Keystone
ZUGO
25.04.18 - 10:100

Condanna confermata per Ivo Romer

Il Tribunale cantonale ha riconosciuto il 54enne ex responsabile delle finanze cittadine colpevole di appropriazione indebita

ZUGO - L'ex municipale di Zugo Ivo Romer (PLR) è stato condannato in seconda istanza a quattro anni e sette mesi di detenzione. Il Tribunale cantonale ha riconosciuto il 54enne ex responsabile delle finanze cittadine colpevole di appropriazione indebita.

Nella sentenza pubblicata oggi, il Tribunale d'appello ha inasprito di un mese la pena detentiva nei confronti dell'ex politico. La condanna non è ancora definitiva e può ancora essere impugnata davanti al Tribunale federale.

Ivo Romer - che si era dimesso dalla carica di municipale alla fine del 2012 - ha fatto ricorso contro la condanna del tribunale di prima istanza, che nel febbraio del 2016 lo ha condannato a quattro anni e mezzo di prigione.

L'ex municipale si è sempre dichiarato innocente e nel corso del dibattimento che si è tenuto lo scorso mese di dicembre si è battuto per l'assoluzione. La pubblica accusa chiedeva invece di aumentare la pena di quasi un anno.

Oltre che per l'appropriazione indebita - per un importo di oltre 3,8 milioni di franchi - Romer è stato giudicato colpevole di amministrazione infedele e di falsità in documenti. Il Tribunale cantonale di Zugo lo ha ritenuto responsabile anche di riciclaggio di denaro: un'accusa da cui l'imputato era stato prosciolto in prima istanza.

L'ex politico ha commesso questi reati in qualità di amministratore e unico responsabile di una fondazione creata da un'anziana signora, deceduta nel 2011 all'età di 96 anni. Il 54enne ha amministrato i beni della donna a partire dal 2006, quando la fondazione aveva in dotazione quasi sette milioni di franchi. Al momento del decesso, sul conto della signora erano rimasti soltanto 16'000 franchi, mentre l'intero patrimonio della fondazione era svanito nel nulla.

Durante il dibattimento, la difesa di Romer ha sostenuto che tutte le transazioni e tutti i versamenti sono stati eseguiti su espressa richiesta dell'anziana signora, giudicata pienamente capace di intendere e di volere al momento dell'affidamento dell'incarico.

Di tutt'altra opinione le due procuratrici, secondo le quali l'imputato ha agito per "pura avidità", utilizzando quei soldi per finanziarsi un alto standard di vita e per progetti in cui fungeva da mecenate.

La vicenda è diventata di dominio pubblico nel novembre del 2012, quando il settimanale "Weltwoche" ha riferito dell'inchiesta. Ivo Romer si è dimesso dall'incarico di municipale alla fine del 2012. Il procedimento ha portato a diverse perquisizioni, compresa quella della società di consulenza dell'indagato. Nel 2014, il rapporto di una commissione parlamentare d'inchiesta ha escluso che i colleghi di municipio avessero intenzionalmente chiuso un occhio sulla vicenda.

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 ore
Manifestazioni contro il razzismo in diverse città svizzere, in 5'000 a Basilea
La polizia non è intervenuta, ma ha distribuito volantini con le direttive sanitarie
SVIZZERA
11 ore
Covid-19 in Svizzera, un decesso e altri 20 casi
Per il terzo giorno consecutivo, si segnala che il numero di contagi è tornato sopra le dieci unità
BASILEA
11 ore
Art Basel salta, per quest'anno
La più importante fiera d'arte al mondo era stata dapprima rimandata a settembre. Invece non si terrà
ARGOVIA
11 ore
Arrestato un "bombarolo" dilettante
In manette un 42enne che ha fabbricato e fatto esplodere un ordigno nella campagna argoviese
SVIZZERA
13 ore
«Ogni anno perdiamo migliaia di soldati»
Non c'è una guerra in corso. Ma un'emorragia di reclute, che preoccupa non poco Berna
LUCERNA
15 ore
Maestro mezzo nudo e con la lingua di fuori invia selfie agli studenti
Polemica in una scuola media per scatti ritenuti inappropriati. Insegnante allontanato.
SVIZZERA
1 gior
Crediti e ipoteche a PostFinance: la decisione non piace a tutti
Il mondo bancario è diviso, mentre l'Unione svizzera arti e mestieri e i sindacati sono decisamente contrari.
SVIZZERA
1 gior
A novembre la SSR lancerà una piattaforma streaming
Si chiamerà Play Suisse e ospiterà produzioni svizzere doppiate o sottotitolate in tutte le lingue nazionali
SVIZZERA
1 gior
La Svizzera si tinge di blu
Con gli ulteriori allentamenti previsti per mezzanotte, il Paese entra in una nuova fase della lotta contro il Covid-19.
BERNA
1 gior
Canapa CBD: 33 milioni restituiti ai produttori
Il denaro era stato versato in tasse sul tabacco, riscosse però non legalmente
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile