BERNA
16.05.18 - 15:210

A 13 anni, Sarah va a caccia di tesori come una professionista

L'adolescente dedica il suo tempo libero alla ricerca di reliquie del passato. Con fortune alterne

BERNA - Mentre le sue amiche tirano fuori i trucchi, Sarah va a caccia di tesori. All'età di 13 anni, questa studentessa di Courtelary (BE) indossa i suoi abiti mimetici per vagare tra i campi con un metal detector in mano, un elmetto in testa, una borsa e una pala sulla spalla. Bronzo, argento, oro, ferro, alluminio: il suo rivelatore reagisce a tutto. Ma Sarah trova anche chiodi, tubi e altra spazzatura: «Questa pulizia evita danni al bestiame ed è apprezzata dagli agricoltori», spiega. «Ma devo chiudere i buchi per evitare che una mucca si faccia male».

In un giorno di ricerche a volte raccoglie anche due chilogrammi di metallo che finiscono inevitabilmente nella discarica. «A volte le chiediamo di trovare le chiavi perse in un giardino», racconta sua madre, Sandra Chiha. «Il rilevamento le dà il sapore della scoperta e, chissà, potrebbe trovare un pezzo che finirà in un museo», aggiunge.

Quando trova una moneta da 2 centesimi del 1937, la tiene. Quando trova due franchi, compra i dolci. La sua collezione ha solo un valore sentimentale, ma serve ad alimentare anche il suo canale YouTube: «Ritrovamenti di Sarah». I video li ha realizzati con il suo patrigno, Massimo Bech, che l'ha iniziata a questo hobby.

Grazie a un'autorizzazione ufficiale, la 13enne può esplorare le aree assegnate dai servizi archeologici del Bernese e di Friburgo. «Il mio sogno è trovare l'oro», ammette. L'altro giorno Sarah ha partecipato a un'importante scoperta che presto sarà oggetto di una pubblicazione ufficiale. Ma sa come mantenere un segreto.

Tags
sarah
sarah va
caccia
tesori
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report