20 Minuten / Keystone
BERNA
15.12.17 - 09:480
Aggiornamento : 11:58

Ordina l'ecstasy su Internet, ma anziché il postino arriva la polizia

Cinque pastiglie acquistate sul Darknet inguaiano un 25enne che critica il blitz della polizia: «Quel giorno hanno perquisito la casa. Da allora soffro di attacchi d'ansia»

BERNA - Ordina l’ecstasy sul Darknet e si ritrova la polizia a casa. È successo a Thomas*, un 25enne che ha scoperto l’LSD durante l’ultima estate. «L’esperienza mi era piaciuta e quindi ho deciso di provare altro ordinando cinque pillole di ecstasy dai Paesi bassi».

Thomas ha controllato la sua buca delle lettere ogni giorno, ma non ha mai trovato nulla. Ha quindi ricontattato il venditore che gli ha promesso un’ulteriore spedizione gratuita. Ma invece del pacchetto desiderato, il 25enne si è ritrovato la polizia alla porta.

«Un'esagerazione» - Una decina di agenti si è presentata da Thomas con un mandato di perquisizione. Il sospetto era la violazione della legge sugli stupefacenti. Ma il giovane non ci sta: «Mi sembra esagerato per cinque pillole di ecstasy». Il 25enne sostiene di essere stato collaborativo e di avere consegnato di sua spontanea volontà ai poliziotti le sostanze che aveva in casa: cinque grammi di marijuana e cinque grammi di funghi psicoattivi. E insiste: «Sarebbero bastati due agenti, invece si sono presentati in dieci».

Seguita procedura - Il portavoce della polizia Christoph Gnägi ha spiegato che «queste operazioni non possono essere svolte come un normale controllo con due agenti. È prevista una precisa procedura. La perquisizione viene sempre eseguita in determinate modalità, che la rendano il più possibile rapida ed efficiente».

Thomas, tuttavia, non è convinto: «È come sparare a un passero con un fucile». E sostiene anche di avere delle conseguenze in seguito a quell’episodio: «Soffro d’ansia, mi spavento ogni volta che suona il telefono o il campanello. Ho paura di quello che i miei vicini pensano di me ora».

Il 25enne non è però pentito: «La prossima volta ordinerò le pillole dai fornitori svizzeri».

*nome noto alla redazione di 20 Minuten

1 anno fa «Vi accompagno negli angoli più oscuri del web»
TOP NEWS Svizzera
SONDAGGIO
SAN GALLO
4 ore

Attenzione al correttore automatico, rischia di rovinarvi le vacanze

Durante la prenotazione di un volo, il correttore automatico ha cambiato il nome di una passeggera da Andrina ad Adrian. Le è stato quindi chiesto di acquistare un nuovo biglietto aereo

BERNA
5 ore

Caricato da un toro, pensionato soccombe alle ferite

Il 74enne è deceduto oggi in ospedale dopo essersi imbattuto nell'animale sabato ad Adelboden

SVIZZERA
6 ore

Jihadista ginevrino catturato in Siria, Berna conferma l'arresto

L'uomo sarebbe stato rintracciato dopo tre mesi di fuga e arrestato lo scorso 18 giugno dalle milizie curde in un'azione coordinata nei pressi di Baghuz

LUCERNA
8 ore

Ubriaca e con lo pneumatico a pezzi

La 45enne è stata fermata nella notte a Ebikon. Immediati il ritiro della patente e la denuncia

SONDAGGIO
SVIZZERA
8 ore

La vacanza in Egitto divide: tra paura e sicurezza nel resort

Dal Regno Unito questa settimana non partiranno voli per Il Cairo a causa dell'allarme terrorismo. Le compagnie svizzere non hanno seguito l'esempio

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile