Immobili
Veicoli
Keystone
BERNA
30.11.17 - 19:470

Un centinaio di medicinali sarà meno caro dal 2018

In media il prezzo scenderà del 14%

BERNA - Il prezzo di un centinaio di medicinali scenderà in media del 14% dal prossimo gennaio. Lo ha annunciato stasera l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) precisando che finora sono stati valutati circa la metà dei farmaci contenuti nella lista delle specialità rimborsate dall'assicurazione obbligatoria. Il riesame dei medicamenti, che avviene ogni tre anni, sarà terminato fra due settimane circa.

Ogni anno l'UFSP esamina un terzo dei medicamenti che figurano sul cosiddetto elenco delle specialità (ES). A seguito di una sentenza del Tribunale federale del 2015, l'ordinanza che regola la fissazione dei prezzi dei farmaci è stata modificata nella primavera 2017. "D'ora in avanti il riesame dei medicamenti dovrà essere svolto sulla base di un confronto con i prezzi praticati all'estero e di un confronto terapeutico trasversale. I risultati che emergeranno da questi due confronti saranno ponderati in egual misura nella fissazione dei prezzi", precisa l'UFSP in una nota.

L'ammontare dei risparmi realizzati con la riduzione dei prezzi potrà essere calcolato solo alla fine di questa fase del riesame, che si concluderà a metà dicembre. L'UFSP prevede che si aggireranno attorno ai 180 milioni di franchi in tre anni, quindi in media a 60 milioni di franchi all'anno.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GI 4 anni fa su tio
Servirà per addolcire il "già" previsto ulteriore aumento dei premi delle CM??
TOP NEWS Svizzera
SONDAGGIO
SVIZZERA
1 ora
Lavorare quattro giorni alla settimana con lo stesso stipendio
È così in alcune grandi aziende internazionali. Ma alcune piccole imprese elvetiche stanno sperimentando il modello
VAUD
3 ore
Grave incidente sulla A9: un morto e tre feriti
È successo oggi all'altezza di Chardonne, nel Canton Vaud. In un secondo incidente si registra un ulteriore ferito
SVIZZERA
6 ore
Piloti vaccinati a terra, anche se servirebbero in cabina
Swiss resta ferma sull'obbligo di vaccinazione. E cancella i voli in assenza di personale
SVIZZERA
7 ore
«Influenza per i vaccinati? È un affronto»
L'infettivologo ticinese Andreas Cerny mette in guardia sui rischi della nuova strategia federale su Omicron
BERNA / SVEZIA
9 ore
Schianto mortale in Svezia: il camion circolava illegalmente
Il mezzo scontratosi con il minibus che trasportava sette giovani svizzeri appartiene a una ditta che estrae minerali.
SVIZZERA
11 ore
Un registro svizzero degli strascichi
Diversi scienziati invocano uno studio sistematico dei casi di long-Covid. Per capire cosa ci aspetta
SVIZZERA
1 gior
«Meglio pensare che siamo tutti già contagiati»
Il governo rinuncia alla strategia dei test? Per l'organizzazione dei laboratori medici, avrebbe senso
SVIZZERA
1 gior
«Dose booster? I più giovani preferiscono ammalarsi»
La popolazione non a rischio mostra reticenza rispetto alla vaccinazione di richiamo.
BERNA/LUCERNA/SAN GALLO
1 gior
Stazioni sciistiche prese d'assalto
Il sabato soleggiato ha portato numerosissimi appassionati sulle piste, provocando lunghe code.
SVIZZERA
1 gior
Il Consiglio federale? «Indecisi e assetati di potere, non osano»
Il Presidente dei Verdi, Balthasar Glättli, ha criticato l'inazione del Consiglio federale
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile