Keystone
ZURIGO
18.01.18 - 10:410

A processo per presunti contatti con la ‘ndrangheta

Un 56enne residente nel Canton Zurigo era già stato condannato in prima istanza a 8 anni di carcere

ZURIGO - Un italiano di 56 anni residente nel canton Zurigo viene giudicato oggi dal tribunale di seconda istanza sui suoi presunti contatti con la 'ndrangheta calabrese. In prima istanza l'uomo è stato condannato a otto anni di prigione per un vasto traffico di cocaina.

Nel novembre 2015 il Tribunale distrettuale di Bülach (ZH) ha giudicato l'italiano colpevole di gravi infrazioni alla legge sugli stupefacenti e di preparativi per una rapina. Oltre ad aver fatto arrivare cocaina dalla Spagna utilizzando un aereo da turismo, il 56enne pianificò assieme ad altri complici l'assalto ad un portavalori di UBS che non venne però messo in atto.

L'uomo è invece stato assolto dalle accuse più gravi, ossia di aver avuto contatti con la 'ndrangheta e di aver riciclato denaro. Per questo motivo, il Ministero pubblico - che davanti alla prima istanza chiedeva una condanna a 14 anni di prigione - ha portato il caso davanti al Tribunale cantonale. Anche la difesa ha fatto appello contro la sentenza della prima istanza e si batte ora per una condanna più mite.

Il primo processo è stato contraddistinto da una lunga sospensione. Un anno prima di arrivare alla sentenza, gli avvocati della difesa abbandonarono l'aula per protesta, rimproverando ai giudici di avere loro impedito di consultare gli atti. Il Tribunale cantonale ha però in seguito respinto la loro domanda di ricusazione.

Commenti
 
TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO
4 ore

17enne investita dal treno: «Veniva ogni giorno a comprare un panino»

La ragazza è stata operata e la sua vita non è in pericolo. L'inchiesta dovrà chiarire perché l'adolescente si trovasse sui binari

VAUD
10 ore

Tenta di salvare il suo cane, ma muore affogato

Il corpo è stato ripescato dopo un'ora di ricerche. L'animale è stato tratto in salvo

ZURIGO
10 ore

Kühne: «Un bene spostarci in Svizzera, ma non so se lo rifaremmo»

Secondo il grande azionista e presidente onorario di Kühne+Nagel, il modello basato sulla libera circolazione potrebbe avere vita breve

SVIZZERA
12 ore

Asilo, i rifugiati arrivati nel 2015 costeranno un miliardo di franchi ai comuni

Per alcuni di essi questo comporta un aumento della spesa sociale e si rischia di dover aumentare le imposte

SONDAGGIO
SVIZZERA
13 ore

«I prodotti di Wish sono pericolosi»

Lo sostiene il Forum dei consumatori sulla base di test effettuati su diversi articoli. Si rileva anche la presenza di sostanze cancerogene

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile