Keystone
GRIGIONI
24.01.18 - 16:240
Aggiornamento : 18:27

Angela Merkel: «Siamo sotto pressione dalle compagnie Usa»

La cancelliera tedesca al Forum economico di Davos ha criticato il protezionismo e l'isolazionismo della Casa Bianca

DAVOS - «Siamo sotto pressione da parte delle grandi società statunitensi che accedono a un'enorme mole di dati. Chi controlla questi dati?». Lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel nel suo intervento al Forum economico mondiale (WEF) di Davos (GR), chiedendo una svolta europea sul fronte dei "Big Data": «Gli europei non hanno ancora deciso come gestire questo problema, il pericolo è che ci muoviamo troppo tardi».

Angela Merkel non nomina direttamente Donald Trump, ma  il discorso è diretto alla politica protezionista e al protezionismo della Casa Bianca. «Oggi, 100 anni dopo la catastrofe della Grande Guerra, dobbiamo chiederci se abbiamo davvero imparato la lezione della storia, e a me pare di no. L’unica risposta è la cooperazione e il multilateralismo», ha concluso la cancelliera tedesca.

Indispensabile un'Ue sempre più integrata - «Abbiamo bisogno di un'Unione europea sempre più integrata», dall'unione bancaria alla difesa comune, ha dichiarato la cancelliera tedesca tornando a esprimere rammarico per il voto britannico a favore della Brexit, ma allo stesso tempo notando come il progetto europeo sia «chiaramente incoraggiato dall'elezione del presidente francese Emmanuel Macron, che ha dato all'Unione nuovo impeto che ci rafforzerà».

Incontro Merkel-Gentiloni - Affettuoso scambio di saluti tra Paolo Gentiloni e Angela Merkel oggi a Davos (GR), a margine dei lavori del Forum economico mondiale (WEF). Il premier italiano e la cancelliera tedesca si sono incontrati tra un intervento e l'altro (Merkel ha fatto il suo discorso subito dopo Gentiloni al centro Congressi) ed hanno parlato qualche minuto, prima del rientro di Gentiloni in Italia.

Macron sul cambiamento climatico - «La Francia deve essere un modello nella lotta al cambiamento climatico». Lo ha detto il presidente francese Emmanuel Macron nel suo intervento al Forum economico mondiale (WEF) di Davos.

«Si può creare tanto lavoro, dobbiamo accelerare la strategia verde, soprattutto nella riduzione dell'emissione di C02. Lanceremo nuove finanziamenti su questo fronte per "make your planet green again"», ha aggiunto.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
30 min
Swiss: entro l'autunno sarà servito l'85% delle destinazioni
La compagnia aerea continua ad ampliare la sua offerta: a fine giugno voleranno 37 aerei su 91
SVIZZERA
35 min
I viaggi all'estero sono a proprio rischio
La Confederazione sottolinea che non saranno più organizzati voli di rimpatrio
SVIZZERA
1 ora
No al taglio dell'IVA per sostenere ristorazione e turismo
Il Consiglio degli Stati è stata respinta una mozione in tal senso di Marco Chiesa
SVIZZERA
1 ora
La distanza sociale? È raccomandata, ma non c'è più la multa
Nell'ambito dell'attuale situazione epidemiologica, per il Consiglio federale le sanzioni non sarebbero più giustificate
VAUD
2 ore
Uccise il figlio di 11 mesi, 6 anni ed espulsione
La morte è stata provocata scuotendo il piccolo con violenza
FOTO
SVIZZERA / MALDIVE
2 ore
Da 4 mesi alle Maldive a causa del Coronavirus
Lo svizzero Tom Allemann e la sua ragazza cinese stanno vivendo un'esperienza alla Robinson Crusoe
Berna
4 ore
Noi succubi dell'OMS? Scatta l'interpellanza ticinese a Berna
L'accusa di Lorenzo Quadri: "Svizzera ancora una volta acritica e succube nei confronti di organismi sovranazionali"
SVIZZERA
4 ore
Violenza domestica, con la quarantena non sono aumentati i casi
In alcuni cantoni dalla metà di maggio è però cresciuto il numero delle consulenze
SVIZZERA
5 ore
Coronavirus: altri 20 casi, ma nessun morto
Dall'inizio dell'emergenza nel nostro Paese 30'913 persone sono state infettate. I decessi sono 1'660.
SVIZZERA
5 ore
A marzo -62% di passeggeri negli aeroporti svizzeri
A gennaio e febbraio si era invece registrato un lieve aumento
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile