Keystone
SVIZZERA
22.05.18 - 07:300

Meno personale sui treni, nonostante gli episodi di violenza

Su una parte dei convogli a lunga percorrenza tornerà a esserci un solo collaboratore FFS. La decisione desta preoccupazione tra il personale

BERNA - Ogni due-tre giorni, un collaboratore FFS è vittima di un’aggressione o di insulti verbali, in particolare durante la verifica dei titoli di trasporto. Otto anni fa l’impresa di trasporto decise di scortare tutti i treni a lunga percorrenza con due persone. Ma ora sta per fare un passo indietro: nell’ambito del progetto “Accompagnamento alla clientela 2020” è infatti prevista l’abolizione del cosiddetto doppio accompagnamento di tutti i treni, già a partire dal cambiamento d’orario 2018.

La decisione desta preoccupazione tra i dipendenti, come afferma Jürg Hurni, segretario del Sindacato del personale dei trasporti (SEV). Da una parte - sottolinea - si gettano le basi per l’introduzione dell’accompagnamento singolo dei treni a lunga percorrenza, dall’altra non si può escludere che la misura possa portare a dei tagli del personale.

«Il doppio accompagnamento è necessario per la sicurezza dei clienti, come pure del personale» afferma ancora Hurni. Gli episodi di violenza a bordo dei treni non starebbero infatti diminuendo, con un numero degli incidenti che resterebbe alto. E i convogli nella fascia serale e al mattino presto nei weekend sarebbero a rischio.

«La metà dei passeggeri non incrocerebbe il personale»

Il sindacato chiede quindi che le FFS mantengano il doppio accompagnamento, in particolare su quei treni che registrano più casi di violenza, su quelli che circolano dopo le 22 e su quelli composti da più di sei vagoni. «Sono richieste, queste, che tengono conto di un sondaggio effettuato dall’associazione del personale ZPV, secondo cui i collaboratori non vogliono la scorsa singola» dice Hurni.

Anche Karin Blättler di Pro Bahn Svizzera invita le FFS a rivedere le proprie intenzioni: «Con un solo collaboratore a bordo del treno, la metà dei clienti non sarebbe servita. Sarebbe una nota negativa, soprattutto in casi d’emergenza oppure quando il cliente ha bisogno di un’informazione ferrovaria». E si teme anche un aumento dei viaggiatori clandestini, in quando non tutti i passeggeri sarebbero sottoposti al controllo del titolo di trasporto. «Il doppio accompagnamento favorirebbe, in conclusione, un aumento del senso di sicurezza».

FFS: «Nessun compromesso sulla sicurezza»

Non tutti i convogli saranno comunque interessati dalla misura in questione. Le FFS prevedono di suddividere i treni a lunga percorrenza in tre categorie. La prima prevede il mantenimento del doppio accompagnamento, come previsto dalle norme federali. La seconda avrà due agenti di scorta, ma non sempre. Nella terza è invece previsto più di un collaboratore per convoglio soltanto in caso di necessità.

La categorizzazione dei collegamenti non è ancora definitiva, spiega il portavoce FFS Reto Schärli. «Anche in futuro nella maggior parte dei casi sui treni saranno comunque presenti due collaboratori» afferma, respingendo i timori in merito alla sicurezza del personale o della clientela: «Nell’ambito della sicurezza le FFS non scendono a compromessi. Le esigenze del personale e della clientela sono fondamentali. Gli organi di sicurezza effettuano regolari scambi di informazioni per definire la strategia da adottare».

Con la digitalizzazione si sta inoltre assistendo a un cambiamento delle esigenze della clientela. Ed è per questo motivo che anche la figura del collaboratore di bordo si sta sviluppando: in futuro sarà chiamato “assistente clienti”. «Il personale sarà ancora più presente nei luoghi in cui potrà essere più utile ai passeggeri: in treno, nelle stazioni e sulla banchina».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Zico 2 anni fa su tio
27.12.2008 Berna Violenza sui treni le FFS rafforzano misure di sicurezza. l'articolo lo trovate in basso e risale a 9 anni fa. altri tempi e manager meno avidi degli attuali. ecco la spiegazione
Tato50 2 anni fa su tio
Per evitare aggressioni tolgono il personale ? Di solito in una situazione del genere lo si aumenta o, visto che è gratis, mandiamo l'esercito con il colpo in canna. Tempo quattro mesi e di aggressori nemmeno l'ombra ;-((
fakocer 2 anni fa su tio
@Tato50 Quattro mesi? quattro giorni! e vengo anch'io!
Tato50 2 anni fa su tio
@fakocer In quattro giorni ce la facciamo per la linea del Gottardo ;-) Per le trasferte in occasione delle partite di calcio o disco su ghiaccio, rendere obbligatorio il treno merci almeno l'unica cosa che rompono è la testa ;-))
Mattiatr 2 anni fa su tio
Come al solito le cose vanno interpretate. È normale che nel treno delle 15 la doppia sicurezza, quindi è inutile impiegare più personale. Ovviamente però nei treni dell'ora di punta e la sera il weekend devono esserci almeno due controllori, magari (non so se lo sono già) formati per garantire un primo soccorso in caso di incidente.
Silvia Bottinelli 2 anni fa su fb
per rammentare: a quanto ammontalo stipendio del direttore generale... se non erro, tocca 3 milioni annui!ci saranno anche i bonus? delusione dip leuthard, delusione donne cf!
Evry 2 anni fa su tio
...VERGOGNOSO.....
Evry 2 anni fa su tio
Semplicemente VERGLGNOSO
Luca Mer 2 anni fa su fb
Mani libere per i prepotenti e suprematisti esteri che vengono qui ad arricchirci culturalmente...?! Vogliamo davvero diventare come l’Italia, la Germania o la Francia, dove girare su certi treni è un’esperienza pericolosa e disgustosa? Ancora una volta, il prezzo lo pagheranno i deboli e gli umili. Vergogna!
Andrea Weber 2 anni fa su fb
Perché gli svizzeri tutti santi.
Blobloblo 2 anni fa su tio
Per pagare profumatamente i manager i soldi ci sono sempre
Arciere 2 anni fa su tio
Sempre più caro, sempre più scarso.
Cash596 2 anni fa su tio
Perfetto! Così la probabilità di non acquistare il titolo di trasporto aumenterà, data la diminuzione del personale. Due piccioni con una fava: vergogna!
fakocer 2 anni fa su tio
La notizia della riduzione dal doppio accompagnamento ad un solo elemento mi ha provocato apprensione e dubbio sulle capacità dirigenziali dell'azienda SBB CFF FFS, pur trovandomi poi tranquillizzato leggendo che in futuro il leggendario bigliettario, così chiamato per acquisita tradizione da oltre un secolo e mezzo, sarà chiamato "assistente clienti".
KilBill65 2 anni fa su tio
Mi sto chiedendo dove stiamo andando a finire, e pensare che le FFS erano il fiore all' occhiello della Svizzera!!....Per non parlare degli scandali dell' autopostale....Di male in peggio!!....
Simona Talleri 2 anni fa su fb
Tanto per cambiare per risparmiare... ??
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VAUD
8 ore
Con l'app di tracciamento l'attenzione sulla Svizzera è alta
Il sistema decentralizzato DP-3T attira l'attenzione di molti paesi per la protezione della privacy
SVIZZERA
10 ore
Telelavoro: detective a caccia di dipendenti indisciplinati
Non mancano le aziende che chiedono ad agenzie investigative di sorvegliare i propri collaboratori
SVIZZERA
15 ore
"Mister Covid-19" esce di scena: «È un buon momento per partire»
Dopo alcuni mesi di "lavoro straordinario", Daniel Koch va in pensione «con sentimenti positivi».
ZURIGO
16 ore
Aeroporti e compagnie aeree pronti alla grande ripresa dei viaggi
Swiss ed Edelweiss intendono ricominciare a proporre numerosi collegamenti nelle prossime settimane
SVIZZERA
17 ore
Helvetas: donazioni da record nel 2019, ma occhio al Covid
Grazie ai donatori, l'anno scorso Helvetas ha potuto aiutare 3,8 milioni di persone
GINEVRA
17 ore
EasyJet: «I dipendenti sono sotto shock»
I sindacati deplorano l'annuncio, definito «brutale», della soppressione degli impieghi
SVIZZERA
17 ore
Pernottamenti in calo, il KOF prevede un'ondata di fallimenti
Al momento 200'000 dipendenti si trovano in situazione di lavoro ridotto, e si temono licenziamenti sul lungo periodo
BERNA
19 ore
Covid in Svizzera, 20 nuovi positivi e 6 morti
Il totale dei positivi sale così a quota 30'796, mentre quello delle vittime a 1'655
SVIZZERA
20 ore
Ecco quanti saremo nel 2050
Nei prossimi trent'anni ci sarà una crescita demografica marcata nel nostro Paese.
SVIZZERA
23 ore
Quando i ristoratori applicano un "supplemento corona"
C'è chi preferisce aggiungere al conto due franchi per coprire i costi aggiuntivi, e chi aumenta i prezzi sul menù.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile