Keystone
VAUD
11.01.18 - 12:000

Assegni familiari versati direttamente al genitore che ha la custodia

Il Tribunale federale lo ha precisato nel caso di un padre che si rifiutava di consegnare i soldi all'ex moglie

LOSANNA - Quando il genitore che ne beneficia non li trasmette, gli assegni familiari possono essere versati direttamente al genitore a cui è affidata la custodia dei figli. Lo precisa il Tribunale federale (TF) nei riguardi di un padre che ha rifiutato di consegnare gli assegni all'ex moglie.

La coppia, con due figli minori, abita in Francia. La donna ha chiesto al datore di lavoro svizzero dell'ex coniuge di poter beneficiare direttamente degli assegni familiari perché il padre, al quale sono versati, rifiuta di trasmetterli affermando che la donna non li utilizza per coprire le necessità dei figli.

La cassa patronale di compensazione ha accettato la richiesta, ma è stata sconfessata dal Tribunale delle assicurazioni di Basilea-Città, secondo cui è necessario verificare in primo luogo le affermazioni del padre. Secondo costui, gli assegni familiari dovrebbero consentire ai figli di riprendere attività quali lo sci di fondo o la vela e di poter beneficiare di un sostegno scolastico.

Secondo i giudici federali, un'inchiesta sulla reale utilizzazione degli assegni comporterebbe un investimento sproporzionato: in questo caso particolare - rilevano - per interrogare eventuali testimoni sarebbe necessario richiedere l'assistenza giudiziaria alla Francia.

Dando ragione alla cassa di compensazione e all'Ufficio federale delle assicurazioni sociali, il TF ritiene che il versamento diretto degli assegni per i figli debba essere autorizzato se la persona alla quale sono destinati - il genitore cui spetta la custodia - dimostra che il denaro non le è stato trasmesso.

Eventuali ricerche riguardo all'utilizzazione degli assegni incomberebbero alle autorità di protezione del bambino e non alla cassa di compensazione, precisano i giudici.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO E VIDEO
SVIZZERA
6 ore

L’allerta si concretizza: mezza Svizzera sotto l’acqua, muore una turista

Non solo pioggia, ma anche grandine e forti raffiche di vento. A Ginevra chicchi da 5 centimetri di diametro. 23 mm di pioggia in dieci minuti nel canton Vaud

FOTO
ZURIGO
8 ore

L'arcobaleno invade le strade di Zurigo

Erano in 55'000, secondo gli organizzatori, a festeggiare la 55esima edizione del Pride sotto il motto "Strong in Diversity"

ARGOVIA
9 ore

Puntava il fucile contro i passanti, arrestato un 39enne

L'uomo si era rintanato in casa ma poco dopo mezzanotte si è consegnato alla polizia. Alla base, forse, una discussione di poco conto

FOTO
SVIZZERA
11 ore

Non un'onda, ma una marea viola: ieri erano più di 500'000

«Il 14 giugno 2019 passerà alla storia come la più grande azione politica nella storia elvetica dallo sciopero generale del 1918», scrive USS

VIDEO
GRIGIONI
12 ore

«Il nostro bussino è stato spazzato via dalla corrente»

Parlano i due turisti tedeschi che stavano dormendo nel loro mezzo posteggiato a Splügen quando è scoppiato il nubifragio. I soccorritori: «Hanno avuto molta fortuna»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report