maligni. La conseguenza è l’auto-replicazione. Le cellule leucemiche tendono a invadere, oltre che il midollo osseo, anche altri organi.

In assenza di trattamento, il decorso della malattia è talmente rapido che può portare alla morte in poche settimane o mesi.

«Sono rimasto molto toccato. È una tragedia che può succedere a tutti». Il dottor Gartner ha quindi deciso - insieme alla Swiss Blood Stem Cells - di organizzare un evento per il prossimo 22 giugno all’ospedale di Leuggern. L’obiettivo è incoraggiare le persone a diventare donatori di cellule staminali del sangue.

«Ho la speranza che tra i nuovi donatori ce ne sia uno compatibile con la 15enne», che nel frattempo è stata trasferita all’ospedale di Basilea e le sue condizioni sarebbero stabili.

L'importanza dei donatori - Ogni anno in Svizzera oltre 1000 tra bambini e adulti si ammalano di leucemia o altre disfunzioni del midollo osseo che mettono a repentaglio la loro vita. Per una parte di essi il trapianto di cellule staminali del sangue sane è l’unica speranza di guarigione e di vita. La probabilità di trovare un donatore compatibile è minima, aumentando il numero dei donatori, aumenta la speranza per i pazienti.

Tutte le persone sane in età compresa tra i 18 e 55 anni, in buona salute e che siano assicurate contro le malattie in Svizzera possono diventare donatori. Se una persona è registrata come donatore, la donazione avverrà solamente nel raro caso di comprovata compatibilità con un paziente ricevente. In ogni caso il donatore ha sempre la possibilità di ritirarsi e rifiutare la donazione se non se la sente più.

Per informazioni www.donatori.ch oppure CRS Svizzera e Swiss Blood Stem Cells.

Allegati
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
54 min
«Il virus sta aumentando». Spagna nella lista nera. A rischio le donne incinte
Dalla decisione sono al momento escluse le Isole Baleari e le Isole Canarie
SVIZZERA
1 ora
Chi torna dalla Spagna dovrà mettersi in quarantena
Chiunque rientrerà dal Paese iberico dovrà annunciarsi alle autorità cantonali.
SVIZZERA
2 ore
Altri 181 casi e un ricovero, ma nessun decesso
Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a 35'927. I decessi sono 1'706.
SVIZZERA
2 ore
«Molti hanno problemi respiratori anche dopo essere stati dimessi»
L'ospedale di Friburgo ha analizzato i dati dei pazienti ospedalizzati con un'infezione da Sars-CoV2 tra marzo e aprile.
SVIZZERA
3 ore
Migliorano le stime del PIL svizzero
Il KOF prevede ora una flessione leggermente meno marcata di quanto precedentemente ipotizzato.
SVIZZERA
4 ore
«La crisi ha mostrato l'importanza della libera circolazione»
Per l'Usam un sì all'iniziativa "per un'immigrazione moderata" affosserebbe le PMI elvetiche.
SVIZZERA
6 ore
Vaccino, accordo più vicino: «Questione di ore»
La Svizzera sta per concludere un contratto d'acquisto per la fornitura del farmaco che viene sviluppato da Moderna.
VAUD / FRANCIA
16 ore
Sedicenne vodese annegato a Marsiglia
Il giovane si trovava nel sud della Francia con la famiglia. Sotto shock i suoi compagni di classe
SVIZZERA / BELGIO
19 ore
Il Belgio toglie Vaud e Vallese dalla zona rossa
Da domani i cittadini belgi potranno tornare in vacanza nei due cantoni romandi.
SVIZZERA
21 ore
Berset sull'errore dell'UFSP: «Ci saranno conseguenze»
L'Ufficio federale della sanità pubblica aveva indicato che il rischio d'infezione è maggiore negli esercizi pubblici.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile