keystone
NEUCHÂTEL
20.12.17 - 11:200

Cantone senza budget per il 2018

Il voto non ha ottenuto la maggioranza qualificata di tre quinti in Gran Consiglio

NEUCHÂTEL - Il canton Neuchâtel non ha adottato il budget per il 2018. I dibattiti al Gran Consiglio in merito a un disavanzo di 50 milioni di franchi non hanno portato a risultati. Il voto, avvenuto poco prima dell'una di notte, non ha infatti ottenuto la maggioranza qualificata di tre quinti.

Per essere approvato il budget 2018 necessitava di 69 voti su un totale di 115, mentre il risultato finale è stato di 63 voti a favore, 48 opposizioni e 4 astensioni.

L'UDC ha respinto il budget, poiché il deficit era ben distante dal limite imposto dal freno all'indebitamento, che si situa a 19 milioni. Gli altri partiti hanno condotto le ultime trattative, nel tardo pomeriggio di ieri, per cercare di trovare un compromesso migliorando di 10 milioni il budget, ma senza successo.

Nonostante le concessioni della sinistra, il PLR ha giudicato insufficienti gli sforzi di risparmio. Inoltre, alcuni miglioramenti previsti sulle entrate sono rischiosi, ha affermato il presidente del gruppo liberale-radicale al Gran Consiglio Olivier Lebeau, precisando che la rinuncia a un budget è un segnale di "fiducia" nei confronti del governo, che ora dovrà «prendere decisioni coraggiose e giudicare ciò che è indispensabile o meno».

Baptiste Hurni, presidente del gruppo socialista al Gran Consiglio, ha ricordato invano i rischi di non disporre di un budget: «Non è dimostrando l'incapacità di lavorare assieme che guadagneremo punti nei confronti della Berna federale», ha detto, riferendosi alle aspettative del canton Neuchâtel in materia di finanziamenti delle infrastrutture.

Poco prima del voto finale, il direttore del Dipartimento delle finanze cantonali Laurent Kurth (PS) ha criticato la «voglia morbosa» da parte della destra di vedere cosa potrebbe accadere se il Cantone non dovesse disporre del budget. Secondo il capo delle finanze si tratta di dimenticare le responsabilità nei confronti di 180'000 abitanti.

L'assenza di un budget fa entrare il cantone in un «terreno sconosciuto», ha aggiunto Kurth, secondo cui alle difficoltà finanziarie si aggiunge anche «una crisi istituzionale senza precedenti».

«Caos, perdita di energie, tempo e risorse finanziarie», ha tuonato il presidente del governo Laurent Favre (PLR). «Nessuno illuda sé stesso» pensando all'esempio del canton Ginevra, che senza aver adottato il budget per il 2016 aveva chiuso con cifre nere. Questo era dovuto alle entrate eccezionali di 480 milioni di franchi, mentre il bilancio per il 2018 è stato appena adottato con un deficit di 186 milioni di franchi.

Il canton Neuchâtel sarà senza budget per l'intero anno, a meno che un nuovo progetto non arrivi sul tavolo all'inizio del 2018. Il Consiglio di Stato si troverebbe impossibilitato a investire e a limitarsi solo alle spese strettamente necessarie.

Kurth ha rilevato che a causa dell'assenza di un budget, il Gran consiglio ha l'obbligo di votare un decreto di aumento delle tasse. Ma dopo una discussione con l'ufficio presidenziale del Gran Consiglio è stato deciso di richiedere un parere legale all'esterno del cantone per chiarire la situazione.

Commenti
 
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report