Archivio Keystone
SVIZZERA
03.01.18 - 06:590
Aggiornamento : 08:32

Raffiche a 146 km/h sul Säntis, Burglind è arrivata

La tempesta ha raggiunto il Nord delle Alpi: la fase più critica è attesa tra le 10.00 e le 12.00 quando il vento potrà raggiungere anche i 130 chilometri orari in pianura

BERNA - Venti fino a 130 chilometri orari in pianura. Addirittura fino a 150 in montagna. La tempesta Burglind era attesa. Ed è puntualmente arrivata a Nord delle Alpi. La fase più critica è prevista tra le 10.00 e le 12.00 di oggi. «È la tempesta più violenta dai tempi di Lothar (vedi box)», precisa il meteorologo di Meteonews Roger Perret.

Raffiche a 146 chilometri orari sul Säntis - Il vento ha iniziato a soffiare impetuoso già nel corso della notte. Sul Säntis, montagna situata tra i due semi cantoni di Appenzello e San Gallo, alle 4.00 del mattino sono state misurate raffiche che raggiungevano la velocità di 146 chilometri orari. Sulle pianure del Canton Soletta la forza del vento ha invece toccato i 116 km/h a Rünenberg. Al momento non si segnalano ancora danni provocati dalla tempesta.

Strada chiusa a Zurigo - La strada tra Dietikon e Kloten è stata chiusa in entrambe le direzioni a causa del forte vento. All'aeroporto di Zurigo per ora la situazione non è critica. Le raffiche hanno raggiunto (per ora) la velocità di 50 chilometri orari e non hanno ritardato le operazioni di volo.

Pioggia battente - La tempesta è accompagnata da forti piogge, che hanno investito in particolar modo la Svizzera occidentale.

18 anni (e qualche giorno) dopo Lothar - L'uragano Lothar colpì la Svizzera il giorno di Santo Stefano del 1999. Quel 26 dicembre di 18 anni fa il nostro Paese fu devastato dalla forza della tempesta. I venti spirarono impetuosi e furono registrate velocità da capogiro: 249 km/h sulla Jungfrau e 241 km/h sull'Üetliberg, la collina che domina Zurigo (241 km/h). Lothar provocò morte e devastazione su gran parte del territorio elvetico (il Ticino e la Svizzera sudorientale furono risparmiati) sia direttamente che indirettamente. La tempesta uccise infatti 14 persone nel 1999, mentre altre 15 persero la vita l'anno successivo durante i lavori di sgombero nei boschi. I danni materiali furono immensi:  600 milioni di franchi agli edifici e 750 milioni per danni e costi successivi legati alle foreste.

 

Lettore 20 Minuten
Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Helena Zaugg Wildi 2 anni fa su fb
Bella foto del Säntis!?
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
58 min
Raddoppiano contagi e ricoveri, aumentano i morti
La percentuale dei tamponi effettuati ieri risultati positivi è del 19,8%.
SVIZZERA
1 ora
Brivido nei cieli: gli F/A-18 non potevano vedere l'elicottero
Sono terminate le indagini relative a un pericoloso avvicinamento che ha avuto luogo nel 2018 sopra il lago di Zurigo
SVIZZERA / GERMANIA
2 ore
800 robot di ABB in viaggio: direzione Volkswagen
La commessa porterà alla produzione di veicoli elettrici nella sede di Hannover
SVIZZERA
2 ore
Credit Suisse abbraccia Axa per lanciarsi nelle assicurazioni
La collaborazione permetterà a Credit Suisse d'integrare soluzioni assicurative nel suo servizio digitale
SVIZZERA
3 ore
Riparabile o no? «Ditelo nell'etichetta»
In un sondaggio i consumatori chiedono un'etichettatura diversa per computer e smartphone
GINEVRA
5 ore
Due reinfezioni da Covid-19 segnalate a Ginevra
Le autorità non hanno ancora confermato ufficialmente questa circostanza
SVIZZERA
5 ore
Coronavirus: Nestlé non si fa scalfire
Il colosso alimentare ha registrato una crescita organica del 3,5% nei primi nove mesi dell'anno.
GINEVRA 
17 ore
Gli ospedali universitari attivano il dispositivo di gestione delle crisi
Raddoppiato in pochi giorni il numero di infetti.
SVIZZERA
18 ore
«Stiamo volando a vista invece di pianificare le prossime mosse»
L'idea è sapere in anticipo quali restrizioni entreranno in vigore a partire da quale soglia di gravità della situazione
SVIZZERA
21 ore
Test rapidi: risultati affidabili in 15 minuti
Dal 25 settembre Unisanté sta conducendo uno studio sui test rapidi.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile