Keystone
BERNA
15.01.18 - 00:010
Aggiornamento : 07:11

Svizzeri insoddisfatti del lavoro del Consiglio federale

Lo rivela un sondaggio Tamedia. La maggioranza vuole la libera circolazione. Meno di un terzo il miliardo di coesione

BERNA - Le cifre parlano da sé: il 55% dei cittadini svizzeri non si considera soddisfatto del lavoro del Parlamento elvetico e nemmeno al Consiglio federale va tanto meglio. È quanto si evince dall'ultimo sondaggio elettorale Tamedia.

Insoddisfatti del Consiglio federale - In effetti, anche per quanto riguarda i sette saggi, il 54% delle oltre 20’000 persone che hanno preso parte all’inchiesta si dice insoddisfatto. Un pensiero condiviso in particolare dagli elettori di UDC (85%), PLR (46%) e PS (48%). Da notare che si tratta dei tre partiti che hanno due rappresentanti ciascuno in Consiglio federale. Va diversamente per i simpatizzanti del PPD, che è il solo partito ad avere un unico rappresentante: in questo caso il 69% si dice infatti soddisfatto del lavoro svolto dal Governo elvetico.

Cassis prende un 3,73 - Basta comunque gettare uno sguardo sui voti individuali assegnati ai singoli consiglieri federali per rendersi conto che nessuno di loro ha ottenuto la media del 4. Tutti si situano tra il 3,37 di Johann Schneider-Ammann e il 3,94 di Alain Berset. Il ticinese Ignazio Cassis, in carica dallo scorso novembre, si piazza invece a metà classifica con un 3,73.

Meno di un terzo a favore del miliardo di coesione - Per quanto riguarda le principali questioni politiche, si rileva disapprovazione soprattutto per il contributo di coesione pari a 1,3 miliardi di franchi a favore dell’Unione europea allargata: un contributo che non è ben visto dal 66% dei cittadini. Solo il 29% lo approva mentre il 5% non ha una posizione a riguardo. Il disaccordo si constata soprattutto tra gli elettori dei partiti di centro e della destra. 

Nemmeno l'accordo quadro piace particolarmente - Capitolo accordo quadro con l'UE, solo il 45% dei partecipanti al sondaggio voterebbe “sì” all’intesa con cui Berna vorrebbe rinnovare la via bilaterale. Il 48% lo respingerebbe. 

Libera circolazione: maggioranza contraria alla disdetta - Se si parla invece di libera circolazione delle persone, soltanto i simpatizzanti dell’UDC (86%) ritengono che la Svizzera vi debba rinunciare. La maggioranza degli elettori degli altri principali partiti è invece contraria a una disdetta dell’accordo: si va dal 64% del PLR all’85% del PS. Complessivamente il 55% degli elettori è contrario o piuttosto contrario all'abolizione di questo principio.

Serve un dibattito sui valori? - Il PPD ritiene che la Svizzera abbia bisogno di un dibattito sui propri valori. Il 59% dei cittadini si dice d’accordo, anche se per motivi differenti. La maggior parte dei favorevoli (si parla del 29%) ritiene comunque che il dibattito non si debba basare su una religione. Il 26% è invece dell’opinione che soltanto con la consapevolezza sui propri valori sia possibile porre dei limiti al fondamentalismo. Un pensiero, quest’ultimo, condiviso soprattutto da simpatizzanti UDC (37%) e PPD (47%). Tra i contrari al dibattito si conta un 10% secondo cui non esiste un valore tipicamente svizzero e un 23% che considera insensato parlarne.

Il sondaggio - Sono 20’422 le persone provenienti da tutta la Svizzera che il 4 e il 5 gennaio scorsi hanno preso parte al sondaggio elettorale Tamedia. Un sondaggio condotto in collaborazione con la LeeWas GmbH dei politologi Lucas Leemann e Fabio Wasserfallen. I dati sono stati ponderati sulla base di variabili demografiche, geografiche e politiche. Il margine d’errore è di 1,2 punti percentuali.

Commenti
 
Ivano Ponti 1 anno fa su fb
Non rappresentano il popolo ne' gli interessi del popolo svizzero. Ci stanno svendendo a tutti, calano le braghe ad ogni richiesta di UE, e non solo dell'UE ......
Zdenka Vucic Draganic 1 anno fa su fb
E lavoro che manca?
Stefano Casalinuovo 1 anno fa su fb
Siete di destra e criticate un governo che più di destra di così non è mai stato. Fate pace col cervello
Alain Radaelli 1 anno fa su fb
Ma va?
Ara Pez 1 anno fa su fb
Che vi aspettavate ? Con tutti i casini che combinano e la svendita totale della CH all'UE dobbiamo ancora elogiarli ? X me il peggior CF ( compreso Ca$$i$ ) mai avuto a governare ! Peccato che non decida il popolo chi mettere su quelle sedie !!
Raffaele Foletta 1 anno fa su fb
Una banda di Buffoni !!!
Maria Rita Silvestri 1 anno fa su fb
Come i buffoni *****
oxalis 1 anno fa su tio
Il giorno in cui i nostri parlamentari avranno il coraggio (o meglio l'onestà) di far si che i prezzi dei medicinali in Svizzera vengano eguagliati a quelli degli altri paesi (almeno con quelli confinanti), vorrà dire che potremo riporre nuovamente un po' di fiducia in questo parlamento pilotato da lobbisti.
nordico 1 anno fa su tio
@oxalis Oltre al prezzo dei medicinali l'intera LaMal va revisionata o meglio ricostruita da zero. Ma il CF non si muove.
Igor Rigotti 1 anno fa su fb
Oh to ma non l'avrei mai detto..... Sono così bravi e competenti a far sì che le.loro tasche si riempiano a discapito del popolo che io non trovo giusto che li si accusi di non fare un buon lavoro...... ?????? tuch a cà a pesciat in dal cū
Sergio Oliboni 1 anno fa su fb
Sergio Oliboni 1 anno fa su fb
Ottima risposta !!!
shooter01 1 anno fa su tio
r dire insoddisfatti è un eufemismo. Per il resto è il solito sondaggio farlocco in cui la disdetta della libera circolazione è tabù
Massimo D'Onofrio 1 anno fa su fb
Stop Schengen subito!
Igor Gutschen 1 anno fa su fb
insoddisfatti ??? pagare profumatamente qualcuno per fare gli interessi del tuo paese ci sta benissimo; quello che non va è il fatto che questi si fosso i loro di interessi, vantaggi per le loro aziende
Mag 1 anno fa su tio
"Libera circolazione: maggioranza contraria alla disdetta" - In base a questo specifico sondaggio, l'iniziativa UDC contro la libera circolazione è destinata al flop?
Alessandro Milani 1 anno fa su fb
La vera maggioranza vuole mandarvi a calci in c....a casa!sondaggi farlocchi e la gente vien pompata..pori stupid
Fabien Collen 1 anno fa su fb
Per forza, è di destra ???
Alberto Guglielmetti 1 anno fa su fb
Ma non diciamo stupidate che la maggioranza vuole la libera circolazione. Le persone del presunto sondaggio erano tutte di sinistra ? Ma per favore !
Ara Pez 1 anno fa su fb
Probabilmente no, ma siccome i sondaggi partono spesso e volentieri da oltre Gottardo è quasi normale che la maggioranza è a favore. Loro stanno con il fondoschiena al caldo e tranquilli e x loro il TI è solo Sonnestube e vacanze. P. S. Mio figlio x trovare lavoro dopo l'apprendistato è dovuto andare fuori cantone ! Dunque...
Santina Fogu 1 anno fa su fb
Il valore di questo sondaggi??forse istigazione all'......Dio.
Martino Ostinelli 1 anno fa su fb
Mi sono fermato alla sufficienza data a Berset per capire quale valore ha questo sondaggio... ?
Silvia Bottinelli 1 anno fa su fb
stessa reazione....
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore
Violentò donne e bambini, ora chiede il suicidio assistito
Negli anni '70 e '80 Peter Vogt ha violentato oltre una decina di donne e bambini. Ora vorrebbe farla finita, ma sul caso si stanno chinando le autorità
SVIZZERA / ITALIA
4 ore
«Mi hanno rapita e uno ha allungato le mani»
Un «racconto da brividi» quello fornito dalla svizzera, prima scomparsa e poi ritrovata ad Agrigento. Si sospetta la violenza sessuale, ma è da verificare l'attendibilità della giovane
ZURIGO
5 ore
Carlos ha colpito ancora, secondini e detenuti
Il giovane delinquente zurighese verrà processato settimana prossima per una serie di episodi - almeno 19 - avvenuti in carcere
SVIZZERA
6 ore
Monica Duca Widmer presidente del nuovo cda della RUAG
Oltre alla ticinese, ne faranno parte Monika Krüsi Schädle e Ariane Richter Merz. A loro si aggiungono Nicolas Perrin per la MRO Svizzera e Remo Lütolf per la RUAG International
VAUD / ZURIGO
7 ore
Aggredì un'operatrice con una roncola: pena confermata
La 38enne ivoriana dovrà scontrare 18 anni. Il fatto avvenne in un centro per richiedenti asilo di Embrach nel 2015
GINEVRA
8 ore
Curdo si cosparge di benzina e si dà fuoco
È successo davanti all'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. L'uomo è stato ricoverato al CHUV di Losanna
SVIZZERA
9 ore
Stop alla triturazione dei pulcini vivi
La decisione è stata presa oggi dal Consiglio federale. La procedura sarà vietata a partire dal prossimo 1° gennaio
SVIZZERA
9 ore
San Gallo ristruttura i suoi ospedali
Cinque dei nove nosocomi a vocazione locale saranno ridotti a centri per urgenze con alcuni letti. 60-70 posti saranno cancellati, ma il taglio dovrebbe avvenire tramite fluttuazioni naturali
SVIZZERA
10 ore
È così che l'assassino Zoran P. ha ingannato le autorità svizzere
Fuggito dal carcere in Bosnia, si era rifatto una vita in terra confederata. I vicini sono scioccati
BERNA
11 ore
Da Coop niente più sacchetti di plastica gratis
L'iniziativa interessa Coop Edile+Hobby, Coop City, Interdiscount, Fust, Coop Vitality e Import Parfumerie
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile