Immobili
Veicoli
BERNA
15.01.18 - 17:010

Esercito: prima scuola reclute dopo la riforma dell'esercito

Da ora avrà una durata di sole 18 settimane, contro le 21 precedenti

BERNA - Circa 10'200 cittadini svizzeri hanno iniziato oggi la scuola reclute, tra questi anche 120 donne. Si tratta del primo corso in seguito alla riforma dell'esercito USEs. Per le reclute ciò si traduce in una formazione più breve.

Da ora la scuola reclute avrà una durata di sole 18 settimane, contro le 21 precedenti, informa un comunicato odierno del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS). Inoltre, i militari avranno la possibilità di prendere due singoli giorni di congedo a libera scelta, senza doverli motivare.

Nonostante la durata ridotta della scuola, le reclute saranno formate in modo più approfondito. Invece di passare alla formazione per sottufficiali dopo 7 settimane, i futuri quadri dovranno completare la scuola reclute. Attraverso la supplementare pratica, la formazione del quadro risulterà complessivamente migliore, ha riferito all'ats il portavoce dell'esercito Daniel Reist.

Non è chiaro se sufficienti soldati completeranno la scuola reclute per arrivare agli effettivi previsti. Per avere 140'000 membri dell'esercito, è necessario che annualmente 18'000 persone portino a termine la formazione. Ciò significa 9'000 per ciascuna delle due scuole annuali. L'esercito comunicherà solo a fine gennaio i reali effettivi e il numero di reclute congedate dopo le prime settimane.

Prima dell'inizio della formazione sono già state sospese 53 chiamate in servizio. Questo a seguito di episodi verificatisi dopo il reclutamento. Le cause possono essere procedure pendenti o reati, ha detto Reist. "L'esercito vuole impedire che persone potenzialmente pericolose per sé stesse e per il proprio entourage possano assolvere la scuola reclute", precisa la nota.

TOP NEWS Svizzera
BERNA
1 ora
Un CovidPass valido tre mesi? La Svizzera è scettica
Il presidente di Swissnoso: «Ciò che serve è un allentamento delle misure e una riduzione delle quarantene»
ZURIGO
3 ore
Booster e impennata di decessi: «Nessun nesso»
Durante la campagna di richiamo, in Svizzera sono morte un numero di persone superiore alla media.
SVIZZERA
4 ore
Migros richiama gli zigoli dolci contaminati da salmonella
I clienti possono restituire i prodotti corrispondenti e saranno rimborsati del prezzo di acquisto
ARGOVIA
7 ore
Berset, presto eliminati gli obblighi di quarantena e telelavoro
Se lo sviluppo della pandemia continuerà a procedere in modo positivo verrà revocato anche il CovidPass
BERNA
8 ore
Formalmente riuscita l’iniziativa contro l'obbligo vaccinale
Occorrevano 100 mila firme. Ne sono state raccolte 126'089 di cui oltre 125 mila valide.
BERNA
8 ore
Quasi 40 mila nuovi contagi
Sono 14 i nuovi decessi segnalati e 176 le persone ricoverate in ospedale.
SVIZZERA
10 ore
Guadagni persi a causa del Covid, l'assicurazione non dovrà pagare
Il Tribunale federale ha accolto il ricorso di un assicuratore che non dovrà versare 40'000 franchi a un ristoratore.
NEUCHÂTEL
11 ore
A scuola senza mascherina, da lunedì anche a Neuchâtel
La misura, come in altri cantoni romandi, non sarà più obbligatoria nelle classi elementari
FOTO
ARGOVIA
14 ore
Strade ghiacciate, nella notte si sono verificati diversi incidenti
La Svizzera settentrionale è particolarmente toccata, anche stamattina la situazione è precaria. Si segnala un ferito
SONDAGGIO
ZURIGO
16 ore
La violenza contro il personale ospedaliero è in costante aumento
Gli ospedali di tutta la Svizzera segnalano aggressioni da parte dei pazienti
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile