Immobili
Veicoli
Keystone
GINEVRA
28.03.18 - 20:060
Aggiornamento : 21:46

In piazza a sostegno dei richiedenti l'asilo

Un centinaio di persone ha protestato contro le nuove limitazioni poste ai richiedenti asilo respinti per riscuotere l'aiuto d'urgenza

GINEVRA - A Ginevra un centinaio di persone si è riunito oggi nel tardo pomeriggio per protestare contro le nuove limitazioni poste ai richiedenti asilo respinti per riscuotere l'aiuto d'urgenza. La manifestazione si è svolta sotto un ingente dispositivo di polizia.

Dal primo marzo, i richiedenti asilo respinti devono recarsi presso il Servizio di asilo e rimpatrio dell'aeroporto di Ginevra (SARA), prima di andare all'Ufficio cantonale della popolazione e della migrazione (OCPM). Questa tappa crea tensione a queste persone, hanno denunciato i manifestanti.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GIGETTO 3 anni fa su tio
Ridicoli....vergogna!!
aquila bianca 3 anni fa su tio
Cento persone che non avevano altro da fare.... Ma siamo seri, cosa deve fare un richiedente d'asilo per riempire la giornata ??? Niet.... !! Vogliono che l'aiuto d'urgenza venga recapitato a mano nei centri di accoglienza..... ??? Un paio di pedate nel sedere e se vuoi gli aiuti; cammina e fai finta di "guadagnarteli".... ecchecavolo ... !!!
madras 3 anni fa su tio
Pora Svizzera come a ie dre a cunsciamala, basta butavia soldi inutilment cun finti asilant. Demig un quai frac in più ai nos vecc che al sares puse che giust.
F.Netri 3 anni fa su tio
aha aha aha aha aha !!!
seo56 3 anni fa su tio
Poveri noi!!!
Pippogoal 3 anni fa su tio
Ma c’è qualcuno della redazione che ogni tanto si degna di rileggere gli articoli che vengon pubblicati??? “un centinaio di persone ha protestare...”
TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO
1 ora
Video pedo-pornografici sui profili (hackerati) di Facebook e Instagram
La polizia di San Gallo denuncia diversi casi e avverte: «Anche i proprietari rischiano di subire azioni legali».
BERNA
1 ora
Quarantena e obbligo del telelavoro fino a fine febbraio
Gli altri provvedimenti provvisoriamente fino a fine marzo
SVIZZERA
1 ora
Nuovo record di contagi e 25 decessi in Svizzera
Scendono i pazienti ospedalizzati a causa del virus, che occupano ora il 7,9% dei posti letto complessivi.
SVIZZERA
3 ore
Una miocardite che è già un caso
La velocista vodese Sarah Atcho al centro delle polemiche dopo aver raccontato di essersi ammalata dopo il vaccino
SVIZZERA
3 ore
«Come un jackpot a Las Vegas»
Il giornalista ed ex dirigente del ramo Kurt Zimmermann è molto critico sugli aiuti che voteremo il prossimo 13 febbraio
SVIZZERA
5 ore
Salute compromessa dopo il vaccino: «Sono solo stato sfortunato»
Il granconsigliere argoviese Martin Wernli soffre di problemi di salute da quando ha ricevuto la prima dose.
ZURIGO
5 ore
Il Consiglio federale si asterrà probabilmente da ulteriori misure
Il numero dei contagi è ancora alto, ma gli ospedali stanno reggendo il colpo.
GRIGIONI
6 ore
Prolungato l'obbligo della mascherina nelle scuole grigionesi
Indossare sistematicamente la mascherina è uno dei provvedimenti più efficaci di protezione dai contagi.
GRIGIONI
16 ore
Il 2G in pista non ferma gli sciatori
La regola vale nel comprensorio internazionale di Samnaun. E le presenze non mancano
ZURIGO
16 ore
Investì una poliziotta, 11 anni di carcere per un 20enne
L'intenzionalità, nella manovra, ci sarebbe stata, ha stabilito il Tribunale distrettuale zurighese.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile