Fotolia
SVIZZERA
12.12.17 - 08:350

«Facebook? Roba da vecchi», e altre abitudini digitali dei giovani svizzeri

Che preferiscono Instagram e Snapchat «perché lì non ci sono i parenti», amano lo streaming ma non digeriscono la pubblicità sul web

ZURIGO - Su Facebook ci sono mamma e papà, pure la zia e la nonna. Ma i teenager invece... disertano. Il motivo? Sono tutti su Instagram e Snapchat, come conferma lo studio sui consumi digitali dei 15-24enni redatto da Igem e che ha interpellato 1'757 giovani svizzeri.

Il digiMonitor 2017, questo il nome della ricerca, mette in luce un'ineluttabile tendenza: il social di Zuckerber continua a perdere terreno fra gli adolescenti, solo il 55% di loro ne fa uso attivo. Vanno invece benissimo Instagram e Snapchat utilizzate dal 75% dei giovani.

Come si spiega questa evoluzione? Da una parte l'importanza dell'immediatezza e giocosità dell'aspetto visuale e della «cultura del selfie», come spiega l'esperto di social media Jürg Kobel, dall'altro c'è anche la voglia... di scappare dai parenti che ormai su Facebook hanno fissa dimora: «Snapchat & co. sono luoghi esclusivi, con regole che gli “anziani” non capiscono».

A disincentivare l'uso di Facebook anche la presenza invadente di pubblicità e il fatto che, spesso e volentieri, si finisce per discutere di «cose troppo serie». Quest'ultimo aspetto però potrebbe avere un appeal: «quando i ragazzi cresceranno potrebbero volerci ritornare».

Tutti con WhatsApp

È solo il 2% la percentuale dei 15-24enni che non è raggiungibile su WhatsApp. Il 98% dei giovani svizzeri, inoltre, usa lo smartphone ogni giorno. In calo costante l'uso di tablet e laptop. Va sempre fortissimo, invece, la televisione.

Streaming, che passione

Il 40% dei giovani ha un abbonamento Netflix e ne fa uso regolare. La percentuale sale al 50% quando si parla di musica e Spotify anche se solo il 10% la ascolta ogni giorno.

Ma la pubblicità... meglio di no

Il 33% dei 18-24enni sentiti da Igem utilizza nel suo browser dei software per bloccare la pubblicità sui siti web visitati. Una percentuale superiore rispetto alla popolazione media (che è del 25%). Particolarmente entusiasti dei programmini di adblocking sono i giovani svizzeri tedeschi: il 50% degli intervistati, infatti, ha dichiarato di farne uso.

Commenti
 
Shankara Passarella 2 anni fa su fb
Non hanno tutti i torti :)
Frankeat 2 anni fa su tio
Per l'ultimo paragrafo, ditemi voi chi è contento della pubblicità sul web, nonostante sappiamo che sia necessaria. Quindi, per quanto mi riguarda, quando posso faccio uso di plugin per Chrome. Ad esempio uBlock Origin per (quasi) tutta la pubblicità in navigazione e YouTube Adblocker che invece blocca gli spot che ci sono all'inizio di alcuni video.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
54 min
BNS, i tassi negativi sono «sempre necessari»
La Banca nazionale svizzera ha ribadito oggi la propria disponibilità a intervenire all'occorrenza sul mercato dei cambi, che «rimane fragile»
VAUD
1 ora
Non sa abbastanza bene il tedesco: 22enne romando escluso da Swisscoy
Il centro di competenza dell'Esercito non indicava alcun livello minimo per accedere alla formazione: «È per non scoraggiare nessuno»
SVIZZERA
3 ore
Ecco il primo rifugiato con un impiego fisso presso La Posta
L'azienda descrive così Henok Afewerki: «Da ragazzo dal futuro incerto a collaboratore della logistica con ottime prospettive»
FOTO
SAN GALLO
3 ore
Ne hanno fatto esplodere un altro
Preso di mira la notte scorsa un bancomat a Sevelen. I danni ammontano a circa 100mila franchi
SVIZZERA
3 ore
Svizzeri in vacanza? Sicurezza e prossimità
Il TCS ha elencato una serie di consigli per le vacanze all’estero
ZURIGO
4 ore
«Mentre camminavo la scarpa ha iniziato a squagliarsi da sola»
L'incredibile vicenda accaduta a una zurighese. La colpa sarebbe del dispositivo antitaccheggio nella suola, per gli esperti però è un enigma
SVIZZERA
4 ore
Preferenza indigena e obbligo d'annuncio: «Raccontiamola giusta»
Lorenzo Quadri interpella il Consiglio federale chiedendo di fare luce sulla reale efficacia della misura implementata nel 2018
GINEVRA
5 ore
È il grande giorno del Léman Express
La rete - sulla quale circoleranno 240 treni al giorno - viene inaugurata oggi. Fra tre giorni sarà aperta al pubblico
SVIZZERA
6 ore
La ripresa congiunturale? Solo nel 2021
Gli esperti della SECO pronosticano che il PIL continuerà a crescere anche l'anno prossimo (+1,7%) e quello seguente (+1,2%)
SVIZZERA
6 ore
Clorotalonil, scatta il divieto in tutto il Paese
L'UFAG ha revocato l'autorizzazione ai prodotti fitosanitari contenenti il fungicida. L'utilizzo sarà vietato dal prossimo 1° gennaio
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile